Venerdì 17 Novembre 2017
   
Text Size

INTERNET LIBERO NEL CENTRO STORICO

wifi mappa centro storico

Wi-Fi Roma A; Wi-Fi Chiasso B; Wi-Fi Popolo C; Wi-Fi S. Croce D; Wi-Fi Liborio E; Wi-Fi Castello F; Wi-Fi Delfino G.: sono questi i nomi dei 7 hotspot per il collegamento Wi-Fi che dal 1° giugno coprono l'intera area del Paese azzurro.

L’iniziativa avrà lo scopo di permettere ai visitatori del nostro centro storico di avere un servizio che permetta di vivere il loro soggiorno nella nostra cittadina usufruendo di un collegamento Wireless che permetta loro di ottenere informazioni in tempo reale, contatti, scambi di esperienze e tutto quanto la rete oggi permetta.

Chiunque desiderasse usufruire di questo servizio messo a disposizione dal Comune, può recarsi all’ufficio Urp (plesso Monacelle) e iscriversi per ottenere una password giornaliera per il collegamento Wi-Fi. Dal momento dell'inserimento della password e del collegamento alla rete si avranno a disposizione 4 ore di collegamento Wi-fi fino alle 24 dello stesso giorno. Dopo la mezzanotte il conteggio verrà azzerato, riprendendo per il giorno successivo. Per iscriversi, al momento, è necessario lasciare all’ufficio Urp i propri dati personali (nome e cognome, data di nascita, residenza e codice fiscale, e-mail, numero di telefono), assumendosi la totale responsabilità della propria navigazione in rete. Vanno quindi evitati comportamenti che possono violare le leggi vigenti, ma anche quei collegamenti in contrasto con le finalità pubbliche del servizio Wi-Fi free (siti pornografici, contro i diritti umani o che incitino alla violenza etc). Attenzione quindi a comunicare la password ad altre persone, perché sareste responsabili voi del loro utilizzo errato.

“La cittadinanza digitale – precisa l’assessore alla Informatizzazione Vito Reginella – è un diritto che comporta anche dei doveri dal lato dell’utente a non utilizzare il mezzo in modo improprio, e dal lato dell’esercente a garantire la giusta sicurezza a chi si appresta ad appoggiarsi ad una connessione pubblica. Anche per questo abbiamo segnalato tutti gli access point presenti nel centro storico”. È bene precisare che gli access point hanno una potenza molto bassa, circa 100 milliwatts.

Sul sito del Comune è inoltre specificato che dopo questa prima fase di avvio sarà possibile iscriversi online senza la necessità di recarsi fisicamente presso l’Urp di Casamassima. Prossimamente sarà attivato un altro access point nella Villa comunale (Via Acquaviva delle Fonti) a conferma della grande attenzione alla cittadinanza digitale che è ormai inclusa tra i diritti fondamentali della persona per la sua capacità di dare vita a scambi e conoscenze tra gli individui impensabili fino a poco tempo fa.

[da La voce del paese del 7 giugno 2014]

wifi mappa centro storico

Commenti  

 
#8 Pastore Lorenzo 2014-07-13 09:31
Internet "Libero" a Casamassima? AH AH AH AH AH AH AH AH AH... :D
 
 
#7 Neos 2014-06-24 10:08
Infatti, Lilli, concordo in pieno con vergognati, il tuo intervento è inopportuno.
Qualsiasi forestiero che capita in una nostra piazza, in qualsiasi ora, NON può connettersi al wi-fi del Comune.
E questa è quindi un'ennesima presa in giro, meglio non avercelo un servizio così balordo che avercelo e sopportare dei costi (che paghiamo io, tu e vergognati) per niente.
IO personalmente non utilizzerei mai una Rete del genere per mie intime convinzioni informatiche (una Rete strutturata così è probabilmente debole e non mi interessa "connettermi a sbafo" se poi qualcuno potrebbe "sniffare" il pacchetto dati delle mie password ai miei account di posta).
Però anche se ho queste convinzioni non è giusto che altri non abbiano l'opportunità di connettersi al mondo in mobilità.
Quindi o il servizio lo diamo a tutti, gratis e senza tanti fronzoli, o non lo diamo a nessuno e non ci sciacquiamo la bocca in giro con manifesti trionfanti ma vacui (manifesti che paghiamo io, tu e vergognati)!

Dopo il tuo primo intervento non hai più replicato, perché? Sarei curioso di conoscere la tua spiegazione per il tuo primo intervento.

Firmato: Neos, casamassimese DOCG ma dalla mentalità non ristretta.
 
 
#6 vergognati 2014-06-23 15:26
x lilli il vagabondo;
caro o cara lilli il vagabondo, quando la signora mi ha spiegato come funzionava, ho rifiutato questa grande immensa pagliacciata. comunque vedo che sei abbastanza informato-a, quindi questo mi fa pensare che sei tu un'esperto di siti porno o che essendo un esperto di siti porno, hai studiato tu tutta questa pagliacciata.
in ogni caso anche questa volta i nostri amministratori hanno fatto una enorme *.... altro che serve per ai visitatori, perchè i visitatori che vengono a casamassima di pomeriggio, da chi vanno a prendere le psw??????
pagliaccio vergognati
 
 
#5 Pippo 2014-06-22 10:47
Che ca..TA ..
Non serve a niente ..
1 non ci viene nessuno in quel centro storico abbandonato sporco * alla deriva ed anche prtcoloso ... S.chiara sta crollando ...
2 pulite le strade .. Togliete i cassonetti ... Partite con la differenziata .. Regolare e sistemate le aeree verdi ...attivate il depuratore ... Riasfaltate le strade ... Rivedete la segnaletica ... Sistemate le scuole ...
Questi sino veri segni di civiltà e di attenzione alla popolazione ... Al passo con i tempi e degni di una cittadina di 20.000 abitanti .. E non il vostro stupido ed inutilizzabile wifi !!
Sindaco siamo alle solite durbans ... Non ne azzecchi una .. Sei un povero sfigato ... Il conto alla rovescia è iniziato .. Decidi tu da dove partire .... Ma stanne certo arriverai a zero ... Con una tale vergogna che tu è i tuoi sgagnozzi dovrete scappare da questo paese ...
 
 
#4 Neos 2014-06-20 17:55
Lilli, hai letto le limitazioni, indipendentemente dai siti che si frequentano?
In altre città d'Europa non c'è tutta questa burocrazia per la registrazione e non c'è nessun limite di orario.
Qui si vuole spacciare per innovativa una cosa che non lo è.
In altre città d'Europa arrivi in piazza, accendi il portatile e navighi tranquillo e beato, stop.
Il tutto si basa sul riconoscimento del MAC Address.
Chi vuole scavalcare le restrizioni idiote stai tranquilla che sa come fare, quindi perché porre dei paletti ai cittadini di Casamassima?
Più interessante sarebbe sapere che fine hanno fatto i 5 PC a disposizione dei cittadini di Casamassima regalati dal progetto SudEst barese (1 alla proLoco, 1 all'InformaGiovani, 1 a Cristo Re, 1 in Comune, 1 all'ex-Pretura e così via). Che fine hanno fatto?
Ricordo una bella inchiesta di Minima, ma già allora era chiaro che in fatto di informatica la nostra Amministrazione non ha mai capito un tubo!!!
 
 
#3 lilli il vagabondo 2014-06-19 14:24
X vergognati: ma quando la smetti di dire fesserie? I siti porno che a te interessano sono bloccati. Ora capisco.
 
 
#2 vergognati 2014-06-19 13:55
è solo una grande bufala, altro che
wi-fi libero. Il nostro sindaco qualche mese fa all'altra radio dichiaro che casamassima aveva wi-fi libero a disposizione della popolazione. Ma quando al finirete di dire cavolate!!!!!! per l'assessore che ha studiato questa soluzione, ti darei un piccolo consiglio cambia mestiere che può darsi ti salvi. Vergognatevi Vergognatevi Vergognatevi
 
 
#1 Neos 2014-06-18 17:25
Internet "Libero" a Casamassima? AH AH AH AH AH AH AH AH AH... :D
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI