Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

Trasferimento per Netti e Santolla. Il nostro paese perde ben due dirigenti scolastici?

presidi santolla netti


Nuovi incarichi attendono i due presidi. Probabile per entrambi l’ipotesi della reggenza su Casamassima per il prossimo anno


Una notizia che giungerà come un fulmine a ciel sereno nella comunità casamassimese. Due dirigenti scolastici, da anni colonne portanti, assieme alla Brucoli del II Circolo didattico “G. Rodari”, del mondo dell’istruzione nel nostro paese, sono stati trasferiti in altri comuni dell’hinterland barese. E così se Pietro Netti del I Circolo didattico “G. Marconi” passa agli Istituti tecnici (ad indirizzo commerciale ed industriale) “Vito Sante Longo” di Monopoli, anche Francesca Santolla, preside della scuola media “D. Alighieri”, andrà ad occupare il ruolo di dirigente presso il Liceo linguistico, delle scienze umane, economico sociale e musicale “Don Milani” di Acquaviva delle Fonti.

Pietro Netti

«Ero in scadenza di contratto, dopo i tre anni trascorsi presso il I Circolo didattico di Casamassima e così ho chiesto espressamente il trasferimento perché come tutti i dirigenti – ha affermato Netti, raggiunto telefonicamente – aspiravo alle scuole superiori. Se non l’avessi richiesto ora avrei dovuto aspettare altri tre anni». «Era – questo invece il commento della Santolla – un’esperienza che volevo fare e che fungerà da stimolo per mettermi in discussione ed intraprendere un nuovo percorso», quello, evidentemente, di un periodo fuori dalle mura di Casamassima.

Ma la ‘perdita’ dei nostri due dirigenti scolastici non è l’unico aspetto da considerare relativamente al trasferimento che li sta vedendo protagonisti. Probabilmente per il prossimo anno scolastico, infatti, le due scuole andranno in reggenza, ovvero si avvarranno temporaneamente di ‘supplenti’ (se così si può dire), il tutto poiché, essendo la graduatoria dei dirigenti scolastici esaurita, dato l’impiego di tutte le unità assunte a seguito dell’ultimo concorso messo a bando, non sarebbero possibile prevedere l’arrivo di sostituti, salvo che, ovviamente, qualcuno ne abbia fatto esplicita richiesta, ma non sembrerebbe essere questo il caso, per nessuna delle due realtà cittadine.

Francesca Santolla

Spetterebbe adesso all’Ufficio scolastico regionale ricevere l’eventuale disponibilità dei dirigenti scolastici alla reggenza, anno in cui, oltre ad avere la titolarità presso un’altra scuola, si sarebbe presidi anche presso la scuola rimasta sprovvista del dirigente. La situazione resta comunque ancora tutta da definire. A tal proposito si dovrà attendere l’esito dell’apposito bando emesso ad hoc per l’affidamento in reggenza per comprendere appieno quale destino attenderebbe le due scuole casamassimesi.

«Per evitare che la Marconi vada in affanno – ha dichiarato dunque Netti – sono assolutamente disposto a prenderla in reggenza. In fondo mi dispiace lasciarla e poi mi preme chiudere i Fesr avviati con l’arrivo della linea cablata e di nuove Lim a scuola». Dello stesso avviso è la Santolla, che ha ribadito la volontà da parte di entrambi i dirigenti, di chiedere la reggenza su Casamassima per un anno, il tutto «per dare continuità e stabilità alle scuole».

Laureata in Psicologia e Pedagogia, con perfezionamenti e specializzazioni, la professoressa Santolla ha prestato servizio in tutti gli ordini scolastici, in cui ha insegnato anche italiano e filosofia. Ha inoltre ricoperto incarichi di prestigio presso vari istituti di ricerca. Era alla “D. Alighieri” di Casamassima dal 2007. Giunto invece da noi nel 2012, il professor Netti, originario di Conversano e laureato in Lettere classiche ad indirizzo storico-archeologico, dopo essersi specializzato nel sostegno ed essere stato docente per diversi anni, giovanissimo ha potuto coronare il suo sogno di diventare dirigente scolastico.

Non ci resta che sperare che presto i contorni di questa vicenda possano delinearsi e che magari che venga presto emesso un nuovo bando di concorso per presidi. Nell’attesa a Netti e alla Santolla auguriamo un buon lavoro. Ulteriori dettagli sulla questione saranno comunque forniti nel corso delle prossime settimane e soprattutto quando sarà reso noto chi avrà ottenuto l’affidamento in reggenza delle due scuole.

FRANCESCA DELL’AIA

Commenti  

 
#1 GIOVI 2016-07-28 16:20
mi dispiace molto perdere netti persona motlto brava e preparata...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI