Sabato 18 Novembre 2017
   
Text Size

Paese Azzurro ancora in TV

20170610_124500 - Copia

 

Dopo il video girato per la TV del Rajasthan (India), il Paese Azzurro torna in televisione in diretta da Studio 100 di Taranto, promosso dalla accanita sostenitrice Pro Loco Casamassima e dai paladini I Musicanti del Paese Azzurro, che di comune accordo procedono imperterriti sulla via della divulgazione e del recupero di questo prezioso borgo sempre più oggetto di curiosità, ricerca, studi universitari, servizi giornalistici e televisivi e meta di turisti che incontriamo o accompagniamo sempre più spesso tra i suggestivi vicoli, rendendo più che necessaria e impellente un'azione di recupero e tutela congiunta e condivisa tra istituzioni e associazioni.

L’intervento dei nostri è stato inserito nel contenitore quotidiano “100 mattina con Auchan”, programma di informazione ed intrattenimento condotto da Angelo Caputo per l’attualità e Nicla Altomare per l’intrattenimento musicale. Nell’ora a disposizione I Musicanti hanno presentato alcuni brani del loro vasto repertorio, cantato e danzato, e parlato della tradizione musicale e dialettale casamassimese, dedicando quest’ultima in particolar modo a Pierino Castellano, il Poeta Contadino di recente scomparso, considerato il maggior referente del dialetto locale con la sua produzione di poesie e commedie. Alternandosi agli interventi musicali, la sottoscritta Marilina Pagliara e Marica Angelillo, in rappresentanza della Pro Loco, intervistate dal giornalista Caputo hanno parlato in specie di Paese Azzurro, tradizioni, tra cui le Pupe della Quarantana e Pentolaccia, e dell’eccellenza delle ciliegie Ferrovia, che splendevano sul tavolino in una cassetta offerta dal musicante Vito Tanzella in veste anche di produttore, mentre sul video scorrevano immagini dei Musicanti, del borgo, delle tradizionie dei principali eventi. Dai tanti messaggi di congratulazioni che abbiamo ricevuto, riteniamo quindi di aver svolto bene, ancora una volta, il nostro ruolo di ambasciatori, contribuendo ad una ulteriore conoscenza del ricco patrimonio del nostro paese.

Dal 15 al 18 giugno a Biccari (Fg) si svolge la Festa Nazionale dei Borghi Autentici organizzata dal BAI, cui Casamassima fa parte da alcuni anni e che sarebbe stata una nuova splendida occasione per il nostro borgo, se il comune avesse aderito, in specie in questo ‘Anno dei Borghi’ indetto da Franceschini in collaborazione con il BAI e l’UNPLI.

L’aumento dei turisti a caccia di Paese Azzurro sta incrementando notevolmente l’apertura di B&B e attività ricettive gastronomiche, ma non siamo ancora pronti a presentare il borgo come lo si aspetta e come dovrebbe essere un borgo che si rispetti, un grande monumento, un museo a cielo aperto che parla di storie antiche, un’oasi di pace… e invece ultimamente sono stati rimossi i divieti di sosta con grande sconcerto di chi da anni si prodiga per la salvaguardia del borgo, di un gruppo di turisti esterrefatti nel vedere le belle piazzette invase da auto impedendo la visuale architettonica, degli stessi abitanti che più volte nell’indagine sociale nell’ambito del progetto “Piccoli architetti per il Paese Azzurro” hanno manifestato di non volere le auto nel borgo per vivere e recuperare una dimensione umana e di buon vicinato.

Vivere in un borgo è come vivere in un monumento che va curato e salvaguardato. Visitare un borgo è leggere la storia di un popolo e vivere emozioni. Il Paese Azzurro è un borgo unico e autentico, in crescente richiesta abitativa e turistica, alla quale si DEVE rispondere. Noi continuiamo, difatti Pro Loco e I Musicanti del Paese Azzurro saranno di nuovo insieme a Montemesola (Ta) il prossimo 28 luglio per il Raduno dei Cortei Storici e Gruppi Folcloristici e Sagra delle fave bianche, organizzato dalla Pro Loco Montemesola, al quale partecipa il gruppo figuranti del nostro Corteo Storico ‘Corrado IV di Svevia’ e, la sera, i Musicanti in concerto durante la sagra, promuovendo ancora una volta Casamassima e il Paese Azzurro.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI