Due scuole materne senza riscaldamento. La denuncia di una mamma-coraggio: "VERGOGNA"

.

Da Amo Casamassima, la denuncia di una mamma-coraggio

VERGOGNA! I BAMBINI MERITANO RISPETTO


I piccoli come nel presepe... al freddo e al gelo!

 


Anno nuovo, vecchi problemi: le scuole di Casamassima hanno bisogno di un reset! Ancora una volta è la popolosa comunità facebook di “Amo Casamassima” a raccogliere lamentele.


Valentina Mancone si sfoga, come farebbe qualsiasi mamma che paga le tasse, e rivendica il diritto all’istruzione in ambienti sani e sicuri per i propri figli.


“È UNA VERGOGNA!!! In un'unica classe della scuola "Don Milani" (I Circolo Didattico Marconi) non funzionano i termosifoni...ci sono bambini di 4anni che per fare lezione sono costretti ad indossare i giubbotti e i guanti. Ci vorrebbero 200 € per sistemare il tutto (non 2.000 €!). È assurdo. Stiamo parlando di bambini...sono indignata e senza parole. Una mamma IN***A della classe I^ A”.


Tutto questo a soli pochi giorni dal pericolo tronchi e alberi distrutti dalla nevicata di San Silvestro.


Non c’è pace negli altri istituti scolastici, come dimostrano le lamentele su Amo Casamassima e le cronache qui su Casamassimaweb e su La Voce del Paese.

 

Non funzionano i termosifoni neppure all’Istituto “Bruno Ciari” di via Grandolfo (II Circolo Didattico Rodari), da mesi al centro di polemiche circa i continui disservizi, o addirittura possibili e impossibili abbattimenti. Un mistero spesso tutto politico locale. Ora che la politica però non c’è, a voltare le spalle alla preside Rosanna Brucoli, alle continue richieste inviate dagli uffici comunali, sembra essere proprio il “governo” tecnico che il prossimo maggio sarà sostituito dalla nuova amministrazione.


Solo promesse da Palazzo di Città, ma intanto questi poveri bambini sono ancora come nella capanna del presepe appena inscatolato: al freddo e al gelo.