Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

PROGETTO BIOEDIL

biedil

Il giorno martedì 26 gennaio, alle ore 17.30, presso il Complesso Monumentale Monacelle, sito in Casamassima in Chiazzo Elia, si è tenuta la presentazione pubblica del progetto “Bioedil”, finanziato dall’Assessorato alla formazione ed al lavoro della Regione Puglia e promosso dal Consorzio fra Cooperative Sociali Elpendù.

Si tratta di un incontro sulla formazione di figure professionali qualificate nel recupero e realizzazione di spazi esterni attrezzati, in chiave eco-sostenibile.
Il progetto BIOEDIL è rivolto alla fascia di età 16 – 21 anni residenti nel Comune di Casamassima, o nel territorio circostante, per dare loro una attestato di operatore qualificato nel settore della  ristrutturazione e manutenzione urbana in chiave bio-compatibile.
La realtà urbana di Casamassima manifesta un significativo dinamismo sia sotto l’aspetto economico ed occupazionale, sia sotto l’aspetto sociale. In questo modo, anche quando il progetto terminerà, questi ragazzi avranno l'occasione di lavorare e di mettere davvero in pratica ciò che hanno imparato. I protagonisti di questo progetto, in questo modo, rientrano nella società.
Elpendù per la realizzazione del Progetto si avvale dell’ associata Cooperativa Sociale L’Obiettivo, presente sul territorio di Casamassima già dal 1994. La Cooperativa Sociale L’Obiettivo è impresa sociale impegnata nell’inclusione sociale e lavorativa di soggetti deboli. Da oltre 25 anni opera nella provincia di Bari in collaborazione con i Servizi Sociali Territoriali. Ha ottenuto la Certificazione ISO 9001 – 2000 sulla progettazione ed inserimento lavorativo e la Certificazione Etica SA 8000:2001.
Il percorso formativo è di 600 ore, sviluppato in Lezioni, conferenze, seminari ore,180; Esercitazioni / analisi casi ore 30, Esercitazioni / dimostrazioni ore 360, Stage ore 10, Verifiche ore 20.

Il percorso teorico è stato già affrontato: è iniziato infatti il 5 Novembre.
Il 26 gennaio 2010 ha avuto inizio il percorso pratico, durante la quale i giovani allievi saranno guidati da un esperto in giardinaggio e costruzione secondo criteri di bioedilizia. Le esercitazioni si terranno a Casamassima presso la Villa Comunale “Enzo Fiermonte”, ritenuta un luogo simbolo. I ragazzi riceveranno una busta paga dal momento che i loro sforzi vengono retribuiti 2 euro all'ora. A fine Aprile verranno presentati i risultati ottenuti da questo progetto.
Sono intervenuto, in occasione della presentazione pubblica del progetto illustrato, l’assessore regionale Michele Losappio, il sindaco di Casamassima, Domenico Vito De Tommaso, l’assessore alla formazione e lavoro del comune di Casamassima, Giuseppe Pellegrino, il presidente della lega cooperative di Puglia, Carmelo Rollo, nonché il presidente del Consorzio Elpendù, Paolo Tanese, oltre alla partecipazione dei servizi sociali del comune di Casamassima, dei servizi sociali minorili di Bari e dei giovani protagonisti del progetto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI