Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

A.a.a. Cercasi casa disperatamente!

Giaco


Questa settimana: aggiornamenti sulla Geppetta; il caso di Giaco; informazioni utili sulle rondini e sulle lettiere per i nostri felini


La settimana scorsa il gruppo Lipu Casamassima ha recuperato una Geppetta ribattezzata Pasquetta. Le ultime notizie fanno ben sperare: Pasquetta si sta riprendendo alla grande e ha ricominciato ad autoalimentarsi. Purtroppo non potrà più volare ma i veterinari hanno deciso che, data la sua splendida forma, verrà inserita in un programma di reintroduzione assieme ad altri rapaci. Questa settimana, la responsabile del gruppo Lipu Casamassima, Rina Addabbo, ci fornisce informazioni utili sulle rondini.

 

Le Rondini

Le rondini (Hirundinidae) sono una famiglia di uccelli passeriformi. Si sono adattate per la caccia agli insetti in volo (mosche, zanzare, libellule e di altri insetti volanti) attraverso l'evoluzione di un corpo snello e di lunghe ali appuntite, che permettono una grande manovrabilità del corpo e una forte resistenza. Sono in grado di camminare e anche di correre. Il piumaggio comunemente è quello di un blu scuro lucido o di un verde nella parte superiore con le parti inferiori normali o striate, spesso bianche o fulve.

Rondine

Prima della diffusione di costruzioni umane, le rondini nidificavano sulle scogliere o nelle caverne; oggi nidificano soprattutto sotto sporgenze in costruzioni umane, quali tetti di case, fienili, stalle (luoghi dove è più probabile reperire insetti). Il nido, a forma di coppa aperta, è fatto di fango e materiale vegetale che l'adulto trasporta nel becco, mentre la parte interna è foderata di erba, piume e altri materiali morbidi.

L'accoppiamento avviene tra maggio e agosto e normalmente si hanno due nidiate per stagione riproduttiva. Depongono da 3 a 7 uova incubate da entrambi i genitori per circa 13-15 giorni. Alla nascita i piccoli sono completamente indifesi e della loro cura si preoccupano entrambi i genitori, sia alimentandoli che proteggendoli che pulendo il nido dalle feci. Rimangono nel nido per circa 20 giorni prima di spiccare il primo volo. I genitori continueranno ad accudirli ancora per una settimana dopo il primo volo, nutrendoli e riaccompagnandoli al nido per dormire. Dopo questo periodo s’involano definitivamente.

La settimana prossima parleremo dei nidi e di cosa fare in caso di ritrovamento.

 

Il caso della settimana: Giaco

Giaco

Ha un anno e mezzo circa, socievole e di una tenerezza infinita.

Tra giovedì 31 Marzo e venerdì 1 aprile, mentre camminava lungo una strada periferica nei pressi di Casamassima, Giaco è stato investito da una macchina che, come spesso purtroppo accade, non si è neanche fermata per controllare. Un ragazzo lo ha notato e volendo aiutarlo, ma non sapendo come fare, ha contattato subito alcuni volontari i quali si sono precipitati a soccorrerlo.

Giaco è stato prontamente portato dal veterinario che ha provveduto alle prime cure; tuttavia, dagli accertamenti eseguiti, si è appurata la necessità di un intervento che ha comportato una spesa che si aggira intorno alle 400€. È un costo troppo oneroso per dei semplici volontari, mentre per noi tutti donare anche solo 1€ non costa nulla.

Per questo motivo è stato messo a disposizione un codice iban: IT 23 Z 07601 04000 000002414827.

Per chi lo ha investito ricordiamo solo che l'omissione di soccorso è reato punibile per legge.

 

La lettiera. I consigli della Dott.ssa De Bellis

Esistono quelle in silicio bianche (che hanno il vantaggio di non creare polvere) utili per i gatti che soffrono di patologie respiratorie. Inoltre, essendo bianche, è possibile valutare il colore dell'urina. Esistono poi quelle agglomeranti che hanno il vantaggio di raccogliere le urine facilmente. Ne esistono tante altre anche di origine vegetale. Le lettiere vanno posizionate preferibilmente lontano dalle ciotole del cibo e dell'acqua e vanno cambiate quotidianamente eccetto quelle in silicio. Se ci sono più gatti in casa è bene che ciascuno abbia la propria.

ELEONORA MONTRONE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI