Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

DEPURATORE: LA SOLUZIONE?

lama cupa

Accolto con la proverbiale cordialità della Pubblica amministrazione, in negativo, mi avvio verso la meta nella nuova struttura avveniristica della Regione. È evidente che a noi meridionali toccano progetti avveniristici realizzati negli anni 70/80 e lasciati a decantare nei cassetti di qualche ufficio, per tirarli fuori 30 anni dopo e spacciarli per rivoluzionari.

Ma a noi interessa la sostanza, e la sostanza è un appuntamento con l’Assessora Barbanente per aggiornamenti e “suggerimenti” sulla Lama San Giorgio e depuratore, fissato quasi 2 mesi fa e liquidato in due battute. Due battute però, ricche di sostanza con dichiarazioni che vorrei vedere in che modo, la succitata potrebbe svincolarsene.

Il fatto: nello scorso marzo, una squadra di tecnici ed esperti accompagnati dal Deputato M5S E. Scagliusi e la modesta presenza di chi scrive, ha effettuato un sopralluogo sul laghetto. Un invaso costruito negli anni 90 per raccogliere le acque piovane e supportato da 3 pompe di pescaggio (di cui 2 distrutte), a disposizione degli agricoltori e proprietari dei terreni circostanti. Ai casamassimesi più pratici della zona il posto è conosciuto come Lama Cupa. Pensate che nei suoi primi ed unici anni di funzionamento ha ospitato uccelli migratori come cicogne, aironi ed altre specie che qualunque amministrazione degna, avrebbe fatto carte false perché il fenomeno si protraesse a lungo.

Invece, per motivi sconosciuti, al sottoscritto almeno, il laghetto è andato alla malora, tanto per essere chiari. È la caratteristica attenzione che tutte le amministrazioni fin qui succedute, hanno destinato al territorio. Provate a pensare quali risorse economiche e turistiche sono andate perdute grazie a questa particolare disattenzione, e quale beneficio per gli agricoltori, visto che sarebbero stati i primi fruitori della risorsa idrica a prezzi dimezzati.

Tornando al sopralluogo effettuato, è stato stabilito che quel laghetto può essere riattivato in tempi tecnici brevi e risolvere un bel po’ di problemi legati alla Lama San Giorgio, e che il problema adesso è di gestione politica, la quale deve provvedere a reperire le risorse utili alla realizzazione del progetto. Ecco un breve elenco di problemi che si risolverebbero a cascata: fine delle ipotesi di scaricare reflui da depuratore nella Lsg, dando definitivamente ragione ai cittadini di Rutigliano che non avrebbero più motivi per bloccare l’attività del depuratore di Casamassima; conseguente attivazione del depuratore di Casamassima; chiusura immediata della “cloaca” di Via Adelfia con enorme sollievo per i cittadini ivi residenti; istituzione conseguente del Parco naturale regionale Lsg, e conseguenze di “minore” portata.

L’assessora Barbanente ha riconosciuto l’importanza del sopralluogo e acquisita la relazione, ha dichiarato che quella del bacino comunale è l’idea su cui sta lavorando la Regione in accordo con l’Aqp, (con la differenza che a Casamassima è già tutto quasi pronto), ed ha assicurato la sua presenza per una conferenza pubblica di prossima organizzazione. La nostra promessa è che non si torna indietro e tutti le parti interessate sono chiamate a dare il massimo perché il progetto si realizzi.

I cittadini di Casamassima, sono avvisati e sono invitati a non abbassare l’attenzione su una risorsa di grande valore naturale e potenziale volano per l’economia locale. Seguono sviluppi.

Michele Amoruso

Commenti  

 
#5 michele amoruso 2014-07-10 14:50
messaggio per "Casamassimese": contattami
 
 
#4 michele amoruso 2014-06-09 15:59
tantoperchiarire...e ti potevi trovare un nome più gradevole, invece di stare lì a stramaledire tutto il resto del mondo, vieni giovedì alle 19.30 alle Off. UFO e ti verranno chiariti tutti i tuoi dubbi...esistenziali....così mi spieghi anche perchè mai utilizzare uno pseudonimo così ridicolo per parlare di una cosa così seria.
 
 
#3 Casamassimese 2014-06-09 15:52
Le condotte in pressione non tengono conto della pendenza; è sufficiente disporre una pompa che alzi il carico totale quanto basta e permetta il passaggio delle acque reflue verso questo recapito, che è abbastanza grande per contenervi anche le rare acque piovane casamassimesi. Poi dicono che i 5 stelle non fanno niente e non propongono. Vi meritate i Renzi di turno.
 
 
#2 tanto per chiarire 2014-06-09 11:29
Anche noi a Casamassima abbiamo il MOSE.
Una diga per lo sbarramento-contenimento delle acque , non marine, ma meteoriche. Invaso di Lama Cupa ( e già il nome spiega tutto ). Soldi spesi senza risultato , realizzazione di una diga a monte di un abitato in corso di costruzione, doveva essere trasformato in lago artificiale per addirittura svolgervi gare di canottaggio, e poi? NIENTE tutto in abbandono.
Oggi invece una mente eccelsa a cinque stelle propone di prendere l'acqua depurata, pomparla in contro pendenza e sversarla nella diga-colabrodo esistente.
Se mai tanto e a costi proibitivi potesse essere possibile , l'acqua piovana di Casamassima dove andrebbe ?
L'acqua in sopravanzo ritornerebbe in falda nei pozzi già predisposti o inonderebbe il Barialto? Innaffierebbe le coltivazioni circostanti e con quale garanzia igienica e a quali costi? La soluzione è unica o una condotta interrata diretta al mare o in falda ( dopo la depurazione rigidamente controllata). Queste due ultime soluzioni non ci priverebbero del parco naturale di Lama san Giorgio e non sarebbero inquinanti.
 
 
#1 Pippo 2014-06-07 08:17
.... Sarà la volta buona ???
Adesso a chi spetta la decisione finale ??
Speriamo si mette la parola fine a questo gravissimo e annoso problema che affligge casamassima è i suo abitanti di via adelfia senza considerare il disastro ecologico che questa fogna A cielo aperto produce ogni memento della giornata ...
Qualche domanda .... Se possibile qualcuno mi risponda ...
Ma come collegheranno il depuratore da via cellammare fino a lama cupa ??! Bisognerà anche riattraversare la SS. 100!! E probabilmente il dep . Si trova ad un'altitudine inferiore di lama cupa ???
Lama cupa è sufficientemente distante dala centro abitato ??! Oppure saremo punto e a capo ???
Troppi dubbi .. Troppo complesso ... Spero di sbagliarmi spero non sia un ennesimo motivo x temporeggiare e non risolvere ...
Sappiate infine che lo sverso il via adelfia non è legale e non è a norma ... State tirando troppo la corda ... Prima o poi qualcuno salterà !!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI