Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

“I CASSONETTI DOVREBBERO AVERE I COPERCHI”

cassonetti 07

Continuano le attività di sensibilizzazione del comitato Casamassima verso Rifiuti zero, che lunedì 12 maggio, si è riunito per l’incontro di coordinamento mensile presso le Officine Ufo.

Nella mattinata di lunedì alcuni alunni della scuola elementare Rodari, accompagnati da un insegnante e alcuni membri del comitato, hanno girato il paese e scattato foto che documentano le cattive abitudini degli adulti nello smaltimento dei rifiuti. Le foto scattate verranno presentate dai ragazzi nella mostra “Papà usa bene i cassonetti” che si terrà giovedì 22 presso la scuola, in concomitanza con l’apertura delle buche contenenti i rifiuti organici e inorganici interrati nel corso delle iniziative per la settimana europea per la riduzione dei rifiuti. I lavori dei bambini saranno ripresentati il 2 giugno in via dei Rifiuti zero, che sarà realizzata nell’ambito del Balcone fiorito, organizzato dalla Pro Loco.

Nello De Padova, uno dei più fervidi sostenitori della strategia e membro attivo del comitato, ha una “confessione” da fare. “L’idea – ha detto – per la mostra che sarà organizzata dai ragazzi ha avuto origine da un’esperienza personale. Una sera in cui mi ero recato a buttare il sacchetto dell’immondizia ho trovato il cassonetto pieno. Pur essendo consapevole che nel mio sacchetto fosse contenuto, oltre al materiale inorganico, anche rifiuti organici (in questo caso lische di pesce), l’ho riposto ugualmente sulla “montagna” degli altri sacchetti. Abitando in una zona periferica, il mio timore era che gli animali randagi, attratti dall’odore del cibo, avrebbero facilmente rotto il sacchetto sparpagliando per la strada il materiale inorganico. Timore che la mattina successiva si è rivelato fondato, in quanto portando in giro il mio cane, ho trovato il mio sacchetto sulla strada, che gli animali avevano strappato, e che ho riconosciuto da alcuni cd che vi erano contenuti. Premesso che in un sistema che funziona il cassonetto non dovrebbe rimanere scoperto, ma essere chiuso con un pedale, questo non giustifica il mio comportamento. Non avendo la raccolta differenziata per l’umido, nei nostri sacchetti ci finisce di tutto. L’ideale sarebbe avere l’accortezza di tenere in casa due sacchi: uno per la raccolta dell’umido e l’altro per il materiale dell’indifferenziata. Il senso di questa nostra iniziativa con i più piccoli è proprio quello di capire che spesso siamo noi a dover imparare da loro in che modo rispettare l’ambiente”.

Nella riunione di lunedì è stato inoltre deciso che durante il prossimo incontro di coordinamento mensile saranno date spiegazioni sull’utilizzo delle compostiere didattiche, che verranno distribuite a coloro che ne hanno fatto richiesta. È stata infine rinviata la rappresentazione di Puccettina a settembre, in occasione della riapertura delle scuole, con la contemporanea ripresa delle attività del comitato, sospese nei mesi di luglio e agosto.

Commenti  

 
#9 Pazzo 2014-06-02 13:29
Grande lucbell condivido tutto ..
Mi sorprende che siamo tutti d'accordo e l'evidenza è tale che solo menti contorte come quelle dei nostri amministratori non sono in grado so vedere e valutare ..
VERGOGNA!!!!!
Oggi via Taranto non hanno svuotato i cassonetti !!
Inoltre sei personaggi * si aggirano con treruote x raccogliere oggetti che si possono ancora recuperare .... Solo che questi lasciano ancora più caos e sporcizia !!!!
Chi controlla chi verifica su questi disservizi in un contesto già drammatico di per se ..!
VERGOGNA !!!
E poi si chiede alla Cittadinanza di essere rigorosi e rispettare le
Regole .... Andate a lavorare !!!
BUFFONI!!
 
 
#8 LucBell 2014-06-01 22:16
Il cervello del sindaco dovrebbe avere il coperchio...è evidente che è tutta materia volatile e non riesce a trattenerla nella scatola cranica.
Un paese così sgradevole alla vista di turisti e a gente che viene da fuori, non si era mai visto.
La raccolta differenziata vuol dire civiltà e civiltà vuol dire benessere per la città. Un sindaco che lascia questo paese in stato di abbandono è un sindaco che merita un cassonetto come residenza stabile.
 
 
#7 maria 2014-05-30 18:01
Dico solo che piu di una volta mi e' quasi saltato addosso qualche gatto rintanato nei cassonetti visto che mancano i coperchi.
Poi provo schifo solo ad avvicinarmi ai cassonetti visto che nella zona circostante i rifiuti e la sporcizia abbondano.
Ho saputo tra l'altro che in qualche scuola del paese stanno persino spiegando agli alunni come fare la raccolta differenziata,non ho capito a che pro visto che in questo cavolo di paese non c'e' nemmeno l'ombra di raccolta differenziata.
Amministrazione vergognati!
 
 
#6 25 aprile 2014-05-29 13:16
Coraggio sfortunati compaesani male che ci vada ormai il COUNTDOWN è iniziato fra circa 730 giorni il nostro caro paese sarà libero , cerchiamo di resistere se occorre anche ad oltranza
 
 
#5 Naftalina 2014-05-28 17:55
Di cosa vi meravigliate? Decenni di promesse e di aumenti, ma Casamassima e' rimasta li con il suo vestito macabro, cuciture e rattoppi, il vestito e rimasto tale e quale....paese sporco, ghettizzato, senza controllo, lasciato e piegato su se stesso.
Cosa possono rispondere gli amministratori? La colpa e' sempre "dell'altro che mi precedeva" o al cittadino incivile. Una lavata di mani, e si riparte con i soliti problemi. Non vi scandalizzate, tutto rimane fermo.
 
 
#4 Cricca 2014-05-28 16:09
Dilettante chi ha scattato questa foto!
Un vero professionista avrebbe inquadrato la capannina stile campo Rom sistemata alle spalle dell'entusiasmante cassonetto ricolmo di pregiata merce.
Da notare che tale scenografia fa da cornice al campo da tennis che ha lasciato spazio all'intelligente divertimento di provetti ballerini di provincia.
E se è vero che lo sport é sinonimo di salute, viva l'idiozia dilagante di questa asettica cittadina!
Merda.
 
 
#3 Largo Lago 2014-05-28 10:50
Da notare i tre tipi di cassonetti che ingentiliscono piazza Largo Lago. Uno straordinario abbinamento di colori
Tutti e tre pezzi da museo, rigorosamente senza pedale per salvaguardare l'igiene della persona.
Un plauso al responsabile di cotanta bellezza.
Un grazie da parte di chi apprezza la stupidità umana.
 
 
#2 x redazione 2014-05-27 21:11
“I CASSONETTI DOVREBBERO AVERE I COPERCHI” ma cosa dite; a Casamassima paese avanzato è già tanto che ci sono i cassonetti adesso li pretendete anche con i coperchi?
ha ha ha ha ha !!!!! :D :D :D
è
 
 
#1 Pazzo 2014-05-27 21:08
Ragazzi .... Bisogna cacciare ..... X usare un termine del nostro primo cittadino .... Questi impostori della raccolta dei rifiuti !!!!!!
E l'amministrazione deve alzare la testa di fronte a questo scempio .....
Sono anni che ci prendono in giro con un servizio improponibile inadeguato fuori tempo fuori luogo ... E chi più ne ha ... Mentre i pagamenti della tarsu sono puntuali e sicuramente non sottostimati ... Anzi ....
È sotto gli occhi di tutti che i cassonetti sono riciclati da altri paesi ... sono tutti diversi sudici e in disuso ..è evidente diamine .... La raccolta differenziata non è praticata ...( non dai cittadini )...... Le piazzole fanno schifo sono piene di residui .... I cassonetti stessi non sono lavati come invece veniva fatto negli anni 80 ... (Vi rendete conto siamo tornato indietro di 30 anni !!!!).... I coperchi sono l'ultimo problema di questo scempio che tutti accettano ...
Adesso con l'arrivo dell'estate il problema è ancora più evidente !!
Siamo ridicoli ... Nessuno ha le * si denunciare questa cosa ... Sapendo che siamo anche a limite igienico sanitario !!!
Durbans ... Se hai il coraggio perché non rispondo pubblicamente anziché nasconderti dietro nomignoli ... E dire che la colpa è di detommaso .... Montanaro e bovino dove siete ???
Perché non rispondete ???
Non mi sembrano offese o fantasie quelle ha
Ho elencato ???
Perché il vostro ufficio urp non funziona ?? È nessuno risponde ???
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI