Mercoledì 19 Settembre 2018
   
Text Size

Tragica morte di una bimba di tre mesi

ospedaletto

 

Nella primissima mattina del 30 maggio, una bambina casamassimese di soli tre mesi è morta al Giovanni XXIII, l'ospedale pediatrico di Bari dove la piccola era ricoverata da due giorni per problemi respiratori e diagnosi di bronchiolite, un'infezione virale acuta che colpisce il sistema respiratorio dei bambini di età inferiore ad un anno.

Secondo le prime ricostruzioni, fino alla notte le condizioni cliniche della piccola era apparse stazionarie: intorno alle ore 2, dopo l'ultima poppata, si era addormentata nella sua culla. All'alba la tragica scoperta: la bambina aveva smesso di respirare. I genitori  hanno nell'immediato allertato la polizia ed hanno provveduto a sporgere denuncia.

Il pubblico ministero di turno, il dott. Baldo Pisani, ha aperto un fascicolo in cui viene ipotizzato il reato di omicidio colposo a carico dei tre medici che hanno avuto in cura la bambina. Un atto dovuto, preceduto dal sequestro delle cartelle cliniche e dall'acquisizione agli atti della denuncia dei genitori.

Nei prossimi giorni, invece, si procederà con l'esame autoptico affidato al medico legale Francesco Introna e al neonatologo Nicola Laforgia del Policlinico di Bari. Sarà l'esito di tale perizia a stabilire con certezza le cause della morte e a consentire una valutazione delle eventuali responsabilità dei sanitari.

Per rispetto dei genitori e dell' immenso dramma che si è consumato, eviteremo di addentrarci in ulteriori particolari. In attesa dell'esito dell'attività inquirente che, di certo, darà risposte ai molti dubbi che la vicenda apre, non possiamo che porre le nostre desolate condoglianze alla famiglia.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI