Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Inaugurata l'area giostrine della villa comunale

17457506_1873564256264517_5242056819399499438_n

 Nel riportare la lieta notizia dell'inaugurazione dello spazio giochi in villa comunale dobbiamo "fidarci" delle parole che il sindaco Cessa diffonde tramite il suo profilo istituzionale, giacché nessuna comunicazione è giunta in redazione a riguardo della prevista cerimonia. Eppure - spiace ripeterlo - la comunità casamassimese sostiene il costo di un addetto stampa che, tra i numerosi oneri, supponiamo debba avere anche quello di interloquire con la stampa locale, soprattutto quando i manifesti affissi in paese per promuovere l'iniziativa destano un po' di disorientamento (giovedì 30 aprile, data inesistente almeno nel calendario gregoriano 2017...).

Polemiche a parte, ecco il resoconto fornito dal primo cittadino: "Oggi abbiamo trascorso una splendida mattinata con i bambini delle nostre scuole primarie, Marconi e Rodari, le loro insegnanti e anche qualche genitore. Abbiamo finalmente inaugurato l’area giostrine all’interno della villa comunale, dove adesso trovano spazio altalene, scivoli e altri giochi. Sin dal momento del mio insediamento ho aspettato questo giorno, frutto di lavoro e di una precisa volontà politica, quella per la quale la villa non dovesse più essere un luogo spoglio e abbandonato, ma uno spazio da restituire alla città. E vedere adesso i bambini giocare, ridere e divertirsi è stato davvero emozionante. A loro ho voluto fare anche una sorpresa: è venuta infatti a trovarli la fata ‘Smemorina’, presentata dalla compagnia dei Danzattori Puglia". 

"È stato bellissimo - prosegue Cessa - vedere la sorpresa e la meraviglia dei nostri piccoli studenti al suo arrivo! Ho anche detto agli scolari che le giostrine sono loro, vanno vissute (per questo a uno di loro, che li rappresentava tutti, ho donato simbolicamente le chiavi di ingresso), ma vanno anche curate e rispettate. Si tratta di un patrimonio di tutti, che noi amministratori vogliamo custodire anche attraverso l’installazione di un’apposita recinzione e di una telecamera sempre puntata sull’area. Ma dico anche ai più grandi di sorvegliare sempre questo spazio, e di segnalare qualsiasi anomalia alla polizia municipale, alla quale ho richiesto un controllo costante della zona. Lo spazio a mio avviso è davvero bello, è utilizzabile anche dai piccoli diversamente abili ed è dotato di un tappeto antitrauma. Abbiamone cura, perché questa giornata possa essere soltanto la prima di tanti momenti in cui vedere finalmente la nostra villa vivere tra i piccoli, gli anziani, le famiglie e tutta la cittadinanza".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI