Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Inciviltà e sporcizia imbrattano l’azzurro del nostro borgo!

I residenti spargono calce viva nelle vie del borgo (1)


I residenti sono indignati. Il Sindaco Cessa: "La situazione migliorerà, abbiate fiducia"


Casamassima vanta un borgo antico meraviglioso e molto apprezzato. Non sono poche le attività che mirano a tenere sempre ben accesi i riflettori su questo nostro tesoro, basti pensare agli interessanti trekking curati dall’architetto Marilina Pagliara e da Gianni De Tommaso o alla manifestazione ‘Il balcone fiorito’, la cui diciassettesima edizione si è consumata poche settimane fa e a cui è seguita la suggestiva ‘Cena azzurra’. Grosso merito ai contest instagram di ‘Scatti alle finestre 2.0’ che non perdono mai l’occasione di far puntare l’obiettivo su ogni scorcio del bel ‘Paese azzurro’, appellativo che più di tutti rispecchia la storia del borgo casamassimese… Per fortuna nessun fotografo amatoriale ha immortalato "ricordini indesiderati" di cani o scarafaggi che si arrampicano indisturbati su per le pareti azzurre, a meno che non ci si arrangi gettandoci su della calce viva.

All'opera per ripulire il cuore del paese azzurro (1)

Qui purtroppo non si scherza. La faccenda è seria e c’è da vergognarsi per il tasso di inciviltà che si continua a registrare. Gli abitanti del borgo sono indignati e dovremmo esserlo tutti.

Le zone particolarmente interessate sono quelle che costeggiano il Castello e l’Arco delle Ombre. Qui ci si rimbocca le maniche e si pulisce e disinfetta ahimè autonomamente, perché se si attende che lo faccia chi di competenza, beh diventerebbe davvero dura per i residenti malcapitati e arrabbiati!

C’è chi si chiede se si possano utilizzare i video che le telecamere affisse hanno filmato per poter rintracciare i colpevoli di simili scempiaggini. Altri incitano invece a riunirsi in un vero e proprio comitato per la salvaguardia del loro territorio, che ricordiamo tracciare un patrimonio importante per Casamassima perché di un valore turistico notevole.

Ma il sindaco cosa ne pensa? Riportiamo ciò che ha risposto ai nostri taccuini: «Questa situazione incresciosa è il cattivo frutto della mancata civiltà dell’uomo ma anche delle inadempienze dell’Ecologica Pugliese, una piaga che abbiamo debellato finalmente! Giorni fa ho dichiarato che dal primo luglio ad occuparsi della raccolta e dello smaltimento rifiuti sarà una nuova impresa: la Cogeir. Dal canto mio, vorrei che i concittadini credessero a quanto dichiaro e cioè che controllo direttamente lo stato in cui versa il borgo e lo stesso posso dire della Polizia Municipale. Inoltre, le telecamere sono attive e non sono lì per far scena. La situazione migliorerà, abbiate fiducia».

MARIAGRAZIA CAROLINA MILANO

Commenti  

 
#3 Anna 2016-07-01 18:00
Anch'io ho lamentato tantissime volte la sporcizia di vario tipo che caratterizza in particolare da mesi la piazzetta di Via Chiesa, adiacente alla Chiesa Madre. Non solo escrementi di cani,erbacce, cartacce , ma anche sacchetti di spazzatura abbandonati ( uno, appunto, è appoggiato da mesi accanto ad una colonnina dellaChieas Madre), che nessuno spazzino rimuove perchè sono latitanti.Bella visione per gli invitati ai matrimoni.!!! Stamane,stranamente, ho visto due spazzini in Corso Umberto, che stavano spazzando il marciapiede e alla mia domanda se sarebbero intervenuti in Via Chiesa, con rabbia hanno risposto: QUA COMANDANO LORO! mha! Chissà cosa volevano dire!!! La realtà è che non c'è alcuna speranza che gli amministratori facciano rispettare i loro compiti a chi di dovere, mentre noi cittadini siamo COSTRETTI A PAGARE LE TASSE PER SERVIZI INESISTENTI: cOME LA CHIAMATE QUESTA RISCOSSIONE??? FURTO LEGALIZZATO???
 
 
#2 ANNA 2016-06-30 11:38
SPERO ANCHE CHE QUESTA NUOVA DITTA ESTIRPI ANCHE LE ERBACCE CHE INFESTANO I MARCIAPIERI VISTO CHE LA PRECEDENTE DICEVA CHE NON ERA SUO COMPITO , ALLORA MI DOMANDO CHI LO DOVEVA FARE?
 
 
#1 nicola 2016-06-30 07:53
caro sindaco
ma il degrado e le erbacce della villa comunale sono sempre attribuibili all'incivilta' del cittadino ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI