Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

La squadra ecozoofila continua la sua “missione”

Anpana guardia zoofila


Prosegue la lotta dell’Anpana per il decoro urbano casamassimese

Nonostante da qualche mese a questa parte giri per il paese una volante dell’Anpana Rutigliano (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente), continuano imperterriti alcuni comportamenti non proprio “civili”da parte di una, per fortuna piccola, parte di cittadini casamassimesi.

Nel mese di ottobre, l’Amministrazione comunale ha stretto una convenzione con una squadra eco zoofila. Due i compiti assegnati: perseguire chi ha il discutibile vizio di abbandonare i rifiuti ingombranti in qualunque angolo del paese e intervenire per regolamentare il comportamento dei padroni dei amici a quattro zampe. In merito a questo secondo aspetto, all'Anpana veniva richiesto di monitorare, e nel caso punire, tutti coloro che non avessero raccolto le deiezioni del proprio cane, non utilizzassero il guinzaglio durante le passeggiate con i propri amici a quattro zampe, non avessero microchippato e registrato gli stessi all’Anagrafe canina.

Dopo un primo mese di operato, l’azione intrapresa dall’Anpana Rutigliano risultava essere più di matrice informativa che punitiva (non sono però mancate le multe). A distanza di quasi quattro mesi, abbiamo risentito il Commissario Capo dell’Anpana, Carmine Grassi che afferma: «Negli ultimi mesi le multe sono state circa una ventina, soprattutto per la mancata raccolta di deiezioni e assenza di microchip nei cani padronali». Il mandato della squadra eco zoofila scadrà intorno a marzo/aprile ma con buona probabilità lo stesso potrà essere rinnovato.

Ad onor del vero, va registrato che, nonostante l’operato della squadra eco zoofila, alcune zone di Casamassima continuano ad essere infestate da ricordini poco gradevoli, soprattutto sui marciapiedi che spesso, tra l’altro, vengono “arredati” da rifiuti ingombranti. A tal proposito Grassi invita la cittadinanza a essere cooperativa: «Abbiamo riscontrato, nelle zone dove operiamo, un netto miglioramento. Per ovvi motivi non riusciamo a coprire l’intero territorio ma i cittadini possono darci una mano». In che modo? Semplice. Tutti coloro i quali rintraccino delle zone del paese ancora attanagliate da rifiuti selvaggi o da deiezioni canine, l’Anpana mette a disposizione un indirizzo email ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) dove poter inviare le segnalazioni con il nome delle vie più problematiche e che le guardie ecozoofile si impegneranno a monitorare.

È buona norma tenere a mente, senza dover per forza incorrere in sanzoni amministrative, il senso civico di ognuno di noi così come affermava Charles Darwin: “Il buon senso evita il sentiero dell'errore”.

ELEONORA MONTRONE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI