Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

A.a.a. Cercasi casa disperatamente!

Simon


Questa settimana: Quali cibi sono nocivi per i nostri amici a quattro zampe e il caso di Simon

Dopo la triste notizia della settimana scorsa sulla morte del piccolo Enea, il gattino scampato ad un presunto pestaggio nel nostro paese, questa settimana possiamo tornare a sorridere. Vi ricordate di Aisha, la cagnolina che era stata investita e che a causa di questo incidente ha dovuto subire l’amputazione di una zampa? Beh Aisha ha trovato una famiglia che si prenderà cura di lei. La mancanza di un arto non ha spaventato la sua nuova famiglia che ha deciso di adottarla. Queste adozioni, difficili a causa di handicap fisici dell’animale, vengono chiamate le adozioni del cuore. Questa settimana ci occuperemo di Simon, un’altra eventuale adozione del cuore. La dottoressa De Bellis questa settimana dispensa informazioni utili su quali cibi possono essere nocivi per i nostri amici a 4 zampe.

Il caso della settimana

SIMON. È un meticcio di circa 6 anni. Il 18 febbraio è stato investito sulla SS 100 nei pressi di Casamassima. L’intervento dei vigili urbani, che hanno soccorso immediatamente l’animale, è stato tempestivo. Simon è stato visitato da una veterinaria la quale ha riscontrato nell’animale un forte stato di denutrizione e disidratazione, condizione dovuta al suo stato di randagio. Pesava circa 6 kg mentre dovrebbe pesarne una decina di più. Simon era praticamente senza forze: non riusciva a reggersi sulle zampe. Con una piccola cifra raccolta grazie alle segnalazioni sui social, Simon è stato sottoposto ad alcuni esami, per verificare le condizioni dei suoi organi interni. L’impatto con l’autoveicolo sembra avere avuto le sue conseguenze. Alcune ecografie, rese possibili da una prima raccolta fondi, evidenziano una frattura al bacino e una alla colonna vertebrale che necessitano di un intervento chirurgico che attualmente Simon non può affrontare. Molto importante è l’esito negativo al test della leishmaniosi ma altri esami clinici fatti su Simon, denotano un’infezione a livello sistemico (molto probabilmente dovuto a qualcosa di tossico che ha ingerito per strada) che lo ha debilitato ma che guarirà con una cura di antibiotici.

Per il momento Simon necessita di uno stallo urgente e di una raccolta fondi affinché le sue cure possano essere effettuate. Per tale motivo Marina Marcario e Serena Augelli, che si stanno occupando di Simon, hanno messo a disposizione un codice Iban e un Postepay. Noi nel nostro piccolo siamo vicini alla vicenda. Ora tocca a voi!

Per bonifico Iban: IT19O0101067684510305634504 intestato a Manuela Caradonna, inserendo causale: per Simon.

Per versamento Postepay: 4023 6009 2411 6363 Codice fiscale: GLLSRN81L60A662W (Serena Augelli).

 Simon

 

Dottoressa Valentina De Bellis, veterinaria di Casamassima

Quali sono gli errori alimentari nei nostri amici a 4 zampe? Il consiglio della Dottoressa De Bellis. Molto di frequente somministriamo ai nostri pets cibi a uso umano che purtroppo però li danneggiano. Tra questi ci sono la cipolla e l'aglio che causano episodi di diarrea e vomito emorragico e urine molto scure; questi alimenti si trovano nei sughi o condimenti.

Da evitare anche ossa di pollo, coniglio o costolette di maiale: essendo esse di fragile consistenza, si rompono in piccoli frammenti molto taglienti provocando, durante l'ingestione, delle lesioni al tratto gastroenterico.

Altro cibo dannoso è il latte che può causare diarrea in quanto i nostri pets non hanno l'enzima (il lattosio) deputato al suo assorbimento intestinale. Anche il cioccolato (e in generale tutti i dolci) contiene una sostanza tossica per i nostri amici a 4 zampe, in particolare la teobromina, che può provocarne addirittura la morte.

Sconsigliati, infine, anche i cibi crudi, per la comparsa di parassitosi intestinali e per la carenza di un enzima (la tiamina o vitamina B1) che determina gravi conseguenze.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI