Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

Domenica di fuoco

19399683_10213148331452029_2466830529685765353_n

 

L’Italia è piena di auto abbandonate e spesso volutamente incendiate da chi “vuol disfarsene” in maniera non certo legale: un auto abbandonata specialmente se incendiata, è a tutti gli effetti è un rifiuto speciale.

Facciamo questa premessa perchè domenica scorsa 25 giugno, una Smart senza assicurazione è stata bruciata. Il rogo, sviluppaatosi violentemente verso le 19,00 del pomeriggio ha fatto alzare imponenti fiamme e molto fumo, tanto da minacciare le auto vicine. Per fortuna non vi è stato nessun danno a persone, edifici o altri veicoli, ed il rogo è stato domato dai Vigili del Fuoco distintisi ancora una volta per la loro professionalità.

Ricordiamo che un’auto abbandonata, per essere definita tale, deve soddisfare una di queste caratteristiche: dev’essere senza targa, essere inutilizzabile o creare intralcio in un’area pubblica o essere, come in questo caso, senza assicurazione. Stando a quello che dicono i residenti, la zona di via Turi sarebbe piena di auto abbandonate ed in particolare senza assicurazione, abbandonate presumibilmente per non pagare il bollo per la demolizione o perchè rubate. Nel nostro caso sembra impossibile riuscire a risalire ai colpevoli, ad ogni modo le Forze dell’Ordine stanno investigando per comprendere la natura doloso o meno di questo episodio e di altri casi simili verificatesi negli ultimi mesi. 

Foto Elisa Xena Massaro


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI