Lunedì 16 Settembre 2019
   
Text Size

Forza venite gente

musical forza vente gente


La magia del musical per ricordare Antonio Busto

 

Nello scorso numero del giornale invitavamo la popolazione a non mancare ad una serata che si preannunciava ricca di emozioni. Così è stato! Ancora una volta l'associazione “La Vita è un Inno... Cantalo”, con il suo coro diretto dal maestro Pietro Barbieri, non ha deluso le aspettative di quanti, sabato 10 dicembre, malgrado la concomitanza di diverse manifestazioni culturali in paese, gremivano la Chiesa Regina Pacis del Baricentro per assistere al musical di Castellacci – Paulicelli “Forza venite gente”.

Durante lo spettacolo, organizzato dall'associazione V.I.C. in collaborazione con l'ass. “Antonio Busto”, sotto il patrocinio del Comune di Casamassima, i protagonisti Giamarco Volza e Martina Gintili, hanno ripercorso, commuovendo il pubblico, la storia di San Francesco d'Assisi.
Il giovane, figlio del ricco mercante di stoffe Pietro di Bernardone, destinato ad una vita di ricchezze, cambiò radicalmente la propria esistenza, suscitando l'ira paterna. Con la conversione, Francesco decise di rinunciare ai beni terreni per dedicarsi all'annuncio del Vangelo e al servizio dei poveri, predicando l'amore verso Dio e verso il creato.

Tutta la parte recitativa era affidata ai due attori provetti, Vito Nicassio e Cecilia Birardi, nei personaggi di Pietro Bernardone e della Cenciosa che, con i loro dialoghi e monologhi, in maniera ora comica ora drammatica, introducevano o commentavano le ventitré scene cantate di cui è composto il musical: da quando Francesco si spogliò dei suoi abiti borghesi per indossare il saio, all'incontro con Sorella Provvidenza prima e Sorella Povertà dopo, interpretate dalle voci di Pina Schiavone e Margherita Settanni; alle notti trascorse nella casa del padre a parlare con l'Angelo Biondo, Chiara Liso; come Francesco riuscì ad addomesticare un ferocissimo lupo ed a sfuggire alla tentazione del diavolo, parti, queste, svolte entrambe dal regista Gerardo Gentili; fino all'abbandono del Santo tra le braccia di Sorella Morte, la ballerina nonché coreografa del musical, Angela Iacovelli.

Proprio a Gerardo Gintili e ad Angela Iacovelli che, a pochi giorni dal musical, pronunciarono un timido “ni”, circa la difficoltà di curare la scenografia e le coreografie, rispondiamo che il loro duro lavoro, unito all'impegno del direttore artistico e musicale, il baritono casamassimese Pietro Barbieri, e all'aiuto reciproco di tutti, ha portato buoni frutti. Grazie agli ambienti ricreati sullo sfondo, ai costumi di Lucia Carabellese e Porzia Palmieri, all'esecuzione delle musiche, alle performances del corpo di danza ed ogni altro minimo dettaglio non lasciato al caso, l'associazione “La Vita è un Inno...Cantalo” è perfettamente riuscita a far immedesimare i presenti nel racconto della vita del frate, resa attuale dal conflitto tra genitori e figli, dalla ricerca della pace non di certo attraverso la guerra, dal bisogno di ricchezza più spirituale che materiale.

Ciao Antonio! “Forza venite gente” è dedicato a te. Di sicuro, il suo messaggio di speranza, salendo al cielo, ha toccato il tuo cuore. Perché credevi tanto in Casamassima e ti sei sempre speso per insegnarlo anche a noi.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.