Venerdì 17 Novembre 2017
   
Text Size

CASA DELLA SALUTE PERSA PER SEMPRE?

casa della salute

"Il rischio che i cittadini di Casamassima debbano dire addio al progetto della 'Casa della salute' si sta concretizzando". Ad annunciarlo è stato Antonio Busto, segretario della Uil di Casamassima e portavoce del comitato cittadino pro Casa della salute.

E difatti neanche è partito, si è già arrestato. Per ora si tratta solo di indiscrezioni, ma nel prossimo numero sapremo essere certamente più esaustivi sull'argomento. Siamo infatti in attesa di conferme, ma tutto lascerebbe presagire che il progetto di una 'Casa della salute' a Casamassima sia definitivamente fallito.

Nei giorni scorsi, infatti, avrebbe dovuto maturare la decisione definitiva, da parte dei medici coinvolti, circa la loro adesione al nuovo modello di sanità locale. Non accettando in toto le proposte della Asl in questa ennesima fase di contrattazione, si sarebbero così azzerati tutti i passi in avanti compiuti negli ultimi mesi ed i cittadini sarebbero stati risvegliati, una volta per tutte, dal sogno di una struttura pubblica all'avanguardia nel contesto casamassimese.

"Questa è una disfatta - ha dichiarato sempre Busto - ma a perdere non sono certo solo coloro che si sono battuti fino all'ultimo affinché la 'Casa della salute' diventasse realtà. Purtroppo la resistenza della maggioranza dei medici di famiglia ci porterà ad un epilogo tristissimo dove ad essere sconfitta e tradita è soprattutto la nostra comunità ed i perdenti sono coloro che incuranti del bene comune stanno infliggendo un grave danno alla cittadinanza di Casamassima. L'opportunismo di pochi diventerà l'alibi per una classe politica incapace. Come Uil, con senso di responsabilità, cercheremo di salvare il salvabile, evitando che un importante patrimonio dei cittadini vada in malora".

Si spera, infatti, che se quanto trapelato fosse vero la classe dirigente riesca quantomeno a far sì che l'immobile, con tutti gli strumenti (inutilizzati) di cui ormai da anni è dotato (del valore complessivo di 40 milioni di euro), possa essere utilizzato per scopi confacenti al bene della cittadinanza. Il fallimento dell'intero progetto comporterebbe infatti la perdita sul territorio di servizi innovati, nonché, come spesso accade, di occasioni da parte del nostro comune.

Commenti  

 
#17 Impaziente 2014-10-03 22:35
Ma della Casa della Salute non si e' sempre occupata la CIGL?
 
 
#16 Paziente 2014-10-03 13:48
Se Busto dice il falso come mai quei dottori che se ne fregano della propria comunità non lo denunciano per calunnia? Come mai i dottori che si sentono attaccati e fanno le vittime non rilasciano dichiarazioni pubbliche? Perché questi dottori si sono guardati bene dal non accettare un confronto pubblico?!
PS: Busto vai avanti senza e paura. Ci vuole più coraggio. Vogliamo nomi e cognomi dei dottori che faranno fallire il progetto della Casa della salute. Ci sono medici e medici... I cittadini di Casamassima devono sapere la verità. Cordialità
 
 
#15 Lupus in fabula 2014-10-02 22:29
E' facile fare i * con il * degli altri, come si dice in Italia.
 
 
#14 rocco 2014-10-02 14:47
QUANDO IL RISCHIO E' DEGLI ALTRI E' FACILE RISCHIARE
 
 
#13 rocco 2014-10-02 14:45
CARA PAOLA,
EVIDENTEMENTE NON RICORDI BENE, MA QUESTE COSE IO LE HO DETTE AL MICROFONO,IN QUEL MOMENTO SONO STATO FUORI DAL CORO, MA ORA MI RENDO CONTO CHE HO FATTO PROPRIO BENE,
CI INCONTREREMO ALLA PROSSIMA CONFERENZA CITTADINA CHE STO ORGANIZZANDO A BREVE E SPERO CHE TU CONTINUI A SOSTENERE LE TUE OPINIONI SEMPRE CHIAMANDOTI PAOLA
 
 
#12 cosimo 2014-10-01 19:32
Caro Cetto Angiolieri

se alcuni soggetti ,non "una istituzione", ti obbligano,per entrare in un sistema, di dover compiere un volontario atto illegale,perseguibile penalmente ,che avresti fatto ? essere correo e partecipe?
 
 
#11 Cetto Angiolieri 2014-10-01 08:20
Dato il tono dei commenti, si evince chiaramente che siano scritti dai medici di base. Intanto rimane il fatto che Antonio Busto si sia fatto promotore insieme a tanti cittadini dell'unico comitato "per la casa della salute". Certo quando si accendono i fari su rendite di posizione che non tengono in alcun conto il bene del paese( ma solo i personali interessi), inevitabilmente ci si espone alle feroci ingiurie degli interessati ! Vai avanti Busto !
 
 
#10 PAOLA 2014-09-30 16:57
Rocco tu vorresti essere Rocco! Io ho preso parte ai 2 incontri pubblici e non ricordo nessun Rocco (o altri nomi di fantasia) che è venuto a dire mezza parola.... Faccia il piacere...
 
 
#9 rocco 2014-09-30 14:32
Cara Paola,
vorrei tanto ti chiamassi Paola, e venissi ad esprimere il tuo pensiero in una conferenza cittadina in modo che ti rendessi conto di quello che la gente che lavora pensa in merito al grande polverone alzato per la casa della salute e alle varie strumentalizzazioni fatte
 
 
#8 PAOLA 2014-09-30 12:54
CHI SA NASCONDERSI DIETRO NOMIGNOLI PER ESPRIMERE LE PROPRIE "IDEE", O NON VALE NIENTE LUI, OPPURE NON VALGONO NULLA LE SUE IDEE. ANTONIO BUSTO VAI AVANTI E LASCIA PERDERE CERTA SPAZZATURA.
 
 
#7 gianni 2014-09-30 08:39
Caro Busto, penso che dovresti cambiare mestiere, il sindacato è qualcosa di molto diverso da quello che tu intendi o ti hanno fatto intendere, hai avuto cattivi maestri ! il sindacato è aggregazione,condivisione e non altezzosità.In merito alla casa della salute avresti dovuto prima informarti
 
 
#6 CITTADINO INFORMATO 2014-09-29 18:56
Esimio signor Busto, tu e i tuoi egregi dirigenti,parlate senza cognizione di causa(visto la vostra palese non conoscenza dei fatti).DOCUMENTATEVI presso l'ASL BARI,presso il Comune di Casamassima. Ma e' possibile che continuate a raccontare falsita'? La documentazione inerente la problematica e'un atto pubblico,protocollato ,quindi ,e' molto facile per te e il tuo sindacato raccogliere la suddetta documentazione dalle strutture preposte e smetterla cosi'di addebitare fantasiose responsabilta'. Da cittadino,inoltre, non mi e' chiaro il motivo di questo tuo attivismo(marzo-aprile compilazione 730?..ora caduto il sindaco...avvio di campagna elettorale?)
C'E' DA AGGIUNGERE che, se oggi tu e i cittadini di Casamassima potete parlare di CASA DELLA SALUTE lo dovete a quei MEDICI DI BASE CHE NEL LONTANO 2008( tu forse ti occupavi di altro...),hanno partecipato e vinto un concorso pubblico alla ASL BARI e successivamente firmato un protocollo d'intesa per porre le basi di quello che oggi sarebbe stata la casa della salute. Allora cerca di fare la persona seria....INFORMATI!!!
 
 
#5 Vito Lacasta 2014-09-29 13:19
Sig. Busto, verità parziali e attivismo quantomeno sospetto, mi inducono a pensare che lei forse ambisce ad altro. La prossima scadenza elettorale amministrativa chiarirà questi dubbi. Se poi dovesse continuare a fare soltanto sindacato, tenga bene in mente le vergogne smascherate anche ultimamente che riguardano la "casta sindacale" ed i suoi eminenti colleghi. Carriere politiche e pensioni d'oro: roba da vomito.
 
 
#4 Cosimo 2014-09-27 15:26
Caro signor Busto
si vede che fin'ora lei è il rappresentante sindacale meno informato e documantato di tutto il suo settore .Si documenti alla Asl, al Comune di Casamassima , sulle risposte date dagli stessi medici con R.R. Lo sa che esiste la legge sulla trasparenza,allora sollevi le chiappe,non ciarli e si documenti.La ASL ,in primis ,non garantiva il personale infermieristico e ed amministrativo a tutti i medici ,nonostante il soldi fossero stati stanziati,(dove sono finiti?, se ha capacità chieda agli organi competenti) per cui nessuna fantastica operazione sul territorio di 40.milioni di euro ?magari, mi sembrano solo 3 milioni; in secundis, con la formazione obbligata,imposta dalla ASL di istituire una cooperativa(per assumere il personale),si voleva mandare i medici davanti al procuratore penale della Repubblica,(vada in internet, legga il giornale di Vicenza ,in cui 72 medici sono stati denunciati dall'ispettoraro del lavoro, ,alla procura della repubblica per aver assunto il personale dipendente da una cooperativa ,cioè ,reato penale "sub-appalto di manod'opera,sanzionati con decine di migliaia di euro (circa 75.000 per ciascun dipendente) , costretti a licenziare il personale,pena la reiterazione del reato.Si configura anche l'evasione fiscale e contributiva. Tali denunce sono state fatte alla ASL, al Sindaco,ai partiti ,ai cittadini.Lei è il meno informato.
Come fa a calunniare il suo medico e tutti gli altri?
 
 
#3 Lino 2014-09-26 22:16
Più conveniente interessarsi di edilizia, urbanizzazioni, lottizzazioni!
Tutto il resto è noia, mica fessi.
 
 
#2 Angela C. 2014-09-26 19:10
Ringraziamo il medico delle TARGHE!!!
 
 
#1 ANGELO 2014-09-26 16:35
SEMPLICISTICAMENTE SI ATTRIBUISCE LA COLPA AI MEDICI DI FAMIGLIA , CARO BUSTO QUESTO E' POPULISMO E DEMAGOGIA CON CHISSA' QUALI FINI RECONDITI
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI