Venerdì 17 Novembre 2017
   
Text Size

PRO LOCO, I 5 ANNI DI SARIA TANZELLA ALLA PRESIDENZA

pro loco direttivo femminile

Ha fatto rapidamente il giro del paese la notizia delle dimissioni di Maria Rosaria Tanzella da presidente Pro Loco, dimissioni inaspettate per la cittadinanza e il mondo delle associazioni e istituzioni che hanno presto inviato alla Tanzella messaggi di gratitudine per il lavoro svolto fino ad oggi e di auguri alla nuova Presidente.

Si sa, in un paese come l’Italia, dove la maggioranza delle persone stacca malvolentieri il proprio didietro dalle poltrone del potere, si fa fatica a interpretare una decisione così “diversa”, ma Saria Tanzella “sia per il profondo rispetto verso l'Associazione, chiamata giorno dopo giorno a svolgere, senza riserve, il compito di promozione e salvaguardia del territorio, sia per tutti coloro che ne fanno parte” ha deciso di dimettersi dal proprio ruolo lasciando spazio a chi più di lei ora può spendere le proprie energie e tempo a favore dell’associazione. Alla comunicazione delle sue dimissioni lo scorso lunedì, durante una riunione generale alla presenza di numerose associazioni, non ha nascosto il proprio dispiacere per questa “sofferta decisione” ma, come si legge nella sua lettera di dimissioni inviata a tutti i soci, “motivi di carattere strettamente personale, mi hanno portata in questi ultimi mesi a maturare il desiderio di fare un passo indietro a fronte dell'impegno continuo e costante che un'Associazione come la nostra, attiva e riconosciuta dall'Unpli come Pro Loco da prendere d'esempio, oggi richiede.

Saria Tanzella lascia il suo incarico di Presidente, ma non la “grande famiglia” Pro Loco, una famiglia che con caparbietà e grinta ha ricostruito dopo alcuni anni di disfacimento.

Volendo tracciare un bilancio puramente matematico il numero dei soci non è variato, si aggira sempre sull’ottantina, ma è avvenuto un significativo turnover, infatti sono aumentati i giovani, il 40% degli iscritti ha un’età compresa fra i 18 e i 40 anni. È cambiata la partecipazione alla vita associativa, oggi più sentita grazie alle riunioni che settimanalmente si svolgono presso la sede e alle quali partecipano sempre dai 15 ai 30 soci per organizzare eventi e manifestazioni che negli ultimi 5 anni si sono moltiplicati, nonostante il contributo comunale si sia dimezzato. Durante la sua presidenza, Maria Rosaria Tanzella, con il sostegno del direttivo e soci, è riuscita a riallacciare rapporti con le associazioni locali che oggi partecipano con entusiasmo agli eventi Pro loco, ha rinsaldato la collaborazione con le scuole primarie e le Istituzioni, ha ripreso ad organizzare due importanti manifestazioni tralasciate per alcuni anni come “Pentolaccia Casamassimese” e “Il Balcone fiorito nel Borgo Antico”, ha recuperato alcune tradizioni come la festa di S. Lucia e le Pupe della Quarantana, ed è continuamente presente agli eventi organizzati sul territorio. Tutto questo ha contribuito a far emergere quella di Casamassima come una delle più attive Pro Loco della provincia di Bari, punto di riferimento anche in ambito regionale.

[da La voce del paese del 10 maggio 2013]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI