Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

CIMITERO, SEQUESTRATA UNA CAPPELLA

cimitero 02

Nuovi sigilli ad opera del Nope (Nucleo operativo polizia edilizia) su una cappella privata all’interno del cimitero comunale. Il sequestro preventivo è scattato la settimana scorsa dopo che gli stessi agenti del Nope il 5 dicembre avevano accertato l’abuso edilizio (accertamento scattato a seguito di una segnalazione) riscontrando anomalie nei permessi a costruire all’interno dell’area cimiteriale. Mancavano infatti i titoli per procedere con l’edificazione della cappella di famiglia (zona sud numero 29) che fanno riferimento all’istanza presentata al Comune di Casamassima dagli interessati nell’aprile 2007 e registrata a Bari nel successivo luglio.

Ai sensi dell’art. 321 3° comma bis del vigente Codice di procedura penale è scattata la procedura d’urgenza del sequestro giudiziario preventivo del cantiere edile per il suolo concesso in uso a Giuseppe Gargaro. Il permesso di costruire non era stato concesso all’impresa esecutrice dei lavori, al committente dei lavori (lo stesso Giuseppe Gargaro) e al progettista nonché direttore dei lavori (il geometra Giuseppe Spinelli).

La struttura della cappella – allo stato rustico e non ancora ultimata – era anche sprovvisto del ‘cartello di cantiere’, violando così l’art. 27, comma 4, del Dpr 380/2011.

cimitero 03

Ci sarebbe pure incongruenza nella cronologia degli atti, visto che la richiesta del permesso di costruire è del 6 aprile 2007 a firma del geometra Spinelli, e la stipula dell’atto di concessione è successiva (del 29 giugno 2007). Questo farebbe ipotizzare un avvio dei lavori cui far seguire (probabilmente) qualche atto condonante (?).

Il fascicolo depositato agli atti del Comune, inoltre, sarebbe carente della comunicazione dei calcoli in cemento armato all’Ufficio del Genio civile (violazione di legge, art. 93 R del Dpr 380/2011). Ne consegue che tutta l’attività edilizia sarebbe abusiva, come confermato dal Gip che ha convalidato il sequestro.

Trattandosi non di residenza privata ma di cimitero comunale gli atti relativi al sequestro sono stati notificati anche al sindaco, al segretario comunale, al capo del Servizio Appalti e contratti e al capo dell’Ufficio tecnico.

Il Nope, ricordiamo, è stato istituito con delibera di giunta nell’ottobre scorso.

[da La voce del paese del 17 dicembre]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.