Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

AUCHAN IN CRISI, TRASFERIMENTO FORZATO PER 70 DIPENDENTI

auchan

“Il 3 settembre è fissato un incontro con la dirigenza di Auchan. La situazione non è buona ma il metodo e le modalità da parte di Auchan sono tremendamente sbagliate e sono da stigmatizzare. Invitiamo tutti i lavoratori a non firmare nulla senza avere preso consapevolezza di ciò che si firma. In un clima di panico e paura non si fa nulla di buono. Non si capisce perché essendoci la possibilità di poter usufruire di ammortizzatori sociali (per 2 anni!) si parli di licenziamenti. Tutto questo è illogico e irresponsabile”.

Questo è quanto comunicato (sulla pagina di facebook) dalla Camera sindacale Uil Casamassima a firma del segretario Antonio Busto, a proposito della vicenda che vede protagoniste 50 unità full time (equivalenti a 70 dipendenti) dichiarate in esubero e destinatarie di un provvedimento verticale di trasferimento ad altre sedi. Il numero sarebbe equivalente alle eccedenze che per 3 anni sarebbero state gestite con contratti di solidarietà e che aveva visto un taglio del 10% in busta paga. La multinazionale francese avrebbe accusato un calo delle vendite dall’8 al 10% annuali e un «totale squilibrio tra costi e ricavi».

«È una decisione – ha commentato invece Giuseppe Boccuzzi, segretario Fisascat Cisl, al Corriere del Mezzogiorno – che non tiene conto delle attuali normative e fa leva sull’effetto terrore per la perdita del posto di lavoro. I sindacati perciò non si piegheranno e Auchan dovrà presentarsi in tribunale per spiegare questo piano di crisi che può essere affrontato solamente utilizzando gli strumenti previsti dalla legge: siamo disponibili al dialogo, ma i ricatti ai dipendenti vanno rispediti al mittente». La soluzione per Boccuzzi sarebbe quella di rinnovare per altri due anni il contratto di solidarietà. «L’opzione – secondo Boccuzzi – è di concedere altri due anni di solidarietà, ma con l’impegno dei dipendenti a fissare un ulteriore periodo, dai 18 ai 24 mesi, di taglio volontario dell’orario settimanale».

Commenti  

 
#18 Gianni 2014-09-03 19:57
L'ipermercato Auchan e la galleria sono due cose distinte e separate.
 
 
#17 Casamassimese 2014-09-03 14:12
L'Auchan è in crisi?????!!!!! Ma che diteeeee!!!
Solo di canoni di locazione per i locali della galleria incassa milioniiiii!!! Cposa dovrebbero dire i commercianti locali che grazie a loro hanno chiuso o hanno subito perdite di incassi??
 
 
#16 alex 2014-09-02 19:24
scusatemi se non centra niente con l' argomento però visto che è molto seguito vorrei sapere dalla redazione perchè non fa un articolo sui mezzi comunali che vengono presi da cani e porci? se dovesse scappare un incidente con cause gravi e l' autista non è dipendente comunale cosa succederebbe?????
 
 
#15 Italo 2014-09-01 22:35
Finché non usciremo dalla gabbia dell'euro e riprenderemo la nostra sovranità monetaria e lo Stato non migliorerà ed AUMENTERA' la spesa pubblica, abolendo l'IVA e parte dell'IRPEF, i consumi non ripartiranno mai. Checché ne dica il giullare di turno fiorentino o genovese che sia.
 
 
#14 Marco 2014-09-01 15:11
Per Quesito:
tu nemmeno con un master ed una raccomandazione saresti stato assunto in Auchan.
Anzi, io non ti darei nessun tipo di lavoro(e sono certo che tu non lo abbia, anzi, che non lo abbia mai avuto)
 
 
#13 Cristina F 2014-09-01 15:08
Altro che diploma magistrale, certi commenti qui postati dimostrano l'ignoranza e la stupidità dei soggetti che li esprimono! Per voi provo solo pena e vergogna..siamo nel 2014, ma voi siete arretrati anni luce..non aprite la bocca solo per farle prendere aria..
tacete, almeno fate una figura più decente!!!! Non solo manifestate ignoranza, ma anche egoismo e insensibilità..oltre che frustrazioni varie
 
 
#12 Silvio 2014-09-01 14:55
È nel post 6 la disanima più realista.
Il colosso europeo Auchan che si preoccupa di qualche povero diavolo?
Ma per favore, qualche pulce può mai infastidire un elefante?
Ah ah ah , che ridere!
 
 
#11 Quesito 2014-09-01 11:56
Se negli anni si fosse proceduto a dare avvio alla zona Pip ARTIGIANALE di Casamassima, DIFFERENZIANDO Le attivita' da quella commerciale. Mi chiedo, qiante di queste persone avrebbero trovato lavoro con aziende private diverse? Pignataro la conosce tutta la storia....non hanno gli attributi per controbattere l'auchan, se la fanno nei pantaloni. Lo chiudessero pure, rifioriranno gli altri negozi, e i dipendenti saranno assunti...anche perche' diciamocela tutta, la maggior parte delle cassiere con un diploma magistrale devono ringraziare Dio per aver lavorato sino ad ora...che pensavano di fare con il loro diploma? Tutto il personale era dequalificato e sarebbe rimasto senza lavoro per dieci anni...tanti sono di Noci, entrati con raccomandazione! Ora cercassero un lavoro con la preparazione che hanno acquisito, come hanno fatto tutti quelli a cui questa possibilita' non e' stata mai data!
 
 
#10 Verdetto 2014-08-30 19:10
Bravo parte sociale post 7,
sei grande.
Questa fregnaccia mancava tra le tante.
Complimenti!!!
Se bisogna svegliarsi in questo modo, e' meglio
dormire.
 
 
#9 pre occupato 2014-08-29 19:17
State dicendo un sacco di chiacchiere su questo argomento del tipo la colpa è di questo o di quest'altro, l'unica realtà è che ci sono dipendenti di Casamassima e non,con contrattopart-time (uomini e donne) che hanno ricevuto una lettera di trasferimento a Roma (senza nessun criterio ufficiale) e che devono affrontare le spese di vitto e alloggio con soli 600,00 euro
di stipendio praticamnte più la spesa che l'impresa. Questo e l'aspetto economico, ora vogliamo parlare dell'aspetto affettivo? Madri e padri di famiglia costretti a lasciare la famiglia per che cosa, per dire che lavorano?
Voi cosa avreste fatto al posto loro? Sicuramente l'unica decisione da prendere e dare le dimissione.
Questa è la reltà , questo e quello che sta chedendo AUCHAN.....LE DIMISSIONI VOLONTARIE DEI DIPENDENTI e il problema esuberi è risolt.
A VOI I COMMENTI------
 
 
#8 Vergognoso 2014-08-29 13:24
Io sono d accordo con comm. pesce e. Però, dalle notizie lette, i dipendenti dell Auchan casamassima sono 300, di cui 70 da trasferire. Ora bisogna capire dei 300 quanti sono di casamassima e che percentuale rientra nei 70.
quindi se i dipendenti da trasferire sono in maggioranza casamassimesi, è palese che si tratta di un muro contro muro. La cosa più schifosa di questa storia e che per la vendetta o rappresaglia di qualcuno, alcune famiglie saranno costrette a dividersi. Ancora più schifosa è l atteggiamento Dell Auchan che se la prende con i dipendenti.
Inoltre la cosa mi sembra strana anche perché circolano voci sulla chiusura o Dell Auchan di Modugno o di triggiano, per cui, non capisco, se così fosse, che fine faranno i dipendenti.
 
 
#7 parte sociale 2014-08-29 07:03
Non riuscendo a punire Birardi e co, owr tutti i casini che gli stanno combinando. Vedi blocco dei lavori, area nuova, vedi questione ponte con annesse responsabilità
Vedi pressione per parcheggi a pagamento..... il colosso ripiega sui dipendenti ! cittadini di casamassima
Ma quamdo vi svegliate?????
NOI DOBBIAMO MANDARLI A CASA!!!!
 
 
#6 P. M. 2014-08-27 19:05
Comm. E. Pesce, non è immaginabile che il colosso Auchan stia a combattere una guerra fredda contro un paio di povericristi esaltati da umili incarichi istituzionali e per di più di paese(mi pare di aver capito questo dal suo commento velenoso riveniente dal comportamento surreale dei personaggi da lei citati).
La verità bisogna ricercarla nella crisi che attanaglia anche gli ipermercati e tutto quello che è il commercio. Purtroppo.
 
 
#5 Comm. Pesce E. 2014-08-26 07:07
Da informazioni assunte, direi che questo atteggiamento Auchan sia una seria risposta al muro contro muro del sinaco. In effetti, qualche settimana fa, il direttore Auchan Casamassima, in una riunione con i dipendenti aveva annunciato un ulteriore intervento dello stato con gli ammortizzatori sociali per altri due anni. Oggi Auchan decide di non usufruire di questa possibilità! E' chiaro che gli impiegati casamassimesi saranno coloro che avranno i disagi maggiori. Nessuno ve lo dirà, ma il tutto si evince dai fatti; cos'è cambiato in queste settimane?? Forse il sinaco vi ha scaricato per salvaguardare gli "interessi suoi e di Pignataro (chiaramente politici e amministrativi)". Grande * che fai ti stai zitto, non è che tu ti sei assicurato tranquillità a discapito degli altri???
Cari amici non protetti di Auchan, fatevi sentire sul palazzo, soltanto ab-battendo questo muro, Auchan potrà "ritornare serena", e voi ritrovare tranquillità in questo periodo travagliato. Pignataro "degli interessi della città e dei cittadini" dove sei, questo non è un argomento che produce visibilità??? Parente mio, e tu perchè parli alle spalle di tutti e nelle sedi opportune "lecchi"? Così vuoi fare il sinaco col.....cavolo!!!
Vi benedico tutti e che Benito vi accompagni al .....
 
 
#4 Neos 2014-08-22 18:14
Auguri di cuore ai miei compaesani per questo momento bruttissimo.
 
 
#3 Resa dei conti 2014-08-22 08:36
Azienda che sfrutta sino al midollo i propri dipendenti .....la loro teoria di commercio è sbagliata i dirigenti sono arroganti e per far ricotta si trovano anche loro nella merda .....
 
 
#2 Priamo 2014-08-21 17:27
Scandaloso, autorità istituzionali dove siete?
 
 
#1 Che vergogna! 2014-08-21 15:51
All'epoca quando fecero le selezioni, hanno avuto premura di eliminare tutti i soggetti che avevano un minimo di cognizione di cosa fosse il diritto del lavoro. In quella struttura vige la * di ogni norma possibile. Dovreste intervistare in anonimo i dipendenti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI