Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

Sciolti tutti i nodi: la Ciari riapre le porte

scuola

La scuola dell'infanzia Bruno Ciari di via Don Gaetano Grandolfo riapre i battenti. E adesso, dopo tante polemiche, rinvii, voci e successive smentite, arrivano anche l'ufficialità e una data precisa: quella di lunedì 13 ottobre. E' questo il giorno in cui bambini e insegnanti sono tornati regolarmente in classe, dato che mercoledì scorso, 8 ottobre, è stato firmato il verbale di riconsegna dei locali dell'asilo al secondo circolo didattico Rodari e adesso, dopo il controllo e la pulizia degli ambienti, tutto potrà tornare alla normalità.

La riconsegna delle chiavi della Ciari alla dirigente scolastica Rosanna Brucoli, da parte del responsabile pro tempore del servizio di gestione del territorio del nostro Comune, Pietro Lorè, che svolge anche le mansioni di segretario generale del nostro ente locale, è avvenuta proprio giovedì scorso. Lunedì, pertanto, vi è stata la ripresa dell''attività didattica della Ciari, il cui plesso sarà utilizzabile con "l'unica interdizione – così si legge in un apposito documento pubblicato sul sito del circolo didattico Rodari – di aree limitate utilizzate dalle opere di presidio". Nella stessa relazione si legge anche che "le attività potranno essere svolte in sicurezza statico-strutturale".

Oggi, martedì14 ottobre, inoltre, alle 11, il commissario prefettizio Alfonso Magnatta ha incontrato in municipio i genitori dei bimbi che frequentano la Ciari per informarli della situazione.

Si chiude così un intricato capitolo relativo alla Ciari, per la quale si era sentito anche parlare di un possibile abbattimento. Poi sono arrivate le verifiche del caso, le indagini strutturali dell'edificio, i carotaggi e, in ultimo, la decisione di raprire l'asilo dopo interventi di sistemazione del cono dello stabile costati poche migliaia di euro.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI