Sabato 25 Maggio 2019
   
Text Size

Una donazione per 'Gli amici di Bobo'

amici di bobo casamassima

Quando siamo stati invitati a presentare la donazione da noi effettuata a favore dell’Associazione “Amici di Bobo”, il nostro primo pensiero è stato quello della ritrosia di pubblicizzare un gesto che, come tutti gli atti di bontà, riguarda essenzialmente la sfera affettiva privata e non quella pubblica.

amici di bobo casamassima

Poi, nonostante ciò, abbiamo convenuto che la beneficienza non è solo un atto indirizzato ad aiutare qualcuno che ne abbia bisogno, ma è un comportamento sociale che deve fungere se non da esempio, almeno da sprone emulativo. In un contagio positivo che risvegli le coscienze. E che induca ad un impegno diretto nel sociale che quotidianamente viviamo. L’iniziativa in oggetto nasce proprio con queste premesse. Che si può, e si deve, fare di più per gli altri.

E ci è sembrata spontanea la considerazione che “gli altri” non debbano essere solo i nostri simili più svantaggiati, ma anche gli animali con i quali condividiamo questo pianeta. Così, quando abbiamo deciso di destinare il ricavato di tutti i nostri doni di nozze (con l’intento di condividere la nostra gioia anche con altri) in beneficienza, in parti uguali, a 3 realtà di volontariato, oltre all’aiuto dato a Kavaje in Albania all’educazione scolastica e ambientale dei bambini di una missione di suore del Cenacolo domenicano, e quello fornito all’Associazione “Butterfly Cure Palliative Domiciliari” di Bari, che si prende cura a domicilio di persone affette da tumori in progressione e con speranza di vita limitata, ci è sembrato significativo indirizzare tali contributi anche ad un’associazione, “Gli amici di Bobo” di Casamassima, che ha come fine statutario la difesa della qualità di vita degli animali, tutelandone inoltre i diritti e facendo nelle scuole educazione rivolta al loro rispetto.

Perché dall’educazione al rispetto di tutto ciò che ci circonda nascono i valori civici della solidarietà, dell’inclusione, dell’aiuto reciproco, dell’apertura verso gli altri, anche se di pelle o nazionalità diversa, a maggior motivo in questa epoca di steccati, barriere, muri, disprezzo e razzismo imperante.

La cifra destinata all’Associazione “Gli amici di Bobo” è pari a 6.434 euro, consegnata ufficialmente per metà in questo fine anno e per l’altra metà all’inizio del prossimo anno, dopo una verifica rivolta ad accertare la correttezza del loro utilizzo. Per concludere, sottoscriviamo con convinzione quanto affermato da Romano Battaglia, nel momento in cui afferma: “C'è grande povertà nel mondo: quella delle persone che non sono mai contente di nulla, quella di chi non sa né ridere né piangere, quella di coloro che non sanno dare nulla di sé agli altri. Poi c'è la povertà ancora più gelida: quella dovuta alla mancanza d'amore.”

FERRUCCIO ALOE’ e VALERIA MASSARI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI