Venerdì 15 Novembre 2019
   
Text Size

In pensione il dottor Venanzio Stasi

stasi

Dopo quarant’anni di onorato servizio Casamassima ha salutato uno dei medici storici di base, stimato e apprezzato da tutti i suoi pazienti

Il dottor Venanzio Stasi ha appeso al chiodo il camice di medico di famiglia lo scorso 10 settembre, tuttavia continuerà a praticare la professione di specialista reumatologo nel suo studio originario, situato in via Savino 26. Il dottor Venanzio Stasi nasce a Casamassima il 28 marzo 1951. Consegue il diploma di maturità classica presso l’istituto “D. Morea” di Conversano. Sceglie di fare il medico perché a lui piace dedicarsi alla gente. Basti dire che sogna di diventare un missionario. Successivamente, in quanto desidera aiutare la madre, affetta da diverse patologie a quell’epoca non facilmente diagnosticabili.

Si laurea in Medicina e Chirurgia il 4 dicembre 1978 con 110 su 110. Ottiene l’abilitazione all’esercizio professionale nell’aprile del 1979 sempre con il massimo dei voti. Iscritto all’Ordine Medici di Bari, espleta un tirocinio in clinica pediatrica che si conclude con il giudizio finale di ottimo. Dal 30 marzo 1980 all’8 aprile 1981, è ufficiale medico in Irpinia. Questo incarico gli vale la medaglia al merito per il soccorso ai terremotati. Svolge la funzione di medico a Casamassima dal 1979.

“Ho iniziato prima con la medicina scolastica, racconta Stasi. Ho ricoperto anche l’incarico di guardia medica per sei mesi. Dopodiché, nel 1981, ho intrapreso l’attività mutualistica. Esisteva una forma di associazionismo, cioè i medici condotti avevano massimali molto alti, anche di 3000 persone, dunque un medico giovane poteva associarsi ad un medico anziano, e acquisire le scelte. Io lo feci con il medico condotto di Cassano. Seguivo i miei pazienti di Casamassima, poi, tre o quattro volte a settimana, mi recavo a Cassano. A Cassano, mi presero tutti in ben volere, tanto che il medico condotto mi propose di restare, ma in pochissimo tempo acquisì a Casamassima il massimale. Il massimale massimo che si può raggiungere ammonta a 1500 pazienti con un rapporto tra popolazione e medico di 1 a 1000, significa un medico per ogni 1000 abitanti, allora però arrivai ad averne 1850”.

Nel 1987, si specializza in reumatologia. Dal 1986 al 2000, il suo curriculum vitae si arricchisce della laurea triennale in agopuntura medica all’Università di Bologna, del diploma di mesoterapia medica, del diploma post-laurea di elettroterapia e ultrasuonoterapia, del diploma in microliposcultura e microliposuzione, del diploma in diatermocoagulazione, infine del diploma in auricoloterapia. È professore a contratto presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bari, insegnando ai giovani medici durante il tirocinio pre-laurea e post-laurea, ovvero ai giovani medici del diploma di formazione in medicina generale.

Frequenta all’Università Bocconi di Milano un master in direzione dei distretti sanitari ed un master in organizzazione e management delle cure primarie, mentre nell’Universus Bari per la formazione dei medici di M.M.G master riguardanti audit clinico, vulnologia, il ruolo del medico in medicina generale nelle cure palliative, l’insufficienza renale nell’ambulatorio di medicina generale, la tubercolosi, la diagnosi e la cura delle malattie infettive emergenti e riemergenti, glaucoma ,maculopatie, e retinopatie, il retraining tutor per il corso triennale di formazione specifica in medicina generale, oncoematologia nell’ambulatorio del MMG, i percorsi diagnostici-terapeutici dall’ospedale al territorio in tema di linfoadenopatie, i disturbi del sonno, le emergenze in sanità, il cuore aritmico nel paziente ad alto rischio cardiovascolare, aspetti deontologici ed organizzativi del retraining per animatori di formazione ASL Ba.

È registrato nell’elenco degli animatori di formazione per la medicina generale. È docente in seminari interdisciplinari ed integrativi rispettivamente nell’ambito del corso di formazione in medicina generale e del corso di formazione specifica in medicina generale, nonché tutor NU.FO.SE (nucleo formativo sanità elettronica) di formazione del MMG per l’utilizzo del mezzo informatico utile a migliorare il fascicolo elettronico individuale. Fra il 2012 e il 2013, progetti aziendali sul diabete, il rischio vascolare e sulla sindrome metabolica da obesità, dislipidemia, iperglicemia e ipertensione arteriosa, promossi dalla ASL Bari, vedono il dottor Venanzio Stasi ancora una volta in qualità di docente. Siede al tavolo dei relatori all’evento ECM n126-11716 dal titolo “L’appropriatezza prescrittiva nella gotta”.

Il dottor Venanzio Stasi è stato fiduciario Ordine dei Medici nel comune di Casamassima dal 1982 al 2015. “Sono stato fiduciario 33 anni, continua Stasi. Cercavo di esercitare questa funzione di fiduciario nei confronti dei colleghi, nel senso di intraprendere insieme iniziative. Col mio spirito di intraprendenza, stimolavo i miei colleghi medici a riunirci tra di noi non soltanto durante l’orario di lavoro, e abbiamo condiviso bellissime scampagnate domenicali. In quarant’anni di attività, si sono susseguite al mio fianco molte segretarie ed infermiere: Laura Verna; Manuela Bellomo; Chiara Barone”.

Il medico di famiglia è sia consulente intimo della salute, sia consulente della vita e dei problemi familiari. Della carriera, Stasi ricorda tanti casi, confessa però di essere rimasto particolarmente legato ad una ragazza non più autosufficiente malata di sla. Il dottor Stasi ora dedica il proprio tempo libero al giardinaggio e al bricolage. Ciò che gli manca di più, sono le visite quotidiane dei mutuanti in ambulatorio, ed è difficile trattenere le lacrime quando, incontrandolo in strada o al centro commerciale, essi si lasciano andare in un caldo abbraccio.

FRANCESCA VALENTINO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.