Mercoledì 15 Agosto 2018
   
Text Size

Il viaggio emozionale con i Dr Babs incanta il pubblico

Dr Bass Casamassima (1)

Quanto premesso da Vito Nanna nello scorso numero circa la presentazione del concerto è stato mantenuto e anche superato nelle aspettative, perché a Gioia del Colle, in un Teatro Rossini gremito da fan, curiosi, amici e parenti, i nostri tre beniamini hanno incantato un pubblico che a fine spettacolo poco aveva voglia di andar via.

Dr Bass Casamassima (3)

I magnifici tre sono il Dr. Babscostola dell’indimenticabile gruppo casamassimese Zimbra, e cioè Enzo Bellomo, Giuseppe Cupertino, Maurizio Lampugnani, ognuno in perfetta simbiosi con il suo ruolo di compositore-pianista-tastierista, autore-interprete, compositore-percussionista. Un trio che ha dimostrato con tutte le sue forze la volontà di continuare a stare in gioco e che l’affiatamento, l’esperienza accumulata in tanti anni e la professionalità senz’altro premieranno.

Con "Elementa - Storie e suoni dal sud del mondo", con essi abbiamo compiuto il viaggio promesso attraverso i 4 elementi Terra, Aria, Acqua e Fuoco, facendoci trasportare sulle note dal sapore etnico-europeo dei magnifici brani composti da Bellomo e Lampugnani su testi di Cupertino e Emma Cannavale, ma anche su quelle degli intramontabili brani di Domenico Modugno (“Amara terra mia”) e di Pino Daniele (“Chi tene ‘o mare”), la Terra e l’Acqua, inneggianti con struggente malinconia luoghi lontani e vicini invasi da un animo costretto alla peregrinazione fisica e spirituale, e ancora l’Acqua in “Aqua nova” in cui nel dialetto pugliese di una Puglia anch’essa a sud del mondo, si intravedono "Nuvole che colmano fiumi, fiumi che sgorgano dalla terra, fontane che riempiono vite come fossero fontane", tutti magistralmente eseguiti da Giuseppe Cupertino che ancora una volta ha colpito emotivamente il pubblico, con la sua interpretazione cantata-recitata accompagnata da una eloquente gestualità.

Dr Bass Casamassima (2)

Non da meno i suoi compagni di viaggio, l’appassionato e caliente Lampugnani e l’emozionatissimo Bellomo, insieme e negli assoli, ci hanno trasportato nei luoghi del sud del mondo, vissuti più volte dai due compositori, ma ai quali anche noi stessi apparteniamo, ricchi di culture millenarie che il prepotente potere economico del mondo occidentale tende sovente a soffocare. Senza dubbio l’opera va dedicata a “quei popoli dimenticati, agli immigrati, a chi soffre più del dovuto questo momento di enorme crisi”, così come da tempo inneggia il maestro Enzo Avitabile, tra i più grandi cantori del sud del mondo, che ha instradato alle contaminazioni musicali tra i suoni provenienti dall'Africa e dal Sud America con i nostrani, in specie partenopei... il pathos, la ricerca e la bravura di Dr Babs possono davvero calcarne le orme e gli intenti, e con Elementain cui i suoni del sud si mescolano con quelli più tipicamente mediterranei, con sprazzi europei, sono sulla buona strada.

Dr Bass Casamassima (4)

Un viaggio non solo fisico, perché il sud del mondo può essere metaforicamente anche dentro di noi. Nel viaggio sono stati coadiuvati da due musicisti eccezionali, Pino Mazzarano alle chitarre e Cristian Abbattista al basso elettrico, dalle splendide voci ricche di toni di Gabriella Schiavone del gruppo Faraualla e Gianna Montecalvo, e due leggiadre danzatrici in una particolare e accattivante coreografia. E a proposito di sud del mondo, i proventi saranno devoluti in beneficenza alla Fondazione Nuova Specie ONLUS di Troia che si occupa di disagio diffuso, un fenomeno dilagante e destrutturante dovuto alla insoddisfazione della vita orientata verso falsi miti e aspettative, e per i quali è in costruzione il Villaggio Quadridimensionale.

Non resta che seguire e sostenere questi valenti musicisti casamassimesi con orgoglio e passione, aspettandoli a casa.

MARILINA PAGLIARA

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI