Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

La “Rodari” “Sulle vie della Parità”

Casamassima- La “Rodari” “Sulle vie della Parità” (4)

 Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Grande risultato: secondo posto al Concorso di Toponomastica Femminile

“Si tratta del coronamento di un lungo progetto svolto a prescindere dal concorso – ci spiega l’insegnante Angela Di Donna che ha seguito i lavori insieme alla collega Tiziana Antonacci - Con la Pro Loco di Casamassima, abbiamo visitato più volte il centro storico, così come le zone più nuove del nostro paese, e i referenti dell’associazione ci hanno guidati alla scoperta di alcune strade dedicate a nomi femminili. Ci ha fatto piacere scoprire che non si ricordano solo Sante o Madonne, ma anche donne comuni che, da sempre, rappresentano una forza importante nella nostra comunità. Casamassima è in continua espansione e ci piacerebbe che, tra un palazzo e l’altro, ci fosse almeno una strada intitolata a tutte quelle donne che, silenziosamente e senza alcun riconoscimento, dimostrano determinazione, coraggio e forza, soprattutto nella protezione e difesa dei loro affetti più cari: le nostre donne-mamme coraggio. Abbiamo così inviato a Roma un power point e diversi disegni preparati da un gruppo di alunni di classe quinta e seconda. Gli elaborati riguardano quanto abbiamo scoperto percorrendo le strade del nostro comune.” Il concorso, indetto da Toponomastica femminile e FNISM, era rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, agli atenei e agli enti di formazione, ed è finalizzato a riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società. Il lavoro della scuola Rosari era stato eseguito dalle classi in occasione della Festa delle Donna, il gruppo di seconda si era soffermato su un pensiero di Denis Diderot che è stato ampiamente discusso e rappresentato graficamente, mentre il gruppo di classe quinta ha affrontato il tema delle spose bambine, con l’aiuto di quanto elaborato, intorno a questo problema, dall’UNICEF.

Come molti di noi ricordano, lo scorso 8 marzo a Casamassima è avvenuta l’intitolazione di una strada alle sorelle Antonia e Anna Vita Pasqualicchio, morte nell'incendio della Triangol Swestcompany di New York, in quell’occasione la Rodari aveva presentato tutto il proprio lavoro che ha suscitato l’interesse della prof.ssa Giulia Basile, referente pugliese per Toponomastica Femminile, accorsa all’’evento e che ha invitato le due insegnanti a partecipare al concorso.

È stata la stessa professoressa Basile a ritirare a Roma il premio per la Rodari, così ci ha raccontato l’esperienza “In una giornata di pieno sole finalmente, Roma ha accolto presso l'aula magna dell'Università “Roma 3” alunni e docenti che hanno partecipato al concorso. Tante le scuole partecipanti da ogni regione italiana e diverse le classi premiate: al mattino gli Istituti Superiori, nel pomeriggio le Scuole Elementari e Medie. A decretare i vincitori la Commissione presieduta da Maria Pia Ercolini, presidente nazionale della Toponomastica Femminile. Il Sud è stato ben rappresentato da scuole siciliane, pugliesi e calabresi e ha ben meritato alcuni premi, come ha sottolineato la Vice-presidente del Senato Valeria Fedeli e la direttrice della Rivista Mensile "Noi donne”.”

 

Insieme a due scuole di Mottola e Noci, è stata premiata la scuola “G. Rodari" di Casamassima. La referente pugliese per Toponomastica ha illustrato attraverso le slide inviate al Concorso l'itinerario rosa costruito dagli alunni per le vie di Casamassima, e poi con alcune foto dell'evento dell’8 marzo scorso ha fatto rivivere a Roma l'emozionante esperienza della intitolazione della strada casamassimese alle sorelle Pasqualicchio.

 

“Il diploma di assegnazione del secondo premio, sia per gli alunni che per i genitori della scuola – ha concluso la Basile - credo vada ben al di là del concreto, perché di sicuro sarà per loro motivo di orgoglio e di appartenenza, ma sarà anche importante per la Scuola stessa, un segno davvero di merito, un segno che la "Buona Scuola" esiste e passa attraverso la passione di insegnanti e dirigenti. Auguri!”

 

Luna Pastore

Casamassima- La “Rodari” “Sulle vie della Parità” (3)

Casamassima- La “Rodari” “Sulle vie della Parità” (2) Casamassima- La “Rodari” “Sulle vie della Parità” Casamassima- La “Rodari” “Sulle vie della Parità” (6) Casamassima- La “Rodari” “Sulle vie della Parità” (5)

Commenti  

 
#1 Rosa 2015-06-26 17:05
Bellissima iniziativa, complimenti!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI