Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

CASA DELLA SALUTE

index

In arrivo un nuovo mammografo per il Centro Polifunzionale Territoriale di Casamassima

La richiesta di potenziamento delle strumentazioni per la diagnostica, rivolta al direttore generale Antonio Sanguedolce nel corso dell’incontro tenuto il 7/5/2019 alla presenza del consigliere del Presidente Emiliano, Domenico De Santis, ha portato i suoi frutti.

Il consigliere Andrea Palmieri comunica che, grazie ad un investimento di 149mila e 500 euro da parte della Asl di Bari, è stato assegnato al Centro Territoriale Polifunzionale di Casamassima un nuovo mammografo digitale. Ciò permetterà al servizio di mammografia di Casamassima di continuare a svolgere lo straordinario lavoro di prevenzione e di diagnosi a vantaggio delle prestazioni che già vengono offerte agli utenti, e che sono collaudate da anni tanto da diventare Casamassima un polo conosciuto anche oltre il territorio provinciale. I tecnici e il personale medico del nostro centro potranno in più contare ora su uno strumento ad alto contenuto tecnologico.

Il nuovo piano di potenziamento delle forniture diagnostiche, destinate alle strutture sanitarie che dipendono dalla Asl di Bari, prevede di dotare tali strutture di diverse apparecchiature, tra cui è previsto un macchinario di radiologia digitale diretta nel Poliambulatorio di Gioia del Colle. Alcuni utenti lamentarono disguidi, sottolineando la necessità di un miglioramento delle prestazioni offerte dalla Casa della Salute, inaugurata a Casamassima il 4 luglio 2018. Il capogruppo del Partito Democratico Andrea Palmieri si fece carico di sollevare la questione davanti alla direzione generale dell’Asl Bari.

“Abbiamo sentito il dovere, come Partito Democratico di Casamassima, insieme a Domenico De Santis, consigliere del Presidente Emiliano - disse Andrea Palmieri - di occuparci della Casa della Salute di Casamassima. Riteniamo che puntare al miglioramento dei servizi sanitari sul territorio, sia una priorità su cui impegnarsi indipendentemente dal ruolo di opposizione che siamo stati chiamati a ricoprire e che continueremo a svolgere. È questo il modo in cui intendiamo la Politica, cercando di essere al servizio della nostra Comunità.

Molto è stato fatto dalla firma della Convenzione con la Asl, dell'Amministrazione De Tommaso nel 2006 - proseguì il capogruppo del Pd - in termini di investimenti economici da parte delle Giunte regionali Vendola ed Emiliano per ristrutturare quasi interamente l'immobile. Con l'attivazione del Centro Polifunzionale Territoriale dedicato all'amico Antonio Busto nel 2018, e con l'insediamento nella struttura ex Miulli dei medici di medicina generale, del personale infermieristico e di segreteria, si sono gettate le fondamenta per l'avvio della Casa della Salute. È solo l'inizio di un percorso che deve vedere tutti impegnati per garantire livelli di assistenza sempre più alti nel territorio, e bisogna lavorare senza sosta perché si arrivi a dare più servizi sanitari ai cittadini di Casamassima ed a quelli dei comuni limitrofi.

L'auspicio è che a breve la nostra Casa della Salute diventi sempre di più punto di riferimento di un bacino di utenza sempre più ampio. Specificamente - aggiunse Palmieri - nel corso dell'incontro del 7 Maggio 2019 con il direttore generale della ASL Bari, il dottor Sanguedolce, abbiamo chiesto di garantire una maggiore presenza di specialisti, sia in termini di ore a disposizione degli utenti, sia implementando le attività di medicina specialistica attualmente non presenti nel nostro Centro Polifunzionale Territoriale. Inoltre, dopo un proficuo confronto, si è giunti ad individuare come prioritario il potenziamento della diagnostica con la richiesta di nuove e moderne apparecchiature che possano garantire certezza e velocità nella diagnosi”.

Il Partito Democratico di Casamassima seguirà da vicino il percorso che porterà all'introduzione di questi nuovi servizi che riteniamo fondamentali per la nostra comunità. Sarà questo anche il modo, per rendere omaggio a chi, come il sindaco Vito De Tommaso, ha avuto una grande visione politica nel riconvertire l'ex Ospedale Miulli in una struttura innovativa ed al servizio dei cittadini, e chi come Antonio Busto si è impegnato con tutte le sue forze e con grande passione civile per realizzare un progetto di vita per il bene comune".

Francesca Valentino

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.