Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

Casamassima celebra la solennità del Corpus Domini

CORPUS DOMINI 4

 

La comunità di Casamassima, domenica scorsa 18 giugno, ha celebrato degnamente - come d’altronde  da tradizione - una delle feste più importanti della Chiesa, la solennità del Corpus Domini.

La Santa Messa è stata celebrata alle 19 in Chiesa Madre, segnando un bel momento di aggregazione per tutta la comunità cattolica casamassimese, dal momento che è stata concelebrata da Don Carlo Lattarulo e Don Michele Camastra, rispettivamente parroci della Chiesa Madre e della chiesa di Santa Maria delle Grazie.

CORPUS DOMINI CASAMASSIMA 3CORPUS DOMINI CASAMASSIMA 1CORPUS DOMINI CASAMASSIMA 2

Durante la celebrazione i due parroci hanno spiegato come la venerazione del Corpus Domini, cioè del Corpo di Cristo, chiama ogni fedele a “fare un pausa” dall’attività sociale e lavorativa e  condividere la missione di Cristo, rivolgendo la propria attenzione ai poveri e agli umili. «La solennità del Corpo e del Sangue del nostro Signore - ha sottolineato Don Carlo Lattarulo - ci dà motivo di fissare i nostri occhi su questo segno di sconfinato amore che è l’Eucarestia»

Il momento di preghiera è proseguito con la tradizionale e suggestiva processione del Corpus Domini. Tra canti e preghiere, la processione ha compiuto una serie di fermate per adorare l’Ostensorio, passato come da tradizione fra le mani dei parroci, fino a giungere sul sagrato della Chiesa del Purgatorio, dove c’è stata l’adorazione e la benedizione.

Il corteo si è snodato dunque lungo le vie principali del centro abitato; copiosa e attiva la partecipazione dei casamassimesi, oltre ai tanti fedeli, non sono mancati i membri dell’Amministrazione, tra cui in prima fila il Sindaco; il Comandante della Polizia Municipale Ivano Eramo e il Comandnte dei Carabinieri Giovanni Falcone.

Un momento davvero suggestivo e importante per l’intera comunità che si è mostrata coesa e devota.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI