Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

A.a.a. Cercasi casa disperatamente!

Rodrigo

 

La scorsa settimana abbiamo trattato il caso di Giaco, un cagnolino di un anno e mezzo investito nei pressi di Casamassima. Qualche giorno fa, Giaco è stato operato. Dopo aver consultato diversi medici, il dott. Tedesco con il suo staff a Triggiano si è reso disponibile per effettuare un’operazione molto complessa e durata più di tre ore. L'operazione è riuscita ma la prognosi resta riservata a causa di un concreto rischio d’infezione, dovuto alle condizioni terribili in cui si trovava la ferita. La diagnosi è: frattura esposta infetta completa instabile e comminuta. Giaco sta lottando e nonostante l'operazione e il dolore, ha voglia di saltare e di essere sempre coccolato.

Le donazioni sono ancora davvero poche e le spese sono tante. Per chi volesse contribuire, è stato messo a disposizione un codice Iban: I IT 23 Z 07601 04000 000002414827. Sabato 16 l'Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) sarà al Parco Commerciale Auchan per aiutare Giaco.

 

Il caso della settimana: Rodrigo

È un pastore tedesco di circa 9 anni. Sbucato dal nulla, nella galleria del centro commerciale Bariblu (Triggiano), è stato recuperato debole e denutrito. Le prime cure sono occorse per medicargli le ferite da morsi che aveva sul collo. Le analisi a cui è stato sottoposto hanno rivelato anemia e soprattutto una forte insufficienza epatica.

Rodrigo ora è in netto miglioramento: mangia con appetito e non è più solo per strada ma ha ancora bisogno di tutti noi affinché possa essere adottato. È un cane dolcissimo con le persone, sa camminare a guinzaglio e ascolta. Per chi fosse interessato alla sua adozione, può contattare Manuela Caradonna Tel 348 1125436.

Rodrigo

 

Le rondini e i nidi: il consiglio di Rina Addabbo

Le rondini passano i loro primi 20 giorni nel nido per poi imparare a volare e abbandonarlo. Purtroppo spesso assistiamo alla distruzione dei nidi da parte dell’uomo a causa delle deiezioni o dei gridi che essi emettono all’alba, e questo non fa che aggravare la già precaria condizione di questi uccelli. Infatti, a partire dagli anni '70, le Rondini stanno subendo un grave declino a causa della minore disponibilità di insetti dovuta al sempre più intensivo uso di pesticidi. Decisivi sono stati anche i cambiamenti nelle strutture agricole che hanno visto un generale ammodernamento. Le stalle tradizionali, infatti, stanno scomparendo poiché sostituite da grandi capannoni che ospitano centinaia di bovini. Al loro interno il clima è secco, non vi sono finestre o passaggi e spesso non vi è nessun appoggio per il nido: tutti fattori che allontano la Rondine e non ne favoriscono la nidificazione. È la distruzione di habitat idonei alla sosta notturna delle rondini (tra cui canneti, siepi, fossi e prati) a minacciare la specie. Per aiutare questa specie è quindi indispensabile il mantenimento della biodiversità – compreso il bestiame domestico – la cui perdita rappresenta una grave minaccia per una buona conservazione della specie.

Curiosità: Fin dall’antichità la Rondine ha simboleggiato un segno di resurrezione ed è il simbolo dell’anima purificata e della libertà. È diventata l'uccello simbolo dell'Estonia dal 23 giugno 1960: per gli estoni, la rondine rappresenta il cielo blu, sinonimo di libertà e di felicità eterna. Secondo le credenze estoni, se qualcuno uccide una rondine diventa cieco.

 

I conigli: il consiglio della dott.ssa De Bellis

Rubrica aniamali - veterinario De Bellis

Il coniglio è un animale molto delicato che ha necessità di tante cure. La sua alimentazione è caratterizzata da pellettati, verdure fresche, fieno e ogni tanto frutta. Non deve vivere in una gabbia ma ha bisogno di spazi. È soggetto a vaccinazioni per ridurre la trasmissione di gravi patologie dovute a diversi insetti come mosche e zanzare.

È consigliata la sterilizzazione alfine di evitare gravi patologie come tumori dell'utero e gravidanze indesiderate. La durata della sua vita è tra i 9 e i 12 anni.

Quando prendete un coniglio, portatelo da un Medico Veterinario.

ELEONORA MONTRONE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI