Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

LA GELMINI E' LEGGE

gelmini

Passa la Riforma Gelmini, ieri pomeriggio anche il Senato ha approvato il testo sull’università con 161 sì, 98 no e 6 astenuti. La Gelmini è legge con i voti a favore di Pdl, Lega e Fli. Finalmente lotta agli sprechi e a parentopoli, niente più rettori a vita e forte responsabilizzazione sul versante finanziario, scientifico e didattico: in buona sostanza è finita l’epoca dei finanziamenti a pioggia.

Ma l’aspetto che convince di più è l’arruolamento del personale: per partecipare ai concorsi è fatto divieto di avere, all’interno dell’ateneo, parentele fino al 4° grado; le università che non procederanno con trasparenza vedranno tagli ai finanziamenti da parte del Ministero. Mentre un direttore generale prenderà il posto del direttore amministrativo e avrà ruolo di manager d’ateneo, con forti responsabilità.

Agli studenti sarà data possibilità di esprimere il proprio parere sull’operato dei professori (per i quali entra in vigore l’obbligo di presenza, da certificare) e questa inciderà sui fondi del Ministero. Pure la ricerca vedrà una riorganizzazione: gli scatti stipendiali arriveranno solo ai professori migliori: in caso di valutazione negativa non si potrà (pure) partecipare come commissario ai concorsi.

Commenti  

 
#1 Annibale 2010-12-25 18:06
FINALMENTE !!! ERA ORA CHE QUALCUNO COMINCIASSE A RIFORMARE IN QUESTA NAZIONE VETUSTA !!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI