Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

COMPOSTIERE IN ARRIVO: CE NE SARANNO 30

vignetta differenziata

Come previsto dal bando comunale, a breve saranno distribuite le compostiere per i rifiuti ai primi trenta che ne avranno fatto richiesta. La biocompostiera è un contenitore atto ad accogliere la frazione organica dei rifiuti solidi urbani durante la sua decomposizione aerobica. All'interno di essa i numerosi batteri termofili, mesofili, psicrofili e actonomiceti, insieme ai lombrichi trasformano le sostanze organiche in humus o terra fertile, il prodotto che si ottiene è chiamato compost. I residui organici compostabili sono i rifiuti azotati: scarti vegetali, di giardino (tagli di siepi, erba del prato...), foglie verdi, rifiuti domestici (frazione umida), limitando i residui di origine animale; i rifiuti carboniosi: rami derivanti dalla potatura e foglie secche; fondi di caffè, filtri di tè gusci di uova, gusci di noci; lettiere biodegradabili di animali erbivori.

“Ogni tre o quattro giorni – riferisce Giancarlo D’Addabbo, dirigente scolastico della scuola elementare Rodari, che già da 8 anni utilizza la compostiera – prendo i rifiuti organici (ad esempio bucce della frutta, gusci di uova, fondi di caffè ecc), che nel frattempo ho raccolto in un qualsiasi contenitore, e li svuoto nella compostiera semplicemente sollevandone il coperchio. Il processo di decomposizione avviene spontaneamente. Non ho mai avuto problemi di cattivi odori o di bloccaggio della compostiera, anche utilizzando dei piccoli accorgimenti: si deve evitare di gettare per un periodo prolungato sempre sostanze dello stesso tipo (ad esempio le ciliegie nel loro periodo), ma si deve alternare con umido, foglie secche o materiali che possono aiutare a riequilibrare il composto. Anche svuotare il contenitore – continua – è abbastanza semplice, basta sollevare uno sportello sul fondo e grazie a un attrezzo si può raccogliere il compost. Un prodotto che può essere usato direttamente oppure può essere seccato e mescolato con del normale”.

Diversi gli utilizzi del compost così ottenuto, dato che può servire per riempire i vasi delle piante, oppure può essere impiegato come fertilizzante sui prati o prima dell'aratura; il terriccio che si trova in commercio, infatti, è prodotto mediante un compostaggio industriale con un rivoltamento meccanico, ma i procedimenti e i risultati sono equivalenti.

Commenti  

 
#5 Vito 2014-03-08 10:54
Oltre alle compostiere perché il Comune non sistema anche qualche bidone in più per la raccolta dei rifiuti? Un esempio è sulla via Turi, dopo la Madonnina...un solo bidone per le numerosissime abitazioni della zona, tanto che i cittadini sono costretti ad utilizzare i bidoni previsti per la raccolta del vetro, plastica e carta per i normali rifiuti umidi...alla faccia della raccolta differenziata...l'estrema periferia del paese sembra non appartenere al Comune, eppure si riscuotono i tributi!!!
 
 
#4 Vito 2014-03-08 10:50
Io utilizzo la compostiera già da qualche anno....il Comune le fornì a chi ne faceva richiesta.
Per ANNA...io lo sconto l'ho avuto ed è pari al 5% , bisogna fare una richiesta presso i Vigili dichiarando di avere la compostiera e di utilizzarla correttamente, loro si riservano di controllare l'effettivo utilizzo.
 
 
#3 ORONZO 2014-03-06 11:41
Come previsto dal bando comunale, a breve saranno distribuite le compostiere per i rifiuti ai primi trenta che ne avranno fatto richiesta. A CHI VA INOLTRATA LA RICHIESTA???

grazie
 
 
#2 anna 2014-03-04 18:24
anch'io la utilizzo da qualche anno, non crea cattivi odori ma bisogna posizionarla in giardino o comunque su una superficie con terreno e il compost che produce e' ottimo per rinvasare le piante a costo zero... in quel periodo il comune aveva promesso un piccolo sconto sulla tassa smaltimento rifiuti per chi avesse utilizzato la compostiera, ma io non l'ho mai avuto....!!!
 
 
#1 ORONZO 2014-03-04 16:26
buongiorno a tutti,
ma queste compostiere sostituiranno i bidoni dei rifiuti o verranno assegnate al cittadino che ne farà richiesta?
Se sarà così la vorrei!

grazie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI