Martedì 18 Giugno 2019
   
Text Size

Il racconto di una giornata speciale

Fratres Casamassima (4)

Majorana e Fratres per la Giornata della Donazione

C’è sempre una prima volta per tutto. Dopo la giornata di informazione, tenuta lunedì 28 gennaio, il gruppo Fratres – Donatori di sangue di Casamassima e l’Admo Sez. Bari sono tornati sabato 23 febbraio presso l’IISS “Ettore Majorana” di Casamassima per la giornata di donazione del sangue. Le due associazioni di volontariato hanno raccolto sacche di sangue e tipizzazioni.

Fratres Casamassima (1)

Andiamo per ordine e cerchiamo di raccontare questa giornata dal sapore speciale. È mattina e il gruppo Fratres – Donatori di sangue di Casamassima, guidato dal presidente Mimmo Verna, è giunto presso la scuola superiore casamassimese accompagnato da un grosso camion, l’autoemoteca dell’Ospedale “San Paolo” di Bari. Dopo il primo accertamento dei dati dei possibili donatori, uno alla volta si sono recati sull’autoemoteca per effettuare i controlli preliminari e per controllare il buon stato di salute del donatore. Una volta avuto l’ok da parte dei sanitari si è proceduta alla donazione. Michele Verna, volontario e consigliere regionale dell’Admo, Associazione donatori midollo osseo, ha invece informato i più giovani sulla possibilità di fare la tipizzazione, un piccolo prelievo di sangue che permette di entrare tra nel registro dei possibili donatori di midollo osseo, cura molto importante per curare malattie come leucemie e altri tumori. Alla fine della giornata, tra docenti, personale ATA e studenti, hanno donato circa una ventina di persone e due hanno deciso di fare la tipizzazione. Al termine di questa esperienza, i donatori hanno prima fatto foto ricordo con la cornice bianco rossa e poi hanno ricevuto il caffè e il cornetto preparati dagli studenti dell’istituto alberghiero, insieme ai gadget dell’associazione casamassimese.

Fratres Casamassima (2)

“Per essere la prima volta è andata abbastanza bene – ha dichiarato il presidente del Gruppo Fratres Mimmo Verna – Su 30 prenotazioni abbiamo raccolto 23 sacche. Gli altri non hanno potuto donare per svariati motivi. Mi ritengo abbastanza soddisfatto come numero di donazioni. Abbiamo raccolto anche due tipizzazioni per la donazione del midollo osseo e questo mi fa ben sperare nei giovani, perché si sono dimostrati molto sensibili a queste tematiche e al discorso del volontariato. Al momento non sappiamo quando e se ripeteremo questa esperienza, sicuramente lo faremo il prossimo anno. Bisogna limare alcune cose nell’organizzazione. Per la prima volta sul territorio di Casamassima abbiamo usato l’autoemoteca”.

“Avendo vissuto situazioni del genere in altre scuole – ha raccontato il professore Erminio Scarnera, donatore e referente del progetto –e visto che quest’anno i nostri studenti hanno raggiunto la maggiore età, ho pensato di organizzare una giornata della donazione nel nostro istituto. Le associazioni hanno bisogno di donatori giovani, ho cercato di motivare i nostri ragazzi a questa tematica. Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto. Non mi aspettavo questa affluenza da parte dei ragazzi. Inoltre, hanno risposto molto bene anche i miei colleghi. Sicuramente ci saranno altre giornate del genere”.

Abbiamo voluto intervistare, infine, anche un altro donatore e uno delle due “persone speciali” che hanno deciso di fare la tipizzazione.

“Per la prima volta in vita mia ho donato il sangue – ha commentato il professore Michele Porfido – È andato tutto molto bene. Inoltre, ho avuto modo di imparare dal ragazzo che mi ha informato che la donazione del midollo osseo serve a curare molte malattie ed è su una base di compatibilità molto ristretta, per cui bisogna incrementare il numero di tipizzazioni. Tutti i miei studenti dovrebbero compiere questo gesto della donazione e della tipizzazione perché è molto importante e perché c’è gente che ha bisogno di noi”.

Sono molte le attività messe in programma dai volontari della Fratres nei prossimi mesi. Per avere più info e, magari, replicare il gesto di questi ragazzi, potete recarvi nella sede dell’associazione, situata nei locali dell’ex ospedale “Francesco Miulli” e dell’attuale Centro polifunzionale territoriale locale. Inoltre, ricordiamo che le prossime date per donare il sangue saranno sabato 9 marzo, sabato 13 aprile, domenica 12 maggio, sabato 8 giugno, sabato 7 settembre, domenica 6 ottobre, domenica 10 novembre e domenica 15 dicembre. Per maggiori informazioni contattare il numero 3711722075, inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o visitare il gruppo Facebook “Fratres – Dona Sangue dona un sorriso”.

DANIELE FOX

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI