Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Il 26 novembre si inaugura il Centro polivalente

Antonietta Spinelli

 

Viene finalmente restituito alla cittadinanza il Centro aperto polivalente di via Pacinotti, sede fino a due anni fa di laboratori, incontri ed eventi per gli attivissimi pensionati casamassimesi che oggi riottengono il loro spazio di ritrovo.

Oltre agli anziani, l’immobile comunale ospiterà adesso minori e disabili. Le tre nuove realtà saranno inaugurate sabato 26 novembre, alle ore 16, alla presenza del sindaco, Vito Cessa, dell’assessore ai servizi sociali, Antonietta Spinelli e della responsabile ai servizi socio-culturali, Teresa Massaro. Alla cerimonia di riapertura interverranno anche l’onorevole del Partito democratico, Dario Ginefra, Pasqua De Marco, presidente della cooperativa ‘Itaca’, e Giuseppe Cosmai, legale rappresentante della società che gestisce il Centro meridionale riabilitativo di Bernalda, in provincia di Matera.

Il taglio del nastro regalerà alla città l’intera struttura con tutti i suoi vecchi e nuovi servizi. In particolare al piano terra torna il centro anziani, un servizio storico e consolidato nel tempo, che sarà gestito direttamente dal Comune. Al primo piano troverà spazio il centro aperto polivalente minori, gestito dalle cooperative ‘Itaca’ e ‘Sogno di Don Bosco’ e al secondo piano, infine, il centro aperto polivalente disabili sarà gestito dal Centro meridionale riabilitativo di Bernalda.

I tre centri organizzeranno attività ludico–ricreative e culturali, ciascuno secondo l’utenza di riferimento, anche attraverso specifici laboratori. Il centro minori, inoltre, offrirà anche supporto didattico pomeridiano, servizio di mediazione delle conflittualità genitoriali, sostegno psicologico e sportello legale. Il centro disabili assicurerà, tra le altre cose, attività di psicomotricità e ginnastica, in virtù della presenza nel centro di via Pacinotti di una palestra attrezzata. Per gli anziani, invece, vi sarà anche il servizio di trasporto, con partenza dalla propria abitazione, per mezzo del nuovo pulmino sociale.

La pulizia, la tinteggiatura e la messa a nuovo dell’immobile sono stati possibili grazie anche al lavoro dei partecipanti al servizio civico, mentre l’ufficio tecnico comunale ha prodotto la documentazione necessaria a consentire l’apertura del centro, oltre a finanziare i lavori strutturali che questo richiedeva.

L’assessore ai servizi sociali, Antonietta Spinelli, si è così espressa in merito alla riapertura dell’immobile: “È stata ferma volontà dell’attuale amministrazione, supportata dal servizio socio-culturale guidato dalla responsabile Teresa Massaro, riaprire in un’unica sede i centri aperti polivalenti. E questo anche al fine di favorire il dialogo intergenerazionale e l’integrazione sociale. L’inaugurazione della struttura di via Pacinotti, con tutti i suoi servizi, è stato uno dei primi obiettivi al raggiungimento dei quali l’assessorato ai servizi sociali ha lavorato. E questo per garantire attenzione alla figura dell’anziano, del minore e del disabile. Il centro anziani in particolar modo, storicamente collocato in via Pacinotti, tornerà ad essere, come avveniva in passato, uno dei fiori all’occhiello di Casamassima. Per quel che concerne lo stesso centro anziani, l’attuale amministrazione ha recuperato, sul bilancio 2016, la somma di 15mila euro, derivante dai trasferimenti del piano sociale di zona per la gestione dei centri aperti polivalenti. Gli altri due centri sono stati invece finanziati tramite gare indette dall’ambito sociale di zona. Tuttavia, con ognuno dei gestori dei tre centri aperti polivalenti sono in programma dei tavoli di programmazione per organizzare, anche col sostegno delle associazioni presenti sul territorio, le ulteriori attività da svolgersi durante l’anno”.

man. centro polivalente

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI