Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Corteo Storico 2015, la Pro loco festeggia nel Borgo medievale

Rutigliano-Corteo Storico 2015, la Pro loco festeggia nel Borgo medievale (2)

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

 

Per la XIX edizione del Corteo Storico l’ass. Pro Loco ha deciso di ritornare a celebrare il ritorno di Corrado IV di Svevia nel nostro borgo medievale invadendo il Paese Azzurro con un programma più suggestivo, più divertente, volto alle famiglie, riportando l’antico borgo indietro nel tempo, sino al Medioevo quando questo prese vita.

Il prossimo 3 ottobre, oltre agli sbandieratori, musici, danzatrici, mangiafuoco, falconieri, cavalieri, giocolieri e teatranti, sarà possibile fermarsi in una delle tante Taberne medievali allestite per l’occasione che offriranno gustosi piatti e bevande o divertirsi nel grande Luna Park medievale allestito in piazza Santa Croce.

Dalle ore 18.00 un corteo di oltre 300 figuranti sfilerà per le vie del centro e si fermerà in piazza Aldo Moro per il cerimoniale di investitura con udienza e restituzione del feudo di Casamaxima da parte di Corrado IV di Svevia, figlio di Federico II, al nobile Roberto. (L’evento è realmente avvenuto nell’aprile del 1252 ed è documentato dalla pergamena originale della reintegra del Feudo conservata nell’Archivio Storico della Biblioteca di Bari.)

A seguire Corrado IV, i nobili e tutto il Corteo, che indosseranno pregiati costumi in voga nella società del periodo, invaderanno viuzze e chiassi del borgo antico vestito a festa con una spettacolare scenografia. Il pubblico sarà felicemente accolto e condotto verso numerosi spettacoli e danze. Gli angoli del Paese Azzurro brulicheranno di mercatini artigianali, in piazza Santa Croce sarà allestito un grande Luna Park Medievale a cura dell’ass. La Ribeca ONLUS, e sarà possibile sedersi ad una delle tante taberne e gustare la prelibata cena nobile o la stuzzicante cena popolare. Nell’ex Convento Santa Chiara sarà allestita la mostra "Il Sacro tra Medioevo e Inquisizione" di Giuseppe Potenzieri Pace.

Abbiamo chiesto al presidente Virginia Polignano quali le novità maggiori nel programma del Corteo e quali obiettivi intende raggiungere la sua associazione.

 

“La grande novità del Corteo di quest'anno è l'aver coinvolto gruppi storici con laboratori mirati ai bambini, alla riscoperta degli antichi mestieri quali il Dipintore, Usbergaio, Speziale, Cerusico e Coniatore. L’intero programma è volto alle famiglie per regalar loro una giornata immersi nella storia, un modo per imparare divertendosi. Il primo obiettivo è proprio quello di avvicinare i bambini alla conoscenza di un periodo storico spesso sottovalutato, perché visto come un'epoca buia, quando vi furono grandi progressi e scoperte. Attraverso i bambini desideriamo coinvolgere gli adulti. Il secondo obiettivo è quello di spezzare un po’ l’immobilità delle rievocazioni storiche con una festa medievale che prevede anche le giostre. Contrariamente a quanto si pensa, il paese attende il corteo, ne è prova il fatto di aver trovato tutti i figuranti in meno di una settimana e anche sui social riscontriamo una certa attesa. In collaborazione con lo IAT (ufficio di informazione e accoglienza turistica) vogliamo coinvolgere quante più persone forestiere possibile mostrandogli la nostra storia, il nostro borgo e le nostre specialità enogastronomiche.”

 

Il Corteo Storico “Corrado IV di Svevia” è organizzato dall’associazione turistica Pro Loco in collaborazione con le scuole primarie 1° circolo didattico “G.Marconi” e 2° circolo didattico “G.Rodari” e numerose associazioni culturali del territorio: A.C.C.A., Fungai, a.s.d. Apulia Raks Sharqui, a.s.d. Scarpette Rosa, centro ippico Camelot della Masseria Paglia Arsa. Partecipano al corteo e ai festeggiamenti il gruppo storico Audax di Altamura, il gruppo storico Fieramosca di Barletta, l’ass. La Ribeca di Castellaneta, il gruppo storico Sbandieratori e Musici Città di Capurso, l’ass. Falconieri del melfese, l’ass. Pro Loco di Montemesola, la compagnia di ricerca storica “Acquavivae ab Aragonia” di Conversano, il gruppo di ricerca storica “I Figuranti di San Nicola” e il circolo dei mariani nicolaiani.

Venerdì 16 ottobre alle ore 18.30, nella bellissima cornice di Masseria Cariello Nuovo (strada provinciale Casamassima-Noicattaro), si terrà il Convegno “Federico II e le stelle” con la prof.ssa Bianca Tragni, scrittrice, giornalista e grande studiosa di Federico II e della storia pugliese, il dott. Paolo Minafra, Direttore dell’Osservatorio Astronomico Comunale di Acquaviva delle Fonti e Presidente della Società Astronomica Pugliese e il prof. Vito Vacca, esperto di astrologia.

A seguire ci sarà una gustosa cena medievale allietata da divertenti spettacoli e danze. Si potrà partecipare alla cena prenotandosi per tempo al numero +39 345 6163986.

Il menu prevede: arista affumicata e marinata al ginepro con ceci neri e flan di grano e bufala al basilico; capunti con ragout bianco di cinghiale e funghi cardoncelli al timo; filettino di maialino da latte al colonnata, salsa al porro, fagioli e broccoletti al bacon; tortino arancia e melograno su letto di uva al moscato.

La manifestazione storica organizzata dalla Pro Loco gode del patrocinio del Comune, della Regione Puglia, del Gal Sud Est Barese, della Camera di Commercio di Bari, nonché della Presidenza della Repubblica e dei Consolati Onorari del Regno del Belgio e della Repubblica Federale di Germania, inoltre è promossa sotto gli auspici del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali.

Il prossimo 29 settembre a Palazzo Monacelle alle ore 11.00 si terrà una conferenza stampa di presentazione.

Squilli di tromba, Corrado IV di Svevia sta tornando.

 

L.P.

Rutigliano-Corteo Storico 2015, la Pro loco festeggia nel Borgo medievale (1)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI