Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Mi scappa la pipì... meglio trattenerla

18193694_1524763494214993_5210132746034541326_n

 

18157481_1524763367548339_4245170589320079263_n"Questa mattina, ci facevano notare che i Bagni in Villa Comunale, dopo tanti anni, erano stati riaperti al pubblico" - così si apre il post pubblicato da Amo Casamassima lo scorso giovedì 27 aprile.

Sulle prime battute, ci convinciamo di aver trovato la prima buona notizia 'amministrativa' della settimana, la classica goccia di speranza nel mare magnum di confusione in cui tenta di 'galleggiare' Casamassima. Tuttavia, continuando a leggere il post, non tarda ad arrivare l'ennesima conferma di un governo cittadino sempre più 'disattento'.

"Increduli e speranzosi abbiamo voluto verificare personalmente lo stato attuale di questi servizi di grande utilità per la cittadinanza, e non solo per chi usufruisce della Villa. 
Anche in questo caso, la delusione è stata enorme: oltre alla sporcizia e calcinacci vari sparsi per terra, ci sono vetrate rotte, porte divelte, sanitari rotti, fili ed intonaci pericolanti. 
Ogni bambino o adulto ha facile accesso senza sapere il pericolo in agguato. Ci chiediamo, viste le condizioni precarie e rischiose, perché sono stati riaperti?".

A questo si aggiunge un'ulteriore segnalazione da parte di una concittadina: "Ed i bagni pubblici in Via Susca nei pressi dell'area mercatale in che condizioni si trovano? Sono sempre chiusi soprattutto il sabato quando servono, tanto da obbligare i venditori ambulanti a espletare i bisogni fisiologici nei campi coltivati.... È vergognoso!!".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI