Martedì 19 Marzo 2019
   
Text Size

L’Ites “Pertini”, leader nelle certificazioni, si digitalizza sempre più!

PHOTO-2018-12-19-08-43-25

Gli studenti casamassimesi si sono distinti ancora una volta,
conseguendo attestati linguistici ed informatici

Nell'ambito dei suoi sforzi volti a promuovere la mobilità e la comprensione interculturale, l'UE ha inserito l'apprendimento delle lingue tra le sue priorità più urgenti, erogando finanziamenti per numerosi programmi e progetti in materia. L'Unione europea considera il multilinguismo un elemento importante della competitività europea. Uno degli obiettivi della politica linguistica dell'Ue è pertanto che ogni cittadino europeo abbia la padronanza di altre due lingue oltre alla propria lingua madre”.

L’Istituto “S. Pertini” di Turi ha fatto sua questa indicazione e dedica quindi una particolare attenzione allo studio delle lingue straniere. Due gli indirizzi dedicati: il linguistico, che avvia lo studio di tre lingue straniere sin dal primo anno e il turistico. Fiore all’occhiello dell’istituto è la possibilità, offerta ai ragazzi, di conseguire le certificazioni linguistiche in tutte le lingue oggetto di studio, a partire dal biennio e in orario curricolare, ossia senza frequentare corsi pomeridiani.

A tal proposito, martedì 18 dicembre si è svolta, nell’auditorium dell’istituto, la cerimonia di consegna degli attestati relativi alle certificazioni conseguite in inglese e tedesco da un’ampia fetta di alunni, tra cui i casamassimesi Cipriano Vito, Dell’Era Elisa, Franchini Nicole e Barone Giorgia. Nella stessa mattinata sono state consegnate le certificazioni Ecdl agli studenti Damato Matteo, Mallardi Alessia, Manzari Francesco, Massaro Annarita, Radogna Giuseppina e Volpetti Gianvito.

Ricordiamo che tali certificazioni non solo arricchiscono il curriculum di chi al termine della scuola superiore decide di inserirsi nel mondo del lavoro, ma consentono ai ragazzi che si iscrivono all’università di non sostenere l’esame di informatica e quello di lingua straniera in diverse facoltà.

A tre anni dall’adozione del ‘book in progress’, ossia dei libri in versione digitale, nelle classi prime e seconde dell’istituto “Pertini” di Turi si tracciano i primi bilanci. Le famiglie sono entusiaste. Il passaggio dalla scuola media alla scuola superiore, che normalmente si traduce in un sacrificio economico notevole, è costato loro soli € 100,00. Questa, infatti, la cifra che ha consentito a ciascun alunno di ottenere tutti i testi sia in formato cartaceo che digitale. I ragazzi, nativi digitali, hanno accolto positivamente questa innovazione. La mattina si recano a scuola dotati di tablet e quaderni e lì, con le lavagne digitali e le lezioni degli insegnanti sviluppano nuove abilità e competenze.

PROF.SSA MARIA ROSARIA TORCHETTI

ITES Certificazioni (4)

ITES Certificazioni (2)

ITES Certificazioni (3)

ITES Certificazioni (1)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI