Sabato 25 Maggio 2019
   
Text Size

Fornitura buste raccolta differenziata

fontanina

Il responsabile della Cogeir, Paolo Perrini, parla di dati incoraggianti

Dal 25 ottobre 2018, presso la sede dell’ Aro Ba5, ubicata al Baricentro - Lotto L - Edificio 12/A Blocco B2, viene effettuata, mediante l'impiego di un distributore automatico, l’erogazione dei sacchetti utili alla raccolta porta a porta dei rifiuti.

Ciascuna utenza TARI domestica, che non ha ancora provveduto al ritiro, deve munirsi di tessera sanitaria che sarà introdotta nell'apposita macchina e, quest'ultima, riconoscendo automaticamente l’utenza, procederà alla consegna di un kit di buste per la raccolta differenziata di plastica, metalli ed organico, della durata di 60 giorni. La macchina rilascerà un scontrino, il quale riporterà la prossima data in cui potrà essere effettuato da quello stesso utente il nuovo ritiro. Per ritirare il proprio kit di sacchi, è sufficiente seguire le istruzioni di funzionamento illustrate sul distributore.

Al fine di agevolare l'operazione di prelievo delle buste da parte dei cittadini impossibilitati a raggiungere il Baricentro, la ditta Cogeir ha allestito una postazione nel centro abitato tra Corso Vittorio Emanuele e Corso Garibaldi, vicino la fontana. Il kit di buste è fornito direttamente solo agli utenti residenti all'estero che non sono in possesso della tessera sanitaria, e alle utenze non domestiche in quanto per le utenze non domestiche, che sono state dotate di bidoni carrellati, non è prevista la fornitura di buste.

Dal 25 ottobre al 2 dicembre, 2446 utenze, pari al 32,6% del totale, hanno usufruito del servizio attraverso i due distributori automatici, quasi in uguale misura tra quello presente nella sede aziendale del Baricentro e quello situato su Corso Garibaldi.

Paolo Perrini Responsabile Cogeir

“Stiamo risolvendo alcune problematiche - dice Paolo Perrini, responsabile della Cogeir - che impediscono ad alcuni utenti di ritirare il kit buste, dovute al non corretto inserimento in banca dati del codice fiscale, alla mancata variazione di domicilio, al mancato inserimento dell'utenza a sistema, in collaborazione con l'Ufficio Tributi del Comune. Tuttavia, la maggior parte delle richieste che pervengono ai nostri uffici, di persona, o attraverso il numero verde, riguardano principalmente la fornitura di kit per la raccolta differenziata di nuovi residenti, la restituzione degli stessi kit di utenti che effettuano la cessazione della TARI, le variazioni al nostro sistema informatico dei dati utente, la sostituzione dei mastelli per furto, danneggiamento e smarrimento”.

La Polizia Urbana ha ricevuto, e ha trasmesso alla ditta circa 250 denunce di furto, smarrimento e deterioramento di mastelli da gennaio 2017 ad oggi. I mastelli vengono sostituiti fisicamente e informaticamente dall'info point Cogeir con altri usati, restituiti da utenti che emigrano, e cessano l'utenza TARI. Ovviamente, la sostituzione non comporta alcun costo per l'utente essendo i mastelli in comodato d'uso gratuito. La procedura prevede infatti di sporgere le denunce presso la Polizia Locale che, dopo averle protocollate, le trasmette periodicamente agli uffici della Cogeir per posta elettronica. In caso di furto o smarrimento, il consiglio è di attendere qualche giorno poiché non di rado accade che i mastelli vengano ritrovati, ovvero di non precipitarsi a ritirare il mastello subito dopo la denuncia, ma di assicurarsi che la denuncia sia stata comunicata agli uffici Cogeir dalla Polizia Locale, avvalendosi del numero verde 800 405633. La fornitura dell’altro kit domestico avviene dietro esibizione della denuncia Tari, da farsi presso l'Ufficio Tributi, di un documento di riconoscimento in corso di validità e della tessera sanitaria. Se i soggetti sono impossibilitati ad effettuare personalmente il ritiro, possono delegare un’ altra persona la quale deve recarsi provvista di semplice delega e copia dei documenti del delegante e del delegato.

Sempre al numero verde, deve essere richiesto il recupero da parte del personale di rifiuti ingombranti e RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche). Si può parlare con l'operatore dalle 9 alle 14, oppure lasciare un messaggio in segreteria per venire successivamente ricontattati, e ottenere il giorno del ritiro. Ai sensi dell’ordinanza n. 5 del 5 febbraio 2017 emessa dalla Polizia Locale di Casamassima, i rifiuti ingombranti ed i beni durevoli, nella misura massima di n.3 beni per volta e/o n. 4 metri cubi, e gli sfalci di potature vengono ritirati a domicilio su prenotazione. Gli utenti hanno diritto a prenotare il ritiro di rifiuti ingombranti e dei beni durevoli nella misura massima di cui sopra per massimo due volte nell’arco di un anno.

Uno sportello informativo, dislocato anch’esso al Baricentro all’interno degli spazi aziendali dell’ ARO BA5 , è aperto al pubblico ogni martedì, giovedì e venerdì dalle 8 alle 10. “Al momento gli orari e i giorni di accesso al front office sono i suddetti. Preghiamo vivamente gli utenti di osservarli - si raccomanda Perrini - perché siamo impegnati nel tempo restante, dalle ore 6 alle ore 12, in altre attività di back office, amministrative e operative sul territorio sempre al servizio della comunità, come del resto tutti i nostri operatori addetti alla raccolta e allo spazzamento stradale. Nonostante gli abbandoni di rifiuti e le inevitabili criticità tra le quali l’assenza del centro di raccolta, che crea sicuramente difficoltà alla cittadinanza così pure all'azienda e ai suoi dipendenti, il risultato di una percentuale che si attesta costantemente intorno all' 80% di raccolta differenziata , è frutto - conclude il responsabile - della sensibilità ed impegno della popolazione unito al costante impegno di tutti i dipendenti della Cogeir addetti al servizio”.

FRANCESCA VALENTINO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI