Venerdì 17 Novembre 2017
   
Text Size

Viva i nonni: si fa festa!

festa-dei-nonni-2011

 

E' andata in scena giovedì scorso 2 ottobre nelle scuole elementari cittadine, come dal 2005 avviene ogni anno in tutta Italia, la 'Festa dei nonni', l'appuntamento nel corso del quale si sottolinea l'importanza di questo bellissimo rapporto di parentela tra i più piccoli e i più grandi. L'evento è stato celebrato sia dal secondo circolo didattico 'Gianni Rodari' presieduto da Rosanna Brucoli, sia dal primo circolo didattico 'Guglielmo Marconi' guidato dal dirigente Pietro Netti.

“Il momento che stiamo per condividere – è il contenuto di un testo letto per l'occasione alla scuola primaria Rodari - s’inserisce in un percorso didattico più ampio, che parte dalla consapevolezza e dal riconoscimento delle nostre radici. I nonni come punto di riferimento importante per la crescita affettiva dei bimbi, in famiglie moderne molto impegnate e spesso logorate dalla frenesia dei tempi di lavoro, che male si coniugano con la struttura famigliare intesa in maniera tradizionale. Il tempo dedicato ai nostri figli risulta limitato e frammentario, in questa routine così frenetica , e la figura dei nonni diventa quindi determinate. Essi sono chiamati, molto spesso, a sostituire la figura genitoriale, diventando un punto di riferimento per i nostri piccoli. È nostra intenzione, come istituzione, rivalutarli e non limitarli a semplici baby sitter, perché sono molto ma molto di più. Qualche giorno fa abbiamo festeggiato la festa dei lettori e abbiamo pensato a loro, in un percorso di collaborazione con la scuola. Ci piacerebbe che i nonni ripristinassero l’antica figura del 'nonno racconta storie': un nonno che legge un libro al suo nipotino sarà sicuramente da stimolo e da esempio per i nostri piccoli alunni. Per questo motivo, invitiamo i nonni a ritagliarsi del tempo per leggere ai loro nipoti. E nello stesso modo vorremmo che i nostri alunni imparassero a chiedere più spesso: 'nonno, mi leggi una storia? In Italia la festa dei nonni è stata introdotta nel 2005 con una legge per celebrare il ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale. La data scelta è il 2 ottobre, giorno in cui la chiesa cattolica festeggia gli angeli custodi. E in effetti i nonni sono proprio degli angeli per i nostri bimbi”

Poi è stata letta una poesia di Alex Haley dal titolo 'I nonni' : “Nessuno può fare per i bambini quel che fanno i nonni: essi spargono polvere di stelle sulla vita dei più piccoli”.

L'appuntamento è stato ricordato sul noto social network facebook anche dal dirigente del primo circolo didattico Marconi, Pietro Netti.

“I nonni – si legge sul gruppo 'Scuola Guglielmo Marconi Casamassima' - i nostri angeli custodi, gli occhi amorevoli, le carezze e i sorrisi dolci, l’affetto e la saggezza: questo e tanto altro sono i nonni. Dal 2005 è stata introdotta in Italia la festa, già vigente negli Stati Uniti dal 1978, per ricordare l’importanza del loro ruolo nelle famiglie e nella società. L’idea nacque in America nel 1970 su proposta di una casalinga madre di quindici figli e nonna di quaranta nipoti, che riteneva il ruolo dei nonni fondamentale nella crescita delle giovani generazioni. Negli Usa la festa ricorre la prima domenica di settembre, in Inghilterra la prima domenica di ottobre, in Italia il 2 ottobre, data in cui si festeggiano anche gli angeli custodi. Per la festa, si organizzano iniziative per ricordare a tutti il regalo che la vita ti fa, donandoti un nonno”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI