Avevamo un eroe tra noi

Gianvito Gioia

 

La notizia ci inorgoglisce ma ci fa anche capire come abbiamo "perso" un uomo dal grande valore. Parliamo del tenente Gianvito Gioia, che a marzo scorso ha lasciato la Polizia Locale di Casamassima, dove da anni operava, per assumere l'incarico di Comandante della Polizia Locale di Minervino Murge. Veniamo a sapere che l'ormai comandante Gioia si è distinto per il suo valore e questo costituisce per Casamassima un forte motivo di orgoglio, dal momento che Gioia era oramai nel cuore dei casamassimesi (è sposato anche con una casamassimese).

I fatti risalgono a venerdì 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica. A Minervino era in svolgimento la cerimonia con annesso corteo per le vie principali del paese. Pochi minuti prima, una pattuglia dei Carabinieri aveva intercettato una moto con due soggetti a bordo che procedeva ad alta velocità ed aveva ignorato l'alt degli agenti; anzi, il conducente aveva persino accelerato, dirigendosi pericolosamente verso il corteo.  I partecipanti alla cerimonia, hanno cominciato a scappare e a riversarsi sul ciglio della strada. Ed è allora che il Comandante della Polizia Locale di Minervino Murge, Gianvito Gioia, a rischio della propria vita, si è buttato davanti alla moto, nel tentativo di fermare i malviventi. Il mezzo tuttavia ha continuato la sua folle corsa, ferendo, per fortuna lievemente, il comandante ed anche  il Maresciallo Antonio Carnicelli e un volontario della Protezione Civile, venuti in soccorso di Gioia.

L’inseguimento si è concluso pochi minuti dopo, con il fermo da parte dei Carabinieri. Il corteo è comunque proseguito come da copione e, dopo l’apposizione della corona commemorativa, l’assessore Michele Nobile nel proprio intervento ha richiamato i valori indissolubili su cui è fondata la nostra Repubblica, ringraziando successivamente per il coraggio e la prontezza di riflessi di coloro che pochi istanti prima hanno scongiurato una possibile strage.

Il "nostro" Gianvito Gioia si è dunque distinto per audacia ed altruismo. Un coraggio che probabilmente ha maturato in sé negli anni di servizio a Casamassima. Complimenti Comandante Gioia!

 

Foto Amo Casamassima