Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

LAMA S. GIORGIO, PERICOLO DANNI AMBIENTALI

lama s. giorgio_appello

Il Comitato Pro Lama sta svolgendo un'azione di sensibilizzazione affinché la Regione Puglia non sversi i reflui dei depuratori direttamente in Lama San Giorgio.

Una situazione di questo tipo, infatti, provocherebbe dei danni seri alla Lama e ai paesi che l'attraversano, danni sia ambientali che igienico-sanitari.

Alleghiamo il documento, lama_san_giorgio_petizioneredatto da diverse associazioni dei diversi Comuni, che ripercorre la situazione sin dal principio.

Preghiamo, inoltre, tutti i lettori di darci una mano inviando questo documento ai loro contatti e se vogliono, attivarsi in merito come più ritengono opportuno, altrimenti inviando al presidente Nichi Vendola l'email allegata invitanNichi-Vendoladolo a rifinanziare il progetto del collettore intercomunale che, secondo noi, è la soluzione ottimale per risolvere il problema e evitare danni catastrofici.

Scaricate la lettera, inserite alla fine il vostro NOME e COGNOME e inviatela all'indirizzo e-mail del Presidente Vendola che è Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Certi che ci sosterrete in questa battaglia in difesa della natura e dell'ambiente, vi ringraziamo e vi salutiamo calorosamente.

Tonio Deramo – per il Comitato Pro Lama Sammichele di Bari

Lettera al presidente regione puglia nichi vendola
Salviamo lama san giorgio storia

Commenti  

 
#4 Maria Nanna 2011-04-28 15:12
Sono sempre più delusa dal modo superficiale con cui ormai generalmente viene trattato l' ambiente. Sempre più spesso esso viene considerato una "malattia", un' entità in serio pericolo da difendere a tutti i costi dalla mano (purtroppo vista solo ed esclusivamente come danno) dell' uomo. So che per i profani, quello di lame e/o fiumi e/o suolo- sottosuolo con vegetazione annessa e connessa è un argomento difficile da digerire, ma molte volte devo rimproverare a questi comitati cittadini privi del sapere tecnico, la diffusa ed assoluta voglia incontrollata di difendere l'ambiente da decisioni di enti e/o governi, voglia quasi cieca e sterile se non messa di fronte ad una lettura professionale e "del professionista" dell' oggetto in questione. Nel primo capoverso di questo comunicato, campeggia in grassetto la scritta "reflui dei depuratori". L' italiano è una lingua apprezzata da tutto il mondo perchè con il suo bagaglio di termini, lascia spazio a pochi dubbi: da questa frase si evince che i reflui da versare nella lama sono passati dai depuratori, ergo si tratta ormai di fluidi depurati che dunque non possono arrecare nessun danno igienico- sanitario a persone e/o cose. Inoltre, la lama è un naturale corso d' acqua che però viene riempito solo durante fenomeni eccezionali. Lama San Giorgio, dunque, ha tutte le predisposidizioni fisiche per divenire collettore di portate d'acqua. E' ovvio che serve una pulizia accurata del letto, ma aggiungerei che la vegetazione posta sui bordi del canale, non può fare altro che migliorare la qualità del terreno in cui l'acqua andrà ad infiltrarsi, non creando ristagni idrici.
 
 
#3 lucia creatura 2011-04-26 16:53
sono la Dott.ssa Agr. Lucia Creatura di Casamassima mi dispiace per chi ha detto che di Casamassima non c'era nessuno.Io c' ero insieme ad altre persone comuni senza ESSERE DI NESSUN PARTITO PERCHè L'AMBIENTE NON è Nè DI DESTRA Nè DI SINISTRA MA TUTTI SIAMO CHIAMATI A DIFENDERE L'AMBIENTE.Mi dispiace che nessun politicante di casamassima era presente,forse tutti a tessere la rete del ragno!!!!!!!!!!!!!!!!Stasere alle ore 19 presso la sala consiliare di rutigliano ci sarà un incontro pubblico tutti sono invitati!!!!!!!!!
 
 
#2 michele 2011-04-25 22:14
peccato che di questa iniziativa non c'è nessuno di casamassima se non i soliti partiti
 
 
#1 vito cassano 2011-04-25 10:43
ho inviato la lettera, ma ho avuto qualche difficoltà. naturalmente per mie incapacità tecniche. Spero non sia il solo, comunque cercate di semplificare. grazie, comunque, per l'opportunità offerta.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI