Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

Benvenuta AMIU? Il punto di vista del Comitato Rifiuti Zero

Nello De Padova comitato rifiuti zero casamassima


Nello De Padova fiducioso sulle possibilità del "passaggio di consegne"


Proseguiamo il nostro approfondimento sull' ordinanza 117. Se nel numero scorso del nostro giornale abbiamo chiesto il parere di alcuni esponenti della politica locale, questa settimana ci è parso opportuno sentire un'altra autorevole voce in tema di rifiuti ed ecologia: Nello De Padova, responsabile del Comitato Rifiuti Zero Casamassima.

Signor De Padova, qual è il suo parere sull'ordinanza in questione?
«Non ho avuto modo di leggere l'ordinanza ma conosco la notizia. Credo che rispetto all'Ecologica Pugliese ci sia comunque da guadagnare: nelle condizioni in cui versiamo, difficilmente potremo arrivare ad un ulteriore peggioramento del servizio. Mi rendo conto che l'azienda AMIU, se pur con i suoi mille difetti, può contribuire a migliorare la situazione rifiuti a Casamassima. Tuttavia mi rende perplesso il fatto che si stia verificando, in questi giorni, un'analoga situazione a Foggia. L'AMIU infatti sta sostituendo l'attuale azienda di smaltimento dei rifiuti, almeno in maniera temporanea. Pare che qualcuno si sia "rabbuiato" per questa sostituzione mettendo in dubbio la legittimità degli atti. Sinceramente non conosco i dettagli normativi della questione a Foggia, ma credo che a Casamassima la situazione sia diversa, anche perché Casamassima è un piccolo paese e si trova molto più vicina alle sedi dell'AMIU. Pertanto sono fiducioso».

Cosa ne pensa invece del temporaneo blocco dell'Aro 5?
«Purtroppo sappiamo che la giurisprudenza funziona così, ha tempi lunghi. Per quello che io so non ci sono dubbi sulla correttezza della commissione e sulla validità dell'affidamento. Al momento tuttavia è tutto bloccato e dovremo per forza di cose aspettare»

Quali sono i prossimi progetti e le prossime iniziative del Comitato Rifiuti Zero?
«Martedì c'è stata una riunione alla Pro Loco per l'organizzazione della Pentolaccia. È stata l'occasione per noi di conferire con le scuole al fine di portare nelle scuole temi a noi cari. Intanto sta proseguendo, se pur molto lentamente, il dibattito con l'Amministrazione al fine di coinvolgere il territorio in iniziative di sensibilizzazione». Dunque, qualcosa bolle in pentola, come sempre d'altronde per il fattivo Comitato che porta avanti, da anni, l'ingrato e difficile compito di impartire ai cittadini un po' di senso civico e un po' di amore per il territorio e per la natura.

VALERIA MARANGI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI