Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

RIFIUTI ZERO: ECOLOGICA PUGLIESE NEL PROGETTO

rifiuti zero

È stato definito in settimana il rapporto di collaborazione tra il Comitato Casamassima verso Rifiuto zero e l'Ecologica Pugliese, in presenza del comandante dei vigili Ivano Eramo e di diversi membri del comitato. La ditta ha assicurato il proprio sostegno alla realizzazione di un progetto che coinvolgerà diverse classi della scuola elementare Marconi denominato “Settimana per la riduzione dei rifiuti”, già sviluppato con successo presso la scuola Rodari nel mese di novembre, nell'ambito della settimana europea per la riduzione dei rifiuti.

In collaborazione con le docenti è stato fissato un calendario per le attività da svolgere con i bambini per avvicinarli alle tematiche dei rifiuti e sensibilizzarli alla raccolta differenziata, che vedranno il momento culmine nella giornata di venerdì 21 marzo. Giorno in cui i ragazzi, oltre a seppellire il materiale organico della merenda in una buca fatta nel terreno, porteranno a scuola il materiale raccolto e diviso nelle quattro tipologie che saranno loro indicate per la raccolta: carta e cartone; plastica, lattine e barattoli; olio da cucina utilizzato; cellulari e piccoli elettrodomestici (Raee). L'Ecologica ha inoltre assicurato che a breve arriveranno i contenitori per la raccolta dei materiali da riciclare nelle classi, organizzando dei controlli periodici con il proprio personale e membri del comitato per verificarne il corretto utilizzo.

Tra le altre iniziative del Comitato va ricordata la proiezione del documentario Home, organizzata per lunedì 24 febbraio presso le officine Ufo. Continua così l'impegno nella sensibilizzazione dopo la visione del cartone animato Wall-E nella palestra della scuola Marconi, con questo documentario sull'ambiente e sul cambiamento climatico, realizzato da Yann Arthus Bartrand. Nel corso dell'11° incontro mensile di coordinamento il Comitato ha inoltre approvato i nuovi loghi e ha definito la propria partecipazione alla Pentolaccia, con il coinvolgimento di alcune classi della scuola elementare. Inoltre l'amministrazione comunale si è impegnata nella pubblicazione di un bando per affidare le compostiere che giacevano presso l'ex carcere a dei personaggi pubblici che si impegnino e si rendano disponibili, con il loro esempio, ad educare e sensibilizzare i bambini. Questi, accompagnati da membri del comitato, effettueranno delle visite periodiche per esaminare le compostiere e il loro funzionamento. Va infine ricordata l'iniziativa organizzata dal comitato venerdì 14 febbraio, in occasione della 10° giornata di “M'illumino di meno”. Nella serata di venerdì sono state infatti spente, dalle 18 alle 20, le luminarie di corso Vittorio Emanuele e il Comitato ha organizzato un raduno per la cittadinanza, per vivere un momento di gioia e di comunità con lo specifico obiettivo di attivare collaborazioni e sollecitare i cittadini a comportamenti consapevoli, con ricordi del nostro passato (canti e balli popolari, recitazioni di poesie e brani della tradizione cittadina, racconti di storia locale e/o di vita vissuta, ecc...) ed uno sguardo proiettato in un futuro migliore.

[da La voce del paese del 15 febbraio 2014]

Commenti  

 
#9 olmo 2014-02-27 14:57
personalmente non credo nell'incentivo economico,tanto anche qui gli italiani so furbi e sarebbero capaci di mettersi sulle bilance per fare peso,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,comunque e' assurdo che si parli ancora di differenziata.................................svegliaaaaaaaaaaaaaaaa, mi sa che siete l0unico comune a non farla!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#8 pro rifiuti-zero 2014-02-26 20:42
Per la critica e il non senso.

Tutto quello che dite è vero e soprattutto condivisibile però spiegatemi perchè :
- Continuate a gettare carte per terra
- sporcate marciapiedi e verde con rifiuti e cacca di animali.
- calpestate le aiuole.
- Inquinate l'aria, falde e mare.
- utilizzate l'auto anche per andare a fare una passeggiata.
- Non usate la bici o mezzi pubblici.
- Non fate la differenziata in casa, sul lavoro o in luoghi ludici.
- Non educate con il vostro comportamento i vostri figli.
- Non sensibilizzate gli amministratori o chi cavolo volete voi.
- Insomma perchè non fate niente e pretendete la pulizia da parte di altri.
Non sporcare è già metà della soluzione.

Ma soprattutto perchè criticate chi ci crede e si mette in gioco per educare i ragazzi al bello e alla natura.
Avete voi interessi? Siete sporcaccioni? Non amate il vostro paese?
 
 
#7 presi x fondelli 2014-02-24 23:30
ANCORA CON QUESTA ECOLOGIA!
ANCORA A SPIEGARE LA DIFFERENZIATA!
ANCORA A DISCUTERE!
ANCORA RIUNIONI!
ANCORA PROGETTI!
Ma pensate che siamo degli stupidi???
Ma fatela finita siete ridicoli
Da anni si spiega ai bambini la differenziata,
ma chi deve metterla in pratica SINDACO,AMMINISTRATORI,CONSIGLIERI,VIGILI vanno ancora in giro a parlare BLA BLA BLA!!! e a perdere tempo e noi cittadini intanto paghiamo il triplo per avere lo schifo.
VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!! BASTA!!!
Se state zitti fate più figura,ci rassegnano,
basta a prenderci in giro con queste marachelle e finte iniziative ECOLOGICHE ma ci avete preso proprio per dei babbioni??
EPPURE NON E CHE CI VUOLE TANTO,per una volta pensate ai cittadini e non sempre ai Vostri interessi siate più concreti ,siamo stufi, cambiate musica siete noiosi e stomachevoli :-x
 
 
#6 la caricatura 2014-02-24 23:04
A Casamassima la differenziata???
cos'è un barzelletta??
fare la differenziata significa:
1-dotare i cittadini di appositi contenitori
2-Fornire un programma di ritiro settimanale dei rifiuti
3-Verificare al momento del ritiro che il cittadino abbia rispettato la differenziata e se così non fosse sanzionarlo o richiamarlo.
4-Organi di vigilanza che rigorosamente facciano rispettare la differenziata.
QUESTO E QUANTO GIÀ DA 15-20 ANNI AVVIENE NEI PAESI DEL NORD o nei paesi civilizzati.
Qui a Casamassima terra di nessuno abbiamo pagato anni e anni la TARSU adesso paghiamo la nuova TARES per avere schifo e disservizi e quando si parla di DIFFERENZIATA non si sa di cosa effettivamente si sta parlando.
Finora la differenziata ha significato avere per strada cassonetti grigi,bianchi,verdi,ognuno ci butta quello che vuole e il camion che svuota i cassonetti li svuota unitamente mischiandoli assieme per poi essere buttati in discariche ormai sature e la comunità Europea ci sanziona e i nostri figli si avvelenano
Altro che il terzo modo!!!!!!
E poi, chi dovrebbe vigilare sulla differenziata???
Ma se non si riescono a fare le multe per divieto di sosta figuriamoci se..............
CASAMASSIMA wanted civilization
 
 
#5 Vito 2014-02-24 19:32
ancora con l'ecologica pugliese, vorrei far presente a tutti che i bidoni "schifosi" in via pasolini - zona covent garden -, sono di nuovo diminuiti e ridotti a soli 3 unità che schifo, vergogna...........
 
 
#4 ORONZO 2014-02-24 15:16
SIGNORI, questa non è una "boiata" come definito dall'amico Leo. Se vedesta il video che gira su youtube di cui di seguito vi ri evidenzio il sito web, capireste che quanto detto da Neos forse sarebbe possibile poter avere sgravi sulla bolletta dei rifiuti.
http://www.youtube.com/watch?v=mTrAol7lsQA
grazie e buona visione
 
 
#3 Pazzo 2014-02-23 21:57
Ma perché mostrare la differenziata ai bambini quando non possono applicarla ??
Queste sono le incoerenze di questo paese ... Passate ai fatti prima della teoria !!!..
Io la differenziata l'ho studiata 30 anni fa Alle elementari ... Solo che da allora non è cambiato un ca..... Anzi le cose sono peggiorate ... Bidoni sfasciati ... Servizio pessimo e scadente ... Lavaggio inesistente !!! Tutto alla luce del sole ... È il sindaco e i suoi giullari cosa fanno ??? Vanno a spiegare ai bambini cose irrealizzabili a causa dell'inefficenza di questo * paese !!!
VERGOGNATEVI
 
 
#2 Leo 2014-02-23 21:49
Ancora con questa boiata !!!
Ma quanti giri di parole ..???
Quante riunioni !!?? Quanti * ???
Quanti interessi ??!!!
Ormai la differenziata è una realtà concreta in quasi tutta Italia in molti paesi limitrofi ... Non c'è nulla da inventare .. Da stabilire .. Da studiare ... Da analizzare ... Solo da prendere applicare o copiare .... Siete capaci???!!
Perché poi incaponirai ancora con questa ecologica che in questi anni ha solo fatto casino in questo paese ????
Bah .... Non avrò mai le risposte come sempre ...
 
 
#1 Neos 2014-02-23 17:07
La raccolta differenziata a Casamassima avrà successo solo se saranno rispettati questi criteri, altrimenti sarà un fiasco.

1) Contenitori sotto casa. Non quindi contenitori specifici per i quali occorra percorrere oltre mezzo chilometro come adesso in molte zone del nostro paese.

2)
Contenitori univoci. Non contenitori specifici quasi simili, per i quali occorra ragionarci su mezz'ora su quale materiale debba essere introdotto.
Forme e colori univoci!

3) Sgravi sulla bolletta dei rifiuti/Incentivi economici per i virtuosi. Eh sì, abbiamo molto da parlare sul senso civico, sull'ambiente e sull'ecologia ma se non c'è un incentivo economico la gente non collabora. Non sarebbe male remunerare, ad esempio, i vuoti a rendere di vetro o le lattine, come si fa in Germania. Pochi centesimi, è vero, ma che potrebbero permettere magari una vita più decente a chi è in condizioni misere. Se io getto per terra una lattina, la raccoglie qualcun altro per guadagnarsi qualcosina.

Utopia?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI