Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

RIFIUTI, IL COMUNE AFFIDA 30 COMPOSTIERE

compostiera

Venerdì 6 giugno la delibera di giunta n.72 ha approvato il progetto denominato “Compostiera didattica”, di cui era già stato pubblicato il bando. Il progetto nasce con l'obiettivo di affidare le ultime trenta compostiere ricevute nell'ambito del progetto Rireforsu, finanziato dalla provincia di Bari, in favore dei comuni dell'Ato Comuni Bacino Bari/5, e ancora nelle disponibilità dell'ente. Si vuole inoltre incentivare, attraverso questa assegnazione, pratiche come il compostaggio domestico, molto utile per la riduzione dei rifiuti, considerando che i rifiuti organici rappresentano una cospicua percentuale della produzione di rifiuti. I cittadini che volessero presentare la domanda per ricevere le compostiere dovranno recarsi presso gli Uffici del Comando della polizia municipale, in corso Vittorio Emanuele n.2.

Con la delibera si approva anche il criterio di affidamento delle compostiere, per cui verrà tenuto in considerazione l'ordine di arrivo delle richieste, comprovato dalla data e dal numero di ricezione al Protocollo generale, fino a esaurimento delle stesse. Al momento dell'assegnazione verrà stipulato un accordo tra il Comune, che concederà le compostiere in comodato d'uso gratuito, e il richiedente, il quale si impegna in un corretto utilizzo delle stesse. Il cittadino inoltre si impegna a gestire la compostiera con la cura del "buon padre di famiglia”; a garantire l'accesso al luogo di conservazione della compostiera da parte del personale appositamente delegato a fare sopralluoghi sull'uso e sull'efficienza della medesima compostiera accettando di sottoporsi agli accertamenti necessari per la verifica del rispetto della convenzione; ad ospitare presso la propria abitazione, per almeno una volta all'anno, classi di ragazzi delle scuole elementari per consentire di visionare la compostiera, unitamente a personale tecnico che spiegherà in loco i principi del compostaggio domestico e la corretta modalità di utilizzo. A tal proposito è utile ricordare che anche il comitato “Casamassima verso Rifiuti zero” ha voluto dare la propria disponibilità a fornire indicazioni e supporto ai cittadini, prevedendo nella sua prossima riunione di coordinamento mensile un incontro con gli affidatari delle prime compostiere, per spiegare loro i principi fondamentali per un corretto utilizzo.

Il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole elementari sarà molto utile per gli stessi, che potranno vedere da vicino e “toccare con mano”, quello che verrà spiegato loro in classe riguardo il compostaggio domestico e la sua utilità. Per formare i cittadini del domani e per incentivare le pratiche utili nella riduzione dei rifiuti si spera nel successo di questa iniziativa.

Commenti  

 
#1 Alonso 2014-06-23 07:40
Ancora con queste * !!
L'amministraZione le fa tutte pur di distogliere l'attenzione dalla realtà ...
Questi contenitori posto che il 90% della gente non sa cosa sono come si utilizzano oppure non hanno il giardino ....
Queste compostiere non servono a nulla!!
Durbans la devi finire con queste * e devi fare qualcosa di serio ...
Togli questi cassonetti .... Altrimenti falli ripulire .. Falli rimettere tutti uguali fai sistemare le piazzole e fai partire la differenziata !!
Basta con queste stro... Te ...
Fai una cosa seria ogni tanto !
Fai pulire i giardini fai sistemare il verde e le strade !!
Ci vuole tanto ??
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI