Martedì 16 Ottobre 2018
   
Text Size

Progetto "Sportello H"

Sportello H Casamassima

Rimuoviamo le forme di esclusione sociale

Il Comune di Casamassima informa che, in data 3 maggio 2018, ha avuto inizio il progetto “Sportello H con Piscina”, per la durata di dieci mesi. La progettualità, affidata all’associazione di promozione sociale “Social Maxima”, si pone come obiettivo la realizzazione di azioni mirate a rimuovere forme di esclusione sociale, ed a valorizzare le potenzialità e le capacità dei giovani disabili, offrendo opportunità di confronto e di rafforzamento dell’autonomia.

Il progetto “Piscina” è rivolto ad un totale di 20 ragazzi appartenenti alle scuole di ogni ordine e grado, e si terrà presso la struttura sportiva “Dharma”, affiancati da istruttori abilitati e qualificati. Lo Sportello H sarà attivo presso il Centro Aperto Polivalente di via Pacinotti 2^ piano, e saranno presenti due operatori e tre volontari portatori di handicap che si occuperanno dell’accoglienza del pubblico e di altre attività.

I soggetti interessati potranno richiedere l’apposito modulo di adesione presso l’ufficio Servizi Sociali in via Fiorenti 7 nei giorni di apertura al pubblico. La realtà dei servizi sociali erogati, per quanto risponda in maniera ampia ai bisogni di tutte le fasce di popolazione sia residente che domiciliata nel territorio, mentre da un lato necessita di avere un riscontro più dettagliato delle esigenze che via via si presentano, dall’altro si trova nella condizione di dover offrire soluzioni sempre più precise, adatte al caso concreto. Lo sportello H nasce dalla necessità dell'Amministrazione Comunale di migliorare il proprio rapporto con i portatori di handicap e dalla volontà di coinvolgere e sensibilizzare la popolazione verso le tematiche legate alla disabilità.

Lo sportello fornisce informazioni sulla normativa regionale e nazionale; riceve dai cittadini segnalazioni circa la presenza di barriere architettoniche; permette di accedere a tutti i servizi offerti dall' Amministrazione, affinché le istanze pervenute da parte di chi è diversamente abile possano ottenere una risposta sempre più celere e adeguata. Lo sportello, oltre alla conoscenza del fenomeno, è orientato all'utilizzo dei dati acquisiti per intervenire attivamente sulla qualità della vita dei soggetti interessati e delle loro famiglie a livello sociale, socio-sanitario ed urbanistico in collaborazione con gli altri uffici comunali. Lo scopo primario di tutti gli sportelli H presenti in Italia è quello di promuovere e favorire l'integrazione sociale dei portatori di handicap all'interno della comunità.

Francesca Valentino

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI