Venerdì 17 Novembre 2017
   
Text Size

Al via le attività estive presso l'Istituto "Pia Domus Cristo Re"

Casamassima- Al via le attività estive presso l'Istituto Pia Domus Cristo Re (2)

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Anche quest'anno, dopo l'esperienza della Colonia Estiva Marina, partono le attività estive 

Tali attività rientrano nel progetto ideato dal maestro Davide "Vivere la natura: educare con il lavoro", volto alla scoperta delle potenzialità educative insite nel rapporto natura-adolescenti. Sappiamo infatti quanto grande sia il contrasto esistente tra la vita naturale e quella sociale dell'uomo civilizzato e quanto quest'ultima costringa l'essere umano a rinunce e restrizioni condizionando pesantemente lo sviluppo del bambino.

Nel nostro tempo e nell'ambito civile della nostra città, i bambini vivono molto lontani dalla natura e hanno poche occasioni di entrare in intimo contatto con essa o di averne diretta esperienza. Invece, i ragazzi hanno bisogno di "vivere" la natura e non soltanto di conoscerla attraverso lo studio.

È per questo che noi educatori abbiamo pensato di "vivere" la natura  con i nostri ragazzi attraverso varie attività finalizzate ad alimentare ed accrescere l'amore per l'ambiente.

Lo scorso 25 giugno con i ragazzi siamo andati in contrada "Scappagrano" nel territorio di Cassano nel podere di proprietà della signora Maria Lanzolla per la raccolta di frutta come ciliegie e prugne, una giornata che ha entusiasmato i nostri ragazzi. L'obiettivo non è stato solo quello di evidenziare la vita in campagna che in se stessa ha un alto valore, bensì il "lavoro" in campagna, nel significato sociale ad esso conferito dalla produzione, al raccolto e infine al guadagno.

Ecco la testimonianza di Marco, 14 anni, ospite del Semiconvitto: "Vivere questa giornata in allegria con i nostri educatori padre Michele e Maria, Daria, Vito e la signora Lanzolla è stata, per me e tutti gli altri, un'esperienza bellissima e divertente. Armati di buste ci siamo portati ciascuno vicino ad un albero di ciliegie e abbiamo iniziato la raccolta. Erano belle rosse e mature e, ad essere sincero, veniva voglia di metterle non solo nella busta, ma anche nel nostro "pancino". Quando la proprietaria del fondo, una simpatica nonnina, ci ha detto che potevamo mangiarle perché non erano state sottoposte a nessun trattamento tutti, dal più piccolo al più grande abbiamo cominciato anche a gustarle. Che dire? È stata un'esperienza che mi ha fatto sentire utile perché ho portato a casa la frutta raccolta da me e dal mio fratellino più piccolo Andrea e, quindi, con questo gesto ho contribuito anch'io, anche se con poco, al sostentamento della mia famiglia".

Oltre alle giornate dedicate alla raccolta delle ciliegie, sono previste prossimamente altre uscite per la raccolta di fioroni e albicocche. Dopodiché le ragazze, ospiti del Semiconvitto, saranno impegnate nella trasformazione della frutta in prelibata marmellata presso le cucine della ditta di Ristorazione Pastore, messe a disposizione dalla gentilissima responsabile Daria. Le marmellate serviranno per preparare gustose merende nel prossimo inverno.

          GLI EDUCATORI E MARCO OSPITE DEL SEMICONVITTO    

Casamassima- Al via le attività estive presso l'Istituto Pia Domus Cristo Re

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI