Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Il cordoglio del mondo politico

Vito De Tommaso in uno storico comizio, nel 2008

Il sindaco Nitti: "Ciao amico, ciao professore, ciao sindaco"

"Caro Vito, caro amico di tutti noi – il ricordo del sindaco, Giuseppe Nitti, il giorno del funerale di Vito De Tommaso – questa piazza ti accoglie ancora una volta per omaggiarti. Una piazza gremita di gente, una piazza che racchiude tutto il popolo di Casamassima che tu hai tanto amato. Noi vogliamo ricordarti con quei titoli che, appena pronunciati tra i cittadini di Casamassima, subito riconducevano a te: il professore e il sindaco. Due parole come fossero i tuoi segni distintivi. Professore di professione, che tanto ha dato ai giovani casamassimesi, ma allo stesso tempo maestro di vita. Quante volte ci siamo detti: con il professor De Tommaso sarebbe stato diverso. E' dai tuoi insegnamenti di vita che dobbiamo ripartire, dalla tua capacità di sorridere, dalla capacità di rimpoverare in modo deciso ma sempre garbato, dalla capacità di amare la gente. Caro Vito, sei stato il sindaco di tutti noi, il sindaco di tutta la gente, di chi ti ha voluto bene e di chi ti ha avversato, dei deboli e dei bisognosi, che non ha mai guardato il colore della pelle, il sindaco del dialogo, dell'ascolto, dell'unione. Per questo, caro Vito, abbiamo pensato di omaggiarti allestendo la camera ardente nella casa comunale, in quella che è casa tua. Perché, caro amico nostro, oggi tu sei il sindaco di Casamassima. Ti terremo nel nostro cuore, perché Casamassima ti vorrà per sempre bene. Grazie professore, grazie sindaco, grazie Vito".

 

Bagalà ed il PD: "Sei stato un punto di riferimento insostituibile"

"E' difficile spiegare - queste le parole commosse con cui, attraverso il segretario cittadino, Rocco Bagalà, il Partito democratico di Casamassima ha voluto dare l'ultimo saluto a Vito De Tommaso - cosa si prova in questo momento, da segretario del Partito democratico, ed è difficile salutare Vito De Tommaso in questa triste occasione. Vito ha vissuto intensamente la vita politica e soprattutto la vita quotidiana della nostra comunità, sapendosi rapportare con tutti, senza distinzioni, e lasciando un segno indelebile come uomo e amministratore".

"Vito – ha proseguito Bagalà – tu sei stato un pezzo della nostra storia, una guida, un punto di riferimento insostituibile. Il popolo guardava a te sapendo di trovare una risposta sincera. Vito, da te abbiamo imparato che la politica, prima di ogni altra cosa, è rapporto umano: nessuno come te entrava in sintonia con gli anziani così come con i giovani, con gli intellettuali e con le persone semplici. Nessuno come te riusciva a dare fiducia, rispetto e ascolto per tutti. Quanti come me hanno avuto la fortuna e il privilegio di conoscerti hanno la consapevolezza di aver frequentato un grande uomo, capace di lasciare il segno. Mi piace ricordarti nel tuo amato orto, in via Conversano, dove mi davi appuntamento tutte le volte che ti contattavo: per un confronto, un consiglio, uno sguardo. Questo dà l'idea della tua grande semplicità, umiltà e dell'attaccamento alla terra, in tutti i sensi. Il tuo partito ti ringrazia, Vito, per la tua appartenenza leale e convinta, e per le tante battaglie fatte per la tua amata Casamassima. Buon viaggio".

 

Il mondo politico unanime: "Vito mancherà a tutti"

Rappresentanti del mondo politico, associazioni, enti e realtà del territorio. Nessuno ha voluto far mancare la sua voce in un momento di dolore per tutta la comunità casamassimese. Nessuno ha voluto far venir meno il suo affetto verso Vito De Tommaso e la sua famiglia.

"Il circolo del Partito democratico di Casamassima – si legge sulla pagina del Pd, il partito tanto caro a Vito De Tommaso - esprime il proprio cordoglio per la scomparsa del professor Domenico Vito De Tommaso, già sindaco di Casamassima. Ci lascia una persona cara, vicina alla gente, sempre pronta ad ascoltare e a regalare un sorriso. Alla sua famiglia, agli amici e a tutti quelli che lo hanno conosciuto, e come noi apprezzato, va il nostro più profondo cordoglio".

"Il nostro movimento di Autonomia Cittadina e Rivoltiamo Casamassima – scrivono invece i rappresentanti di queste espressioni politiche - esprime il più vivo cordoglio alle famiglie De Tommaso e Berardino per la prematura scomparsa del caro Vito. Sindaco, professore e padre di famiglia, amato e apprezzato per essere stato un uomo di tutti. Ci mancherai".

"Oggi è un giorno triste per tutti noi – comunica Civicamente -. Casamassima perde una persona speciale: un insegnante, un maestro di vita, un grande sindaco al di là delle convinzioni, un grande uomo. Siamo in tanti ad aver attinto ai suoi insegnamenti, alla sua simpatia. Il nostro pensiero va alla sua famiglia , ai suoi cari e a lui , al professor Domenico Vito Detommaso. Riposa in pace Sindaco".

"Fratelli d’Italia – questo il ricordo di questo movimento - rivolge un pensiero rispettoso alla figura del professor Vito De Tommaso, avversario politico coerente e intransigente, Sindaco attento e disponibile con tutti, persona affabile, colta e di profonda umanità.
In tempi in cui si moltiplicano qualunquisti senza dignità e pupazzi multicolore, se ne va un protagonista della politica locale, con il quale, per una lunga stagione politica, la Destra ha vissuto un scontro dialettico forte ma di alto livello, sempre incentrato sulle idee e sul futuro della nostra Comunità. Una grande perdita per tutti. Addio Vito".

"Il Movimento cinque stelle di Casamassima – comunicano i suoi esponenti - si unisce al dolore della famiglia De Tommaso per la perdita del professor Vito".

"Avversari in politica – questo il messaggio della sezione locale di Forza Italia - ma mai nemici. Sentite condoglianze alla famiglia De Tommaso da Forza Italia Casamassima, poiché oggi la nostra città piange un suo degno e stimato cittadino, un esempio per tanti. Riposa in pace Vito".

"Ci uniamo anche noi al dolore della famiglia De Tommaso – scrive Sinistra per Casamassima – per la perdita del professor Vito".

"Nonostante i conflitti che si sono generati nel tempo – il ricordo di Kasamatta Disobbediente - non possiamo non ricordare tante situazioni che con te abbiamo condiviso e momenti importanti per la nostra crescita politica e culturale. Non possiamo dimenticare la tua identità socialista e la tua sensibilità verso chi operava in difesa dei più deboli. E anche nello scontro, mai è venuto meno il nostro rispetto e riconoscimento. Con te siamo cresciuti: abbiamo potuto sperare, conoscere, lottare per una società più giusta ed equa. Ai famigliari le nostre più sincere condoglianze. Ciao Vito, ciao professore, fai buon viaggio".

"Riposa in pace carissimo professore – dice il commissario cittadino dell'Udc, Giacomo Nanna – e grazie di tutto".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI