Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

OCCHIOSALATO: IL VOTO IN TUTTE LE SALSE

votazioni

Habemus votum! Chi di voto ferisce di voto perisce. Votare, votare: post mortem quid valere? Ma chi ti credi di votare? Io che voto solo te. Voto, dunque sono. Dimmi per chi voti e ti dirò chi sei. Dimmi come voti e ti dirò chi sei. Vota bene chi vota per ultimo. A tutto voto. Tutto il voto minuto per minuto. Spezzare un voto a favore. Tagliamo la testa al voto. È il tuo voto d’Achille. Non è altro che il voto di Colombo. È stato un voto di Pirro. Tu sei una testa di… voto. Anzi, sei un voto vuoto. Fare i conti senza il voto. Il voto non vale la candela. Non hai capito un emerito… voto. Se son voti fioriranno. Chi vota campa cent’anni. Cristo li fa e loro si votano. Il miglior voto è quello che non viene dato. Dopo che sono stati votati, hanno messo le porte di ferro. Diamo un voto al cerchio e uno alla botte. Diamo il voto a chi non ne ha. Gridavano: al voto, al voto! Buon voto a tutti. Diamoci un voto di pace. Quelli che il voto… Chi non lavora non vota.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI