Lunedì 20 Novembre 2017
   
Text Size

‘Estate sport’: ancora possibile iscriversi all’iniziativa comunale estiva per bambini e ragazzi

Giuseppe Cristantielli


Scadenza della presentazione delle domande rinviata di qualche giorno

Intanto l’assessore Cristantielli interviene su sport e turismo, annunciando la probabile ristrutturazione del campo sportivo di Casamassima e l’ampliamento dell’offerta turistica

 

«Il progetto è nato quest’anno con l’intento di offrire l’occasione a bambini e ragazzi con minori possibilità economiche di partecipare ad attività sportive organizzate in paese». È in questi termini che Giuseppe Cristantielli, assessore comunale con delega, tra le altre, a Pubblica istruzione, Sport e Turismo, ha spiegato gli obiettivi dell’iniziativa sportiva gratuita ‘Estate sport’, di cui abbiamo già annunciato l’avvio la scorsa settimana.

Approvata con delibera di giunta n. 89 dello scorso 22 giugno dall’assessorato allo Sport, in sinergia con quello ai Servizi sociali, ‘Estate sport’ si svolgerà, a partire dalla settimana corrente, con pausa nel mese di agosto e ripresa fino a metà settembre, ogni giorno (dal lunedì al venerdì) in fascia tardo-pomeridiana e prevederà una stretta collaborazione con associazioni sportive casamassimesi no-profit regolarmente iscritte all’albo comunale (Asd De Cataldo, As Amatori Atletica ‘E. Manzari’, Cs Karate Club, Sport Time Maxima Volley, Maximabike Mtb, Martial Arts and Entretaiment e La Fenice).

Locandina Estate sport (II parte)

«L’iniziativa è partita con un organico non al completo», ha sottolineato Cristantielli, annunciando, quindi, che sarebbe ancora possibile, in via del tutto eccezionale, iscrivere i piccoli ai corsi, proprio per permetter loro di prendere parte alle attività pomeridiane dedicate allo sport messe a disposizione dal Comune di Casamassima. «Siamo fiduciosi – ha affermato – che ‘Estate sport’ prenderà piede, fino al raggiungimento di un numero di almeno trenta iscritti, che al termine di questo percorso estivo saranno protagonisti di una manifestazione conclusiva che si svolgerà in piazza».

L’intera iniziativa è rivolta a bambini e ragazzi, dai 6 ai 13 anni, appartenenti a nuclei familiari con reddito Isee pari o inferiore a 7.500 euro e non inseriti in altre attività ludico-ricreative organizzate dal Comune. Il suo modello di adesione, scaricabile dal sito del Comune di Casamassima (www.comune.casamassima.ba.it) oppure ritirabile presso l’Ufficio Relazioni con il pubblico, sito in via Vincenzo Savino n. 2 al piano terra o l’Ufficio Servizi sociali di via Fiorentini n. 7, dovrà pervenire al protocollo generale del Comune di Casamassima, sito in Via Vincenzo Savino n. 2, il prima possibile.

«Mi dispiace – ha voluto rimarcare l’assessore – che un’iniziativa che vorrebbe avviare i più piccoli all’attività sportiva non sia stata compresa appieno. Probabilmente qualcuno avrà pensato sia destinata solo a bambini e ragazzi in condizioni familiari particolari. Invece l’obiettivo dovrebbe essere proprio quello di far vivere e sperimentare a questi bambini, assieme a tutti gli altri un po’ più fortunati, contesti diversi da quelli in cui sono solitamente collocati e questo anche e soprattutto nel periodo estivo, puntando alla costruzione di rapporti tra bambini di diversa provenienza».

Nel frattempo sempre Cristantielli ha fatto sapere di aver recentemente partecipato a un incontro a Bari finalizzato ad ottenere informazioni utili circa le nuove possibilità regionali di finanziamento in ambito sportivo. Pare, infatti, che un totale di 160 milioni di mutui saranno presto messi a disposizione dei comuni per costruzione, ampliamento, ristrutturazione, efficientamento energetico e messa a norma di impianti sportivi, secondo quanto fissato dal protocollo d’intesa firmato da Anci e Credito sportivo. Questo consentirà ai comuni, a partire dal 1 settembre, di attivare mutui a tasso agevolato per incentivare la promozione dell’attività sportiva nei territori attraverso l’implementazione dell’impiantistica di base.

Il protocollo in questione, siglato dal presidente Anci Piero Fassino e dal commissario straordinario del Credito sportivo Paolo D’Alessio, alla presenza del presidente Coni Giovanni Malagò, avrà durata biennale e proporrà alle amministrazioni (singole ma anche in unione) mutui a tasso zero e a tasso agevolato che potranno essere utilizzati anche per l’acquisto di attrezzature e per la realizzazione di piste ciclabili, in una strategia di riqualificazione urbana delle periferie che in parte è già in atto e che coinvolgerebbe anche i privati in azioni di partenariato con il pubblico.

«Spero potremo accedere al finanziamento, che mette a disposizione cifre anche fino a 500.000 euro a tasso zero e restituibili in dieci anni, quindi con rate particolarmente convenienti», ha commentato Cristantielli, aggiungendo che «sarebbe bello poter finalmente ristrutturare il nostro campo sportivo – è a tutti ormai nota la vicenda del contenzioso con la società sportiva che lo ha gestito in un passato recente – o magari realizzarne uno nuovo, così come poter rimettere in sesto altre strutture sportive comunali fatiscenti». «Riguardo il campo sportivo – ha raccontato – di recente l’amministrazione ha preso in carico la struttura perché la concessione è scaduta, realizzandovi una perizia capillare, data la necessità di prendere visione e avere finalmente piena contezza della situazione penosa in cui versa».

Restando in tema di sport, l’assessore non ha risparmiato parole di encomio per l’impresa compiuta lo scorso 9 luglio alla “Maratona del Golfo”, per un totale di 36 chilometri, tutti a nuoto, dalla giovane atleta casamassimese Matilde Petruzzi: «Per l’ottima prestazione della nostra concittadina, che si è distinta in una competizione che ha visto coinvolti un totale di tre continenti e di nove nazioni, colgo l’occasione per affermare che mi adopererò affinché questa ragazza venga premiata con una targa dal nostro Comune in ricordo del suo eccellente risultato».

L’assessore ha concluso la sua intervista ribadendo l’importanza che attribuisce allo sport. «La novità di quest’anno – ha tenuto a sottolineare – è che è stato istituito un capitolo di spesa interamente dedicato allo sport, così come è stato fatto per il turismo, in passato mai presente all’interno del bilancio comunale di Casamassima». Ma come sarà impiegata la somma destinata al settore turistico? «Posso annunciare – ha dichiarato – che saranno svolte iniziative che sono ancora in fase di studio. È in cantiere la creazione di qualcosa di innovativo per questo paese. Casamassima non ha mai avuto davvero la possibilità di affrontare il discorso turistico ma ha bisogno di essere valorizzata anche sotto quell’aspetto. Dobbiamo cercare di scommettere sui nostri punti di forza per attrarre turisti dalle nostre parti. Non mi riferisco solo alle solite sagre popolari o ad altre manifestazioni estemporanee ma alla creazione di un vero e proprio circuito turistico che riguardi sia il paese con i suoi contenitori culturali che le aree rurali ad esso limitrofe, con il principale obiettivo di un aumento da parte nostra, di Casamassima, dell’offerta turistica».

FRANCESCA DELL’AIA

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI