Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

ANCORA IN LUTTO

lutto

Quando la volpe non raggiunge l’uva dice che è acerba.

Un detto popolare che fa sorridere, specie di questi tempi, se pensiamo a qualche esponente politico locale. Di quei politici che si intrattengono a parlottare di fesserie piuttosto che pensare a programmare l’azione amministrativa. La cifra dei nostri governanti – l’abbiamo detto talmente tante volte che ci viene a noia – l’abbiamo sotto il naso, basta guardarsi intorno per leggere il territorio. Un’amministrazione che va all’incasso dei progetti avviati da quella precedente e che non produce nemmeno un atto significativo dopo 3 anni dall’insediamento, cos’è? Si assumono anche esperti, ma poveracci, devono investire il loro tempo a risolvere problemi ‘personali’. Di altri.

Così accade che i cittadini, già abbastanza delusi e amareggiati per uno stato che non funziona, si ritrovano a vivere una cittadina da pulire, con scuole non certo a dimensione di bambino, piazze vuote per desolazione, nemmeno una pista ciclabile, metri di processionarie che se ne vanno a spasso per le strade di Casamassima (a rischio e pericolo per la salute), un’estate che si preannuncia tragica per l’invasione delle zanzare (e chissà se le zecche faranno loro compagnia) visto che mancano i fondi per la disinfestazione, non un campo sportivo (promesso e che non arriverà mai), una serie di presunti abusi edilizi, un palestrone abbandonato a se stesso, il sogno di un Pip che chissà se partirà mai perché la crisi è stringente (e con un Comune che ha fatto fallire un’azienda sul proprio territorio chi si sognerebbe di venire a investire capitali?), l’inaffidabilità conclamata di amministratori che un giorno prendono un impegno e il giorno dopo lo ribaltano.. e bla bla bla. E non dimentichiamo che ci è scappato un morto in tutto ciò.

Ma sì, teniamo ancora il lutto. Soprattutto per la cafoneria dilagante di qualche politico che non perde occasione per aprire la bocca solo per prendere aria.

[editoriale da La voce del paese del 29 marzo 2014]

Commenti  

 
#2 Mari 2014-04-07 09:57
Per le zecche state tranquilli sn arrivate persino quelle!!! Qsto è un paese morto e anche la gente che sino ad ora si è battuto x
Farlo uscire dal coma si è stancata di ricevere porte in faccia o di essere criticata xche si sospetta che dietro la voglia di fare ci sia solo voglia di emergere x chissà quale secondo fine.... Bene vogliono la fiaccolata x andarsene a casa ???? Organizziamola!! Qsta volta nn solo x lo sporco ma x le scuole inagibili x la pochezza dell amministraZione .... Chi si unisce a me???
 
 
#1 vergogna 2014-04-06 15:24
Mi congratulo con la redazione, per aver avuto il coraggio di esprimersi con questi toni. Io mi vergogno di essere casamassimese.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI