Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Epico concerto di Ligabue a Campovolo

Casamassima-Epico concerto di Ligabue a Campovolo (3)

 

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Numerosi i fan casamassimesi che non hanno perso l'appuntamento con il rocker di Correggio.

Si annunciava come un concerto-evento dai numeri impressionanti, ma è andato ben oltre le aspettative di tutti, l'evento che il rocker emiliano Luciano Ligabue ha  tenuto il 19 settembre a Reggio Emilia, con frotte di persone provenienti da ogni parte di Italia. Un gran numero di pugliesi erano presenti all'evento epocale, e anche un nutrito gruppo di casamassimesi, tra cui la concittadina Eleonora Mariella, hanno affrontato circa 700 km per assistere all'evento musicale dell'anno. Il concertone, tenutosi nientemeno che a Campovolo, una pista di atterraggio e decollo di un aeroporto dismesso della zona - parliamo di un’area di 240mila metri quadrati - ha visto la partecipazione di ben 150mila persone e ha voluto festeggiare i 25 anni dell' album di Ligabue forse più celebre, Buon Compleanno Elvis, che all'epoca lo consacrò al successo.

Come detto, moltissimi i pugliesi e i baresi presenti: hanno infatti macinato tantissimi chilometri per essere presenti all'evento fan provenienti da Casamassima, Putignano, Gioia del Colle e da Capurso; moltissimi anche i fan giunti a Campovolo della provincia di Taranto, Lecce e Brindisi. Il concerto è stato a dir poco epico e Ligabue, classe 1960, ha stupito tutti per la sua energia e la sua prestanza fisica: è riuscito infatti a sostenere quasi quattro ore di concerto, cantando canzoni quasi ininterrottamente. La scaletta è stata puntualmente rispettata: è stato eseguito per intero il suo primissimo album, datato 1990, e per intero Buon Compleanno Elvis del 1995; la terza parte ha previsto canzoni prese dagli album successivi. Il pubblico era letteralmente in delirio.

Ligabue si è confermato un artista maturo, un rocker ma soprattutto un autore il cui stile nel tempo si è affinato. Ha affrontato temi sociali come la disoccupazione nella canzone Non ho che te; ha parlato del dolore inevitabile nella vita introducendo la canzone Il giorno di dolore che uno ha. Qualche parola va detta anche sulla perfetta organizzazione, per quanto 150mila persone non sono semplici da gestire: forze dell'ordine che controllavano la situazione sulla pista e persino da elicotteri che sorvolavano l'enorme zona, 24 info point, risto bar, almeno un centinaio di servizi igienici non lontani dall'area concerto, divisa in zone a seconda del prezzo del biglietto.

I fan si sono accampati persino dalla notte precedente con tende e sistemazioni di fortuna, ma i cancelli fortunatamente sono stati aperti alle 8:00 del mattino. L'artista ha mostrato, c'è da dirlo, grandissimo rispetto ed affetto per i suoi fan: oltre ad essere stato puntualissimo (ha spaccato il secondo comparendo sulla scena alle 20:30), ha fortemente voluto un palchetto adibito ai disabili. A dir poco commovente è stata la conclusione dedicata ai suoi seguaci, il cui affetto lo convince a non ritirarsi sebbene all'apice della sua carriera. È con orgoglio che possiamo dire: Casamassima c'era!

VALERIA MARANGI

 

Casamassima-Epico concerto di Ligabue a Campovolo (2) Casamassima-Epico concerto di Ligabue a Campovolo (1)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI