Venerdì 21 Settembre 2018
   
Text Size

La città sotto la morsa di grandine e nubifragi

Casamassima Grandine Luglio 2018 (6)

Colpiti commercianti, macchine, case e campagne

Chicchi di grandine delle dimensioni di una noce si sono abbattuti lunedì 23 luglio sul territorio di Casamassima. Intorno a mezzogiorno, tuoni e lampi hanno preannunciato quella che sarebbe stata una breve ma violentissima grandinata, la prima dell’estate 2018. Casamassima Grandine Luglio 2018 (3)

Il maltempo è stato accompagnato da forti raffiche di vento di maestrale, arrivando proprio in un momento molto delicato a Casamassima per le coltivazioni di uva da vino e da tavola, gli ortaggi, i frutteti e gli oliveti. Si sa infatti che la grandine durante la stagione estiva può provocare danni irreversibili alle colture. Difficile comunque fare una stima in questo momento.

Il sindaco, Giuseppe Nitti, ha chiesto a chi si occupa ora di agricoltura ed attività produttive, l’assessore Gino Petroni, di monitorare la situazione. Petroni ha ascoltato i rappresentanti di categoria, gli agricoltori e gli operatori del settore. Tuttavia è ancora presto per avere un quadro completo dell’accaduto. “Dopo esserci interfacciati con la Regione Puglia, la Città Metropolitana e gli altri Comuni interessati dall’ondata di maltempo – ha ribadito Gino Petroni – ci faremo portavoce presso gli organi preposti delle istanze degli imprenditori”. 

Momenti di panico sono stati registrati nel parco commerciale Auchan. La gente è rimasta bloccata al suo interno, dove ha atteso in prossimità degli ingressi la fine della tempesta di grandine.

Casamassima Grandine Luglio 2018 (5)Le piogge non hanno lasciato tregua anche nel corso della nottata. L’assessore Petroni dà notizia di molti capannoni del Baricentro messi in ginocchio dai temporali che le prime ore di martedì 24 luglio hanno provocato forti allagamenti. Invece in paese, mentre la piazzetta di vico Palmira era completamente invasa dall’acqua, che superava abbondantemente il livello del marciapiede, un cittadino ha rimosso da solo le griglie della condotta, ormai e sempre più ostruita, che porta l’acqua piovana dal centro storico verso piazza Aldo Moro. Il gesto dell’uomo è servito a preservare diverse cantine ed abitazioni situate a piano terra dal rischio di allagamento. Martedì mattina, gli operai della Cogeir hanno pulito, bonificato e risistemato le griglie. Casamassima Grandine Luglio 2018 (1)

Il sindaco Giuseppe Nitti ha provveduto a rendere fruibile, presso il comando della Polizia Locale di corso Vittorio Emanuele, la documentazione attraverso la quale i cittadini, che in conseguenza della grandinata hanno subito danneggiamenti alle proprie auto o ai propri mezzi, possono ottenere la certificazione dell’avvenuto stato di calamità naturale sul territorio di Casamassima. Ciò al fine di attivare la richiesta di risarcimento, che ovviamente potrà essere inoltrata alle assicurazioni soltanto dagli automobilisti già coperti da una polizza per danni derivanti da calamità naturali.

La furia dei pezzi di grandine caduti dal cielo, che misuravano anche 6 centimetri di diametro, non ha risparmiato porte, infissi, zanzariere, finestre, lunotti e parabrezza delle automobili in sosta.

FRANCESCA VALENTINO 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI