Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

NASCONDEVANO COCAINA IN MURETTO A SECCO

Droga_Casamassima_1_640_x_300

Arrestati Vincenzo Marsala e un gestore di un negozio residente a Turi.

Le indagini proseguono con le intercettazioni telefoniche.

Stavano prelevando la droga dalla fessura di un muretto a secco e sono finiti in manette. Si tratta di Vincenzo Marsala, 35enne di Casamassima, vecchia conoscenza delle Forze dell’Ordine e del gestore di un negozio sito nello stesso comune, un 36enne originario della Germania, da anni residente a Turi.

Da tempo i Carabinieri della Stazione di Casamassima seguivano gli strani movimenti di tossicodipendenti presso un negozio ubicato in pieno centro. I militari hanno tallonato il titolare e il suo amico, e finalmente, ieri sera sono riusciti a individuare il luogo dove nascondevano la droga, traendoli in arresto.

I due sono stati sorpresi mentre, giunti in via Conversano - all’estrema periferia di Casamassima - a bordo di un’Audi A4 del commerciante - si accingevano a prelevare la droga nascosta in una nicchia ritagliata all’interno del muretto in pietre “a secco”. Nella circostanza gli operanti hanno sequestrato, oltre a 65 grammi di “cocaina” pura, parzialmente suddivisi in dosi pronte per essere spacciate (tenute in contenitori in plastica per chewingum), anche 5 cellulari, diversi rotoli di nastro adesivo bianco, l’autovettura e 500 euro in contanti, ritenuti provento dell’ illecita attività.

I due sono poi stati associati presso la Casa Circondariale di Bari e dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

LE INDAGINI - Le indagini non si fermeranno con i due arresti, poiché attraverso l’esame del traffico telefonico, si cercherà di risalire alla clientela che, verosimilmente, proviene da diversi comuni contermini.

 

Commenti  

 
#2 francesco m 2010-12-05 22:01
non avete ancora capito che prima o poi finisce tutto?
 
 
#1 Giovanni P. 2009-11-30 11:25
basta con la droga! basta. Ragazzi non fate del male a voistessi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI